Autore Topic: Tabo?  (Letto 8867 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline fabbale

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Post: 6140
  • Karma: +2/-0
  • Sesso: Maschio
  • Don't worry be happy !!!
Re:Tabo?
« Risposta #30 il: Aprile 06, 2012, 21:01:48 pm »
Oggi razzolavo un p˛ tra le macerie e cosa m'Ŕ venuta in mano?
Un'opera "giovanile" di monsieur Taroque che avevo completamente scordato!
E' un corpo di safety spaccato che naturalmente con la Tibaldi non aveva proprio nulla da spartire. ChissÓ se gli era servito per allenamento o che altro.
Se non ricordo male me lo regal˛ in qualche scambio di robaccia, con un fare che sembrava dire: "pensa un p˛ se fosse stata intera....!"

Perˇ i tarocchi le numera o sbaglio?
Un megalomane? Non Ŕ che ce ne sono + di 3000 in giro?
 :set2010078:

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9233
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Tabo?
« Risposta #31 il: Aprile 06, 2012, 21:25:36 pm »
Oggi razzolavo un p˛ tra le macerie e cosa m'Ŕ venuta in mano?
Un'opera "giovanile" di monsieur Taroque che avevo completamente scordato!
E' un corpo di safety spaccato che naturalmente con la Tibaldi non aveva proprio nulla da spartire. ChissÓ se gli era servito per allenamento o che altro.
Se non ricordo male me lo regal˛ in qualche scambio di robaccia, con un fare che sembrava dire: "pensa un p˛ se fosse stata intera....!"

Perˇ i tarocchi le numera o sbaglio?
Un megalomane? Non Ŕ che ce ne sono + di 3000 in giro?
 :set2010078:
Evidentemente ritiene che un bel numero dopo il marchio dia verosimiglianza...
Il suo limite Ŕ quello dei caratteri e della grafica.
In effetti, come osserva Stefano, il marchio Tibaldi non Ŕ malaccio, perchÚ anche l'originale Ŕ scritto con caratteri abbastanza semplici e lineari. Il fatto poi che sia stato inciso sopra il decoro della laminatura mostra una certa approssimazione tipica dell'individuo.
Una volta aveva una "Ancora" con il profilo dell'ancora presente nel marchio fatto solo con delle linee rette...

Offline alfredop

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1770
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Tabo?
« Risposta #32 il: Aprile 06, 2012, 23:14:53 pm »
Da quel che ho capito a Walter Ŕ successo una cosa simile a quella capitata a me questa settimana: ho acquistato un amplificatore Pioneer anni 90, e tornato a casa ho scoperto che il marchio era stato sostituito, e che l'amplificatore era in realta un AIWA  :set2010078:

Ci rido su perchŔ per quello che avevo pagato l'AIWA va pi¨ che bene (e forse un amplificatore AIWA pu˛ anche essere meglio di uno Pioneer), spero che per Walter sia lo stesso.

Un Pioneer Elite, no, eh!  :set2010052:

Se trovi un amplificatore Mark Levinson a mercatino...occhi! :D

No l'amplificatore era chiaramente un modello medio, non di fascia alta, il classico ampli nero di inizio anni 90. Probabilmente la targhetta con il marchio originale sarÓ andata persa ed il venditore l'ha sostituita con quello che ha trovato. Comunque non preoccuparti se trovo un Mark Levinson ti faccio un fischio  :set2010075:

Alfredo

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11974
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Tabo?
« Risposta #33 il: Aprile 07, 2012, 12:00:55 pm »
Ho visto soltanto ora questo allegro e simpatico topic!

Che dire della Tabo e della Tibaldi se non:

 :set2010033: :set2010033: :set2010033:

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9233
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Tabo?
« Risposta #34 il: Aprile 07, 2012, 13:01:09 pm »
Da quel che ho capito a Walter Ŕ successo una cosa simile a quella capitata a me questa settimana: ho acquistato un amplificatore Pioneer anni 90, e tornato a casa ho scoperto che il marchio era stato sostituito, e che l'amplificatore era in realta un AIWA  :set2010078:

Ci rido su perchŔ per quello che avevo pagato l'AIWA va pi¨ che bene (e forse un amplificatore AIWA pu˛ anche essere meglio di uno Pioneer), spero che per Walter sia lo stesso.

Un Pioneer Elite, no, eh!  :set2010052:

Se trovi un amplificatore Mark Levinson a mercatino...occhi! :D

No l'amplificatore era chiaramente un modello medio, non di fascia alta, il classico ampli nero di inizio anni 90. Probabilmente la targhetta con il marchio originale sarÓ andata persa ed il venditore l'ha sostituita con quello che ha trovato. Comunque non preoccuparti se trovo un Mark Levinson ti faccio un fischio  :set2010075:

Alfredo
Oggetti molto affascinanti gli Hi-Fi del passato.
Specialmente quelli che all'epoca erano un mito inarrivabile.
Un p˛ di tempo fa ho comprato una coppia di Mc Intosh C 28 + MC 2105. Splendidi. Alla loro epoca costavano una follia.
Ho provato ad ascoltarli: orribili! Musicalmente disastrosi.

Offline rembrandt54

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Post: 1108
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Tabo?
« Risposta #35 il: Aprile 07, 2012, 13:09:30 pm »
A regÓ...ma nun ve bastano le penne ???
Ve dovete fÓ sonÓ pure coll'amplificatori ?? :set2010053: :set2010053: :set2010053:

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9233
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Tabo?
« Risposta #36 il: Aprile 07, 2012, 13:23:10 pm »
A regÓ...ma nun ve bastano le penne ???
Ve dovete fÓ sonÓ pure coll'amplificatori ??
Siamo eclettici ed abbiamo molteplici interessi.
 :set2010002: :set2010002:

Offline alfredop

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1770
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Tabo?
« Risposta #37 il: Aprile 07, 2012, 14:42:13 pm »
A regÓ...ma nun ve bastano le penne ???
Ve dovete fÓ sonÓ pure coll'amplificatori ??
Siamo eclettici ed abbiamo molteplici interessi.
 :set2010002: :set2010002:

Infatti, qui si passa da una passione all'altra  :set2010054:

Comunque i McIntosh sono pi¨ famosi per i loro occhioni blu che non per il suono, certo anche quelli non si trovano nei mercatini.

Alfredo

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9233
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Tabo?
« Risposta #38 il: Aprile 07, 2012, 16:21:40 pm »
A regÓ...ma nun ve bastano le penne ???
Ve dovete fÓ sonÓ pure coll'amplificatori ??
Siamo eclettici ed abbiamo molteplici interessi.
 :set2010002: :set2010002:

Infatti, qui si passa da una passione all'altra  :set2010054:

Comunque i McIntosh sono pi¨ famosi per i loro occhioni blu che non per il suono, certo anche quelli non si trovano nei mercatini.

Alfredo
Mica solo gli occhioni blu!
Il pannello di cristallo con le scritte illuminate, componentistica di prim'ordine, costruzione ineccepibile, prestazioni al banco da primato. Se non fossero fatti per suonare, sarebbero perfetti!

Offline sbroglia

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 2530
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Tabo?
« Risposta #39 il: Aprile 07, 2012, 18:33:23 pm »
Veramente i MC sono i MC non per gli effetti speciali ma per la ineccepibile e quasi inarrivabile qualitÓ

Offline alfredop

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1770
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Tabo?
« Risposta #40 il: Aprile 07, 2012, 19:21:39 pm »
Veramente i MC sono i MC non per gli effetti speciali ma per la ineccepibile e quasi inarrivabile qualitÓ

Mai ascoltato un MC, ma gli appassionati parlano del marchio come molti pennofili parlerebbero di una Montblanc: illustre passato ma presente caratterizzato pi¨ dall'esclusivitÓ che dalla qualitÓ. In ogni caso non avendoli ascoltati non mi pronuncio.

Alfredo

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9233
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Tabo?
« Risposta #41 il: Aprile 07, 2012, 21:44:40 pm »
Veramente i MC sono i MC non per gli effetti speciali ma per la ineccepibile e quasi inarrivabile qualitÓ

Mai ascoltato un MC, ma gli appassionati parlano del marchio come molti pennofili parlerebbero di una Montblanc: illustre passato ma presente caratterizzato pi¨ dall'esclusivitÓ che dalla qualitÓ. In ogni caso non avendoli ascoltati non mi pronuncio.

Alfredo
Negli anni '70 chi dava importanza alla "musicalitÓ" degli amplificatori erano pochissimi: generalmente gli inglesi (Quad, Radford, ecc.) qualche ampli americano (Audio Research, Mark Levinson, ecc.) e pochissimi altri (in Italia p.es. c'era la STEG di Bartolomeo Aloia). Gli altri puntavano ad ottenere delle misure strumentali perfette, convinti che la qualitÓ sonora andasse di pari passo con esse, strombazzando distorsioni armoniche dello 0,0000001 e delle risposte in frequenza da 5 a 200.000 HZ in + o - 0,5 db.
Il tempo ha dimostrato che questi valori non esprimevano affatto la qualitÓ sonora, anzi paradossalmente gli erano spesso in antitesi.
Credo che inevitabilmente anche la Mc Intosh se ne sia accorta ed anche se non ho avuto occasione di ascoltarne di recente, so che adesso sono molto considerati anche su questo aspetto.
In allora la superba qualitÓ di queste realizzazione era indirizzata su altri parametri: robustezza, affidabilitÓ, costruzione senza compromessi, sovradimensionamento di ogni componente.
Gli faceva da contraltare la giapponese Accuphase che ne avvicinava la qualitÓ costruttiva.... ed il suono afono.
Mi ricordo che raccontava Aloia, che ho avuto occasione di conoscere personalmente, che aveva organizzato una seduta d'ascolto con dei musicisti utilizzando tre ampli: un Accuphase, uno Steg ed un Audio Research: tutti concordarono che il valvolare americano era quello che suonava meglio, dietro si piazzava lo Steg, ed ultimo l'Accuphase. Nelle misure di laboratorio la classifica era totalmente invertita!

Online pedewall

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 1509
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Tabo?
« Risposta #42 il: Aprile 07, 2012, 23:51:12 pm »

Giuseppe, sono un vecchio melomane e come amplificazione attenta alla musicalitÓ, hai dimenticato i NAD ed i Marantz vecchi (quelli con le lucette azzurre) ed i moderni in classe A di K.I., lo STEG Ŕ ancora oggi un sogno (sono felice possessore di un finale 400+400 RMS da usare con cautela perchŔ non ha protezione allĺaccensione), ottimi i Quad, suono realistico soprattutto con la classica, ma un tantino duri con i normali altoparlanti a cono.
Li utilizzo a rotazione un poco tutti ritornando e soffermandomi anche a lungo sul NAD (pre+finale) e sul Marantz in classe A.
Giradischi tangenziale, altoparlanti italiani (quasi tutti) e software (33+45) in abbondanza completano.
Concordo che i Mac I non valevano e non valgono i soldi che costavano/costano.

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9233
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Tabo?
« Risposta #43 il: Aprile 08, 2012, 09:35:52 am »

Giuseppe, sono un vecchio melomane e come amplificazione attenta alla musicalitÓ, hai dimenticato i NAD ed i Marantz vecchi (quelli con le lucette azzurre) ed i moderni in classe A di K.I., lo STEG Ŕ ancora oggi un sogno (sono felice possessore di un finale 400+400 RMS da usare con cautela perchŔ non ha protezione allĺaccensione), ottimi i Quad, suono realistico soprattutto con la classica, ma un tantino duri con i normali altoparlanti a cono.
Li utilizzo a rotazione un poco tutti ritornando e soffermandomi anche a lungo sul NAD (pre+finale) e sul Marantz in classe A.
Giradischi tangenziale, altoparlanti italiani (quasi tutti) e software (33+45) in abbondanza completano.
Concordo che i Mac I non valevano e non valgono i soldi che costavano/costano.
La discussione Ŕ interessante, ma spostiamoci nello spazio "Di tutto un p˛", che mi sembra il pi¨ adatto....

Tags:
 

       
Twittear