Cerca - Trova


Marzo 21, 2013, 08:56:35 pm da Pennamania | Visite: 1270 | Commenti: 0

Soffer - Soffietti Ferruccio

Il nome SOFFER che talvol...
Pagine: 1
Novembre 21, 2012, 01:03:35 pm da Pennamania | Visite: 2799 | Commenti: 0

Paul Fisher e la Space Pen

Se [iurl=http://www.penn...
Pagine: 1

Contatti

Contatore

Utenti connessi
Marzo 21, 2013, 08:56:35 pm da Pennamania | Visite: 1270 | Commenti: 0

Soffer - Soffietti Ferruccio

Il nome SOFFER che talvolta si ritrova impresso sui serbatoi e sui cappucci di varie penne stilografiche deriva dall'unione delle iniziali del suo fondatore Soffietti Ferruccio.
Attiva sin dalla seconda metà degli anni '30 a Torino, l'azienda di Soffietti ebbe una vita produttiva abbastanza lunga rimanendo in attività fino alla fine degli anni '50.


1935 Soffer con caricamento a levetta celluloide Platinum Green

Benché orientata verso una produzione commerciale dai costi contenuti, le penne Soffer univano quasi sempre linee estetiche gradevoli ad una accuratezza tecnica buona e molto buona.
Degna di menzione è la linea Prismatic, stilografiche sfaccettate, realizzate con molta cura in cui a differenza della concorrenza, quando chiusa, le faccette del cappuccio e del corpo combaciavano perfettamente.


1950 Soffer con caricamento a stantuffo pennino carenato

Terminata la seconda guerra mondiale, sia la linea Prismatic che i modelli minori si  aggiornano esteticamente venendo realizzati con pennini carenati e sistemi di caricamento sia a pulsante che a stantuffo.
I modelli di maggior pregio montano pennini in oro marcati Soffer.

Visita Pennamania e approfondisci le tue conoscenze sulla produzione Soffer leggendo la sezione dedicata alle penne minori italiane.

Sezione Soffer: http://www.pennamania.it/forum/index.php?board=18.0

Alcuni Topic:

Soffer Black & Pearl: hhttp://www.pennamania.it/forum/index.php?topic=931

Soffer Prismatic: http://www.pennamania.it/forum/index.php?topic=4393

Soffer Colorate: http://www.pennamania.it/forum/index.php?topic=633.0


Tutto il materiale mostrato è di proprietà di Pennamania. Ogni utilizzo privo di autorizzazione sarà perseguito penalmente
Pagine: 1
Novembre 21, 2012, 01:03:35 pm da Pennamania | Visite: 2799 | Commenti: 0

Paul Fisher e la Space Pen

Se Birò è l'inventore assoluto della penna a sfera, Paul Fisher è colui che ha portato la penna biro oltre i limiti facendola arrivare fin sulla luna e nelle profondità marine.

Ma chi è Paul Fisher? semplicemente l'inventore della Space Pen, ovvero l'unica penna capace di scrivere nello spazio senza forza di gravità e in acqua sia dolce che salata. Insomma una vera rivoluzione!

Paul Fisher nasce il 10 Ottobre 1913 e muore il 20 Ottobre 2006 alla veneranda età di 93 anni, inventando la Space Pen.

La Fisher Space Pen è una rivoluzionaria penna a sfera che funziona con uno speciale inchiostro tissotropico conservato all'interno di una cartuccia contenente gas pressurizzato.
Questa idea insieme ad altri brevetti che compongono la penna nel suo insieme, permetto alla Space Pen di lavorare in assenza di gravità, di scrivere su diverse superfici compre quelle unte e di rimanere operativa con temperature che vanno dai -50 ai 160 gradi Fahrenheit (-35 a 120 gradi centigradi) e in ambiente sottomarino.

La Space Pen venne subito approvata dalla Nasa (l'ente spaziale americano) e ancora oggi viene regolarmente utilizzata dall'intero programma spaziale Shuttle e ISS.
La Space Pen venne anche impiegata nelle missioni Skylab e Apollo (Luna) e in tempi recenti anche dal programma spaziale Russo ed Europeo.

Grazie alle sue caratteristiche la Space Pen è utile anche ai biologi marini che grazie ad essa possono scrivere appunti sott'acqua.

Ancora oggi, oltre l’Agenzia Spaziale Americana e Russa, adottano la Fischer Space Pen le Forze Armate Americane, Thunderbirds (Pattuglia Acrobatica Americana), l’Fbi, il Centro Spaziale Kennedy e il Centro di Comando di Houston, la Camera e il Senato Americani, Arianne (Programma Spaziale Francese) e la Cousteau Society.

La Space Pen è anche esposta al MOMA di New York.

Ma Fisher non è soltanto l'inventore della Space Pen ma anche colui che nel settore della penna a sfera si distinse con l'invenzione del refill universale che risolse il problema delle differenti ricariche necessarie ai vari modelli distribuiti sul mercato. Nel 1948 creò la 400 Bullet Pen, il design simile a quello di una pallottola incontrò il  favore del pubblico e un prestigioso riconoscimento per il design dato dall’esposizione al Museo d’Arte Moderna di New York.

Visita Pennamania e approndisci le tue conoscenze sulle penne a sfera leggendo la sezione dedicata con 187 Topic differenti e oltre 1591 post.

Sezione Penne a sfera: http://www.pennamania.it/forum/index.php?board=87.0

Alcuni Topic:

Caran D'Ache RNX316: http://www.pennamania.it/forum/index.php?topic=3006

Delta Dolcevita sfera: http://www.pennamania.it/forum/index.php?topic=2405.0

Omas IX Centenario: http://www.pennamania.it/forum/index.php?topic=1924.0

Lamy Noto: http://www.pennamania.it/forum/index.php?topic=1597.0

Pagine: 1

       
Twittear