Autore Topic: Twsbi Vac 700 demostrator  (Letto 4109 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11426
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #15 il: Settembre 20, 2014, 11:46:36 am »

Nelle lunghe sessioni di scrittura, è vero, ho registrato anch'io quello che spesso viene lamentato: il tratto diventa stitico e si deve tenere il fondello - oltre che aperto - anche alzato.

Penna pratica e ideale per studenti universitari (abbastanza abbordabile come prezzo e grande autonomia di serbatoio).


Tipico problema delle penne moderne con condotta in materiale stampato e non in ebanite. La cosa realmente scocciante e che pur essendo un problema sostanzialmente risolvibile con poco, tenderà a ripresentarsi periodicamente dovendo rifare tutto da capo.
Questo è un difetto presente anche su altre penne ben più blasonate come visconti, Delta etc... tant'è che sto pensando di sostituire il gruppo scrittura della mia Delta No-Nuke con uno d'epoca o se non altro con un pennino d'epoca ed una condotta in ebanite costruita da zero di sana pianta.

Offline RebisRebus

  • Maestro Di Cerimonie
  • Beginner
  • *
  • Post: 6
  • Nathan Bonnì
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #16 il: Marzo 07, 2016, 21:19:54 pm »
ciao a tutti.
sono principiante.
ho sempre avuto penne stilografiche con cartucce pelikan (o simili della mont blanc o di altre marche), di fascia di prezzo 15-25 euro.
Mi è stata regalata questa penna per il compleanno, scelta da me, ma soprattutto per fini estetici.

Non so proprio come trattare lo stantuffo, non vorrei rovinarlo,e mi sa che ho fatto alcuni errori, tra cui dare una leggerissima "stantuffata" quando la punta si è seccata (è poi ripartita scrivendo benissimo) e riempirla dalla boccetta (blu di prussia DIAMINE) prima che fosse finita, perché dovevo partire e non potevo portarmi la boccetta.

La penna sembra perfetta e per nulla danneggiata da queste cose, ma per sicurezza chiedo a voi...ho fatto delle cose compromettenti per la penna?
da evitare in futuro?

Ciao!

p.s. terrò presente il consiglio su altri blu sempre della diamine :)

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 8915
  • Sesso: Maschio
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #17 il: Marzo 07, 2016, 22:03:55 pm »
ciao a tutti.
sono principiante.
ho sempre avuto penne stilografiche con cartucce pelikan (o simili della mont blanc o di altre marche), di fascia di prezzo 15-25 euro.
Mi è stata regalata questa penna per il compleanno, scelta da me, ma soprattutto per fini estetici.

Non so proprio come trattare lo stantuffo, non vorrei rovinarlo,e mi sa che ho fatto alcuni errori, tra cui dare una leggerissima "stantuffata" quando la punta si è seccata (è poi ripartita scrivendo benissimo) e riempirla dalla boccetta (blu di prussia DIAMINE) prima che fosse finita, perché dovevo partire e non potevo portarmi la boccetta.

La penna sembra perfetta e per nulla danneggiata da queste cose, ma per sicurezza chiedo a voi...ho fatto delle cose compromettenti per la penna?
da evitare in futuro?

Ciao!

p.s. terrò presente il consiglio su altri blu sempre della diamine :)
Tranquillo, ciò che hai fatto è del tutto lecito e non può danneggiare nessuna penna.

Offline RebisRebus

  • Maestro Di Cerimonie
  • Beginner
  • *
  • Post: 6
  • Nathan Bonnì
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #18 il: Marzo 07, 2016, 23:07:04 pm »
ottimo! comunque io non ho chiesto info sui pennini. credo che mi abbiano dato una punta medio/spessa.
non trovo nella penna un marchio che indichi lo spessore del pennino (come non li ho mai visti, nelle penne stilografiche)

mi trovo bene

sono (tra le altre cose) fumettista. prima usavo la china. Da un anno solo stilografiche.
il tratto è meno regolare, ma ho trovato uno stile.
E adoro i grigi, e tutti i colori tra l'azzurro, il verde e il grigio, non bene definiti.
Per ora questa penna è la mia "arma" principale.

Ora lascio questo topic e ringrazio per i consigli, ci troveremo in giro per il forum

Offline Resvis71

  • Pennemoderne
  • Hero Member
  • ********
  • Post: 691
  • Sesso: Maschio
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #19 il: Marzo 08, 2016, 08:02:22 am »
ottimo! comunque io non ho chiesto info sui pennini. credo che mi abbiano dato una punta medio/spessa.
non trovo nella penna un marchio che indichi lo spessore del pennino (come non li ho mai visti, nelle penne stilografiche)

mi trovo bene

sono (tra le altre cose) fumettista. prima usavo la china. Da un anno solo stilografiche.
il tratto è meno regolare, ma ho trovato uno stile.
E adoro i grigi, e tutti i colori tra l'azzurro, il verde e il grigio, non bene definiti.
Per ora questa penna è la mia "arma" principale.

Ora lascio questo topic e ringrazio per i consigli, ci troveremo in giro per il forum
Ciao Rebus, benvenuto.
Complimenti per la penna!
La misura del pennino la puoi leggere sul pennino stesso; c'è una lettera che la indica, proprio sotto il marchio TWSBI.
Ci farai vedere qualche tuo lavoro?
Grazie e a presto!



Offline RebisRebus

  • Maestro Di Cerimonie
  • Beginner
  • *
  • Post: 6
  • Nathan Bonnì
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #20 il: Marzo 09, 2016, 23:24:58 pm »
è una M
mi chiedo perchè al negozio non mi abbiano proposto i pennini...

puzza di principiante? :)

Offline Resvis71

  • Pennemoderne
  • Hero Member
  • ********
  • Post: 691
  • Sesso: Maschio
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #21 il: Marzo 10, 2016, 08:05:35 am »
è una M
mi chiedo perchè al negozio non mi abbiano proposto i pennini...

puzza di principiante? :)

Bene, così ora ti puoi regolare ed eventualmente cambiarlo se ti sembra troppo largo come tratto.
Non conoscendo le dinamiche dell'acquisto nè il negozio butto lì un'ipotesi : avevano solo quella misura di pennino.
Una cosa Rebus, da dove scrivi? Potresti presentarti nella sezione dedicata e mettere il tuo nome come da regolamento? Grazie...

Offline Giovanni Abrate

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 959
  • Sesso: Maschio
    • Pentrace
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #22 il: Marzo 10, 2016, 13:07:12 pm »

Nelle lunghe sessioni di scrittura, è vero, ho registrato anch'io quello che spesso viene lamentato: il tratto diventa stitico e si deve tenere il fondello - oltre che aperto - anche alzato.

Penna pratica e ideale per studenti universitari (abbastanza abbordabile come prezzo e grande autonomia di serbatoio).


Tipico problema delle penne moderne con condotta in materiale stampato e non in ebanite. La cosa realmente scocciante e che pur essendo un problema sostanzialmente risolvibile con poco, tenderà a ripresentarsi periodicamente dovendo rifare tutto da capo.
Questo è un difetto presente anche su altre penne ben più blasonate come visconti, Delta etc... tant'è che sto pensando di sostituire il gruppo scrittura della mia Delta No-Nuke con uno d'epoca o se non altro con un pennino d'epoca ed una condotta in ebanite costruita da zero di sana pianta.

Tutto vero. Per le migliori condotte moderne in ABS, si elimina il problema con un trattamento a corona.

Offline Resvis71

  • Pennemoderne
  • Hero Member
  • ********
  • Post: 691
  • Sesso: Maschio
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #23 il: Marzo 10, 2016, 17:32:14 pm »
Giovanni, in cosa consiste il trattamento a corona?

Offline turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11426
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #24 il: Marzo 10, 2016, 18:52:57 pm »

Nelle lunghe sessioni di scrittura, è vero, ho registrato anch'io quello che spesso viene lamentato: il tratto diventa stitico e si deve tenere il fondello - oltre che aperto - anche alzato.

Penna pratica e ideale per studenti universitari (abbastanza abbordabile come prezzo e grande autonomia di serbatoio).


Tipico problema delle penne moderne con condotta in materiale stampato e non in ebanite. La cosa realmente scocciante e che pur essendo un problema sostanzialmente risolvibile con poco, tenderà a ripresentarsi periodicamente dovendo rifare tutto da capo.
Questo è un difetto presente anche su altre penne ben più blasonate come visconti, Delta etc... tant'è che sto pensando di sostituire il gruppo scrittura della mia Delta No-Nuke con uno d'epoca o se non altro con un pennino d'epoca ed una condotta in ebanite costruita da zero di sana pianta.

Tutto vero. Per le migliori condotte moderne in ABS, si elimina il problema con un trattamento a corona.
Probabile ma esiste l'ebanite che è il materiale principe per realizzare condotte. Cosa volere di più?

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk


Tags:
 

       
Twittear