Autore Topic: Twsbi Vac 700 demostrator  (Letto 4162 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11450
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Twsbi Vac 700 demostrator
« il: Marzo 30, 2013, 15:52:42 pm »
Qui parliamo della nuova Twsbi Vac 700 demostrator.




Offline f.hawks

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Post: 3028
  • Sesso: Maschio
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #1 il: Marzo 30, 2013, 17:21:46 pm »
Non so...... l'ho vista dal vivo e non mi convince molto.
Meglio la 540 a mio parere.

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11450
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
R: Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #2 il: Marzo 30, 2013, 17:33:38 pm »
Non so...... l'ho vista dal vivo e non mi convince molto.
Meglio la 540 a mio parere.

Si esteticamente la 540 è più intrigante ma questa col sistema di caricamento a depressione la trovo più intrigante.

Sent from Motorola Xoom using Tapatalk 2


Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 8930
  • Sesso: Maschio
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #3 il: Marzo 30, 2013, 17:34:06 pm »
Qui parliamo della nuova Twsbi Vac 700 demostrator.
Hanno ripreso il caricamento a siringa inversa. Interessante.

Online alfredop

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1756
  • Sesso: Maschio
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #4 il: Marzo 30, 2013, 18:37:26 pm »
A Firenze ho preso una 540 proprio perchè mi piaceva di più (ed anche perchè costava circa la meta), stilisticamente non mi piace troppo la forma del corpo che tende a stringersi per poi riallargarsi nel fondello di coda. Comunque ne ho una in arrivo in seguito ad uno scambio, ed in effetti sono curioso di provare il meccanismo di caricamento.

Comunque la filosofia di questa azienda mi piace, stanno tirando fuori una serie di modelli interessanti, che vengono continuamente aggiornati per tenere conto del feedback sul campo.

Alfredo

Offline maxjeezus

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 411
  • Sesso: Maschio
    • Centocinquantacinque
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #5 il: Aprile 01, 2013, 19:03:01 pm »
L'ho avuta per qualche mese ma non mi è piaciuta, alla fine l'ho rivenduta.
Un po' scomoda nell'impugnatura, caricamento dell'inchiostro sempre "scarso" (nonostante l'uso di tecniche suggerite da diversi video online che però a caasa mia si sono dimostrate insuffcienti), scrittura non proprio fluida, ed infine, se si deve scrivere molto bisogna tenere il fondello svitato perchè se no ad un certo punto il flusso dell'inchiostro si interrompe. Insomma: una delusione.
Max

Online alfredop

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1756
  • Sesso: Maschio
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #6 il: Aprile 01, 2013, 20:26:20 pm »
L'ho avuta per qualche mese ma non mi è piaciuta, alla fine l'ho rivenduta.
Un po' scomoda nell'impugnatura, caricamento dell'inchiostro sempre "scarso" (nonostante l'uso di tecniche suggerite da diversi video online che però a caasa mia si sono dimostrate insuffcienti), scrittura non proprio fluida, ed infine, se si deve scrivere molto bisogna tenere il fondello svitato perchè se no ad un certo punto il flusso dell'inchiostro si interrompe. Insomma: una delusione.
Max

Se l'impugnatura ed il pennino sono come quelli della mia 540 direi che non dovrebbero essere troppo male (ma l'impugnatore è un fatto estremamente soggettivo). Sul flusso ho letto anch'io della questione del fondello che va tenuto svitato.

Alfredo

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11450
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
R: Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #7 il: Aprile 02, 2013, 16:59:59 pm »
L'ho avuta per qualche mese ma non mi è piaciuta, alla fine l'ho rivenduta.
Un po' scomoda nell'impugnatura, caricamento dell'inchiostro sempre "scarso" (nonostante l'uso di tecniche suggerite da diversi video online che però a caasa mia si sono dimostrate insuffcienti), scrittura non proprio fluida, ed infine, se si deve scrivere molto bisogna tenere il fondello svitato perchè se no ad un certo punto il flusso dell'inchiostro si interrompe. Insomma: una delusione.
Max

Secondo me quelli che descrivi sono in parte limiti tecnici del sistema a depressione e altri dipendenti dalla condotta in plastica ma andiamo con ordine.
Caricamento dell inchiostro scarso, diciamo che anche se il sistema a depressione permette teoricamente di riempire tutto il corpo, questo di fatto non può avvenire perché pur espellendo tutta l'aria, al momento in cui l'inchiostro verrà richiamato all'interno del corpo, verrà anche richiamata la quantità d'aria presente all'interno della giunzione e della condotta più quella dello scarico del corpo.
Scrittura non proprio fliuda, potrebbe in parte derivare dal pennino magari troppo chiuso o con le punte non bene allineate etc... comunque sia tutte cose risolvibili ma più che altro credo che sia dovuto alla condotta in plastica stampata e non in ebanite. Le condotte in plastica stampata non sono sempre problematiche ma anche questo è almeno in parte risolvibile.
Svitare il fondello? Nelle penne a depressione con valvola di chiusura è normale, giusto e indispensabile ma tutti quanti usano questo sistema in modo errato, infatti il fondello non va tenuto continuamente aperto ma va tenuto chiuso e aperto soltanto quando l'inchiostro inizia ad essere scarso. Perché questo? semplicemente perché essendo una penna a depressione il calore della mano fa dilatare l'aria all'interno del serbatoio causando copiose perdite. La valvola di chiusura serve a scongiurare che la penna perda.
In pratica la valvola interrompe volutamente il flusso d'inchiosto dal serbatoio al pennino il quale avrà a disposizione esclusivamente l'inchiostro presente all'interno della condotta. Quando questo sarà esaurito o quasi si sviterà il fondello facendo fluire quella quantità d'inchiostro necessaria per continuare a scrivere.
Di solito una condotta di qualità trattiene inchiostro a sufficienza per scrivere una pagina quindi in teoria l'apertura della valvola tramite lo svitamento del fondello non sarebbe nemmeno così repentino.

Dimenticavo di dire che la valvola di chiusura era già presente sulle Onoto a depressione dei primi del '900 e sulle Urushi della Visconti.

Comunque sia su Penna Vintage 5 c'è un esaustivo articolo su come mantenere e utilizzare il caricamento a depressione.

Sent from Motorola Xoom using Tapatalk 2

Online alfredop

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1756
  • Sesso: Maschio
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #8 il: Aprile 03, 2013, 21:21:39 pm »
Ho ricevuto la Vac-700 che aspettavo, e posso riportare le prime esperienze d'uso: il sistema di caricamento a me è parso abbastanza efficiente, ho riempito senza difficoltà circa 3/4 del fusto della penna, ma sono stato anche frettoloso a tirare su la penna (stava ancora riempendosi quando l'ho tirata fuori dalla boccetta di inchiostro); il pennino, nel mio caso un EF, mi soddisfa per quanto riguarda lo spessore del tratto, ma non è scorrevolissimo (non che gratti, più che altro fornisce un certo feedback).
Stranamente, pur costando circa il doppio, la Vac-700 ha l'aspetto di una penna più economica rispetto la 540, il particolare che più da questa impressione è la clip, diversa sia come materiali che come forma (d'altra parte a Firenze avevo preferito acquistare la 540 e non la Vac-700).
In ogni caso si tratta a mio avviso di una buona penna, che riporta in auge su un modello economico un sistema di caricamento che a parte Visconti non viene usato più da nessun altro produttore; certo che se non si è particolarmente affascinati da questo dettaglio la 540 (o il più recente modello 580), sempre restando in casa TWSBI, mi sembra molto più conveniente.

Alfredo

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 8930
  • Sesso: Maschio
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #9 il: Aprile 03, 2013, 21:47:04 pm »
Per la scorrevolezza dei pennini, in questo caso dovuta magari ad una produzione economica e non accuratissima, si può utilizzare un semplicissimo sistema: ci si munisce di un foglio di carta abrasiva sottilissima, almeno 1200, la si bagna e ci si "scrivono" sopra una serie di "8" concatenati impugnando normalmente la penna. Lo si può fare anche con la penna carica, ed in questo caso si può testare la scrittura sulla carta dopo qualche passata e proseguire sin quando la penna non scorre senza impuntature. Un pò d'utilizzo migliorerà ancora la scorrevolezza. 

Offline rembrandt54

  • Pennemoderne
  • Hero Member
  • ********
  • Post: 1107
  • Sesso: Maschio
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #10 il: Aprile 04, 2013, 12:52:50 pm »
Ho acquistato sia la Vac 700 che la Diamond 580 e devo dire che, pur non amando le Demonstrator, sono due penne gradevoli se le si considera per la fascia alla quale appartengono.
della Vac 700 mi piace moltissimo il pennino bello grande ; la scorrevolezza credo dipenda molto dal caso, nel senso che può variare da esemplare a esemplare.
Grazie a queste due penne mi sono accostato agli inchiostri colorati ; nella Vac 700 Diamine Rustic Brown, mentre nella 580 uno splendido Sherwood Green sempre Diamine-

stefano

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 8930
  • Sesso: Maschio
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #11 il: Aprile 04, 2013, 16:05:31 pm »
Ho acquistato sia la Vac 700 che la Diamond 580 e devo dire che, pur non amando le Demonstrator, sono due penne gradevoli se le si considera per la fascia alla quale appartengono.
della Vac 700 mi piace moltissimo il pennino bello grande ; la scorrevolezza credo dipenda molto dal caso, nel senso che può variare da esemplare a esemplare.
Grazie a queste due penne mi sono accostato agli inchiostri colorati ; nella Vac 700 Diamine Rustic Brown, mentre nella 580 uno splendido Sherwood Green sempre Diamine-

stefano
Diamine!
Peppe Pipes

Offline MaxTheCarret

  • Full Member
  • ***
  • Post: 108
  • Sesso: Maschio
Re:R: Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #12 il: Dicembre 22, 2013, 12:00:23 pm »
L'ho avuta per qualche mese ma non mi è piaciuta, alla fine l'ho rivenduta.
Un po' scomoda nell'impugnatura, caricamento dell'inchiostro sempre "scarso" (nonostante l'uso di tecniche suggerite da diversi video online che però a caasa mia si sono dimostrate insuffcienti), scrittura non proprio fluida, ed infine, se si deve scrivere molto bisogna tenere il fondello svitato perchè se no ad un certo punto il flusso dell'inchiostro si interrompe. Insomma: una delusione.
Max

Secondo me quelli che descrivi sono in parte limiti tecnici del sistema a depressione e altri dipendenti dalla condotta in plastica ma andiamo con ordine.
Caricamento dell inchiostro scarso, diciamo che anche se il sistema a depressione permette teoricamente di riempire tutto il corpo, questo di fatto non può avvenire perché pur espellendo tutta l'aria, al momento in cui l'inchiostro verrà richiamato all'interno del corpo, verrà anche richiamata la quantità d'aria presente all'interno della giunzione e della condotta più quella dello scarico del corpo.
Scrittura non proprio fliuda, potrebbe in parte derivare dal pennino magari troppo chiuso o con le punte non bene allineate etc... comunque sia tutte cose risolvibili ma più che altro credo che sia dovuto alla condotta in plastica stampata e non in ebanite. Le condotte in plastica stampata non sono sempre problematiche ma anche questo è almeno in parte risolvibile.
Svitare il fondello? Nelle penne a depressione con valvola di chiusura è normale, giusto e indispensabile ma tutti quanti usano questo sistema in modo errato, infatti il fondello non va tenuto continuamente aperto ma va tenuto chiuso e aperto soltanto quando l'inchiostro inizia ad essere scarso. Perché questo? semplicemente perché essendo una penna a depressione il calore della mano fa dilatare l'aria all'interno del serbatoio causando copiose perdite. La valvola di chiusura serve a scongiurare che la penna perda.
In pratica la valvola interrompe volutamente il flusso d'inchiosto dal serbatoio al pennino il quale avrà a disposizione esclusivamente l'inchiostro presente all'interno della condotta. Quando questo sarà esaurito o quasi si sviterà il fondello facendo fluire quella quantità d'inchiostro necessaria per continuare a scrivere.
Di solito una condotta di qualità trattiene inchiostro a sufficienza per scrivere una pagina quindi in teoria l'apertura della valvola tramite lo svitamento del fondello non sarebbe nemmeno così repentino.

Dimenticavo di dire che la valvola di chiusura era già presente sulle Onoto a depressione dei primi del '900 e sulle Urushi della Visconti.

Comunque sia su Penna Vintage 5 c'è un esaustivo articolo su come mantenere e utilizzare il caricamento a depressione.

Sent from Motorola Xoom using Tapatalk 2


come non quotarti ;)
il sistema è affascinante si, comunque questi limiti tecnici che tutte le recensioni riportano, il fatto che la durata della qualità delle guarnizioni mette a rischio il buon funzionamento nel tempo, accettare che il sistema stesso funziona con dovuti accorgimenti, vedi fondello da svitare ecc…
mi hanno fatto desistere dal prenderla, ho preferito la 580.
senza entrare nel merito della scrittura e design, che secondo me sono giudizi personali, dopo prova e dopo averla toccata con mano.
il discorso vale anche per la 580, ovvio, ma appena avrò elementi la valuterò.

Max

Offline Fenice

  • Pennemoderne
  • Hero Member
  • ********
  • Post: 752
  • Sesso: Femmina
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #13 il: Settembre 16, 2014, 08:09:51 am »
Nella VAC 700 ci ho messo il Florida Blue (Diamine) e non riesco a vederla con altri inchiostri.
Il tratto che restituisce (è un F) è corposo ma non eccessivo.
Dopo qualche giorno dalla scrittura, riprendendo gli appunti, mi scopro ad ammirare quel tratto che - col tempo - sembra diventare più "deciso".

Nelle lunghe sessioni di scrittura, è vero, ho registrato anch'io quello che spesso viene lamentato: il tratto diventa stitico e si deve tenere il fondello - oltre che aperto - anche alzato.

Penna pratica e ideale per studenti universitari (abbastanza abbordabile come prezzo e grande autonomia di serbatoio).

Offline Giovanni Abrate

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 959
  • Sesso: Maschio
    • Pentrace
Re:Twsbi Vac 700 demostrator
« Risposta #14 il: Settembre 16, 2014, 13:20:54 pm »
Per la scorrevolezza dei pennini, in questo caso dovuta magari ad una produzione economica e non accuratissima, si può utilizzare un semplicissimo sistema: ci si munisce di un foglio di carta abrasiva sottilissima, almeno 1200, la si bagna e ci si "scrivono" sopra una serie di "8" concatenati impugnando normalmente la penna. Lo si può fare anche con la penna carica, ed in questo caso si può testare la scrittura sulla carta dopo qualche passata e proseguire sin quando la penna non scorre senza impuntature. Un pò d'utilizzo migliorerà ancora la scorrevolezza.

Attenti pero'! Ho visto rovinare tantissimi pennini da tentativi di renderli piu' scorrevoli usando film abrasivi. Prima di intervenire, consiglio di controllare l'allineamento del pennino. Ho messo in linea un articolo su Pentrace che ne descrive la procedura. Si puo' anche provare a fare scorrere il pennino su un bicchiere di vetro, facendo tracce a forma di "8".
Ciao!

Tags:
 

       
Twittear