Autore Topic: Aggiuntivi ottici per fotografie macro  (Letto 2613 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 12232
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Aggiuntivi ottici per fotografie macro
« il: Marzo 23, 2011, 23:46:25 pm »
Per chi fosse interessato, segnalo questi tre link che a mio modesto parere, sono decisamente interessanti, specialmente per chi solitamente fotografa le proprie penne utilizzando fotocamere compatte dotate di zoom più o meno spinti.

Lenti Addizionali

Macro per Compatte

Aggiuntivo Macro +20

 :set2010001:



Offline eric47

  • Advanced User / Master Copyrighter
  • Hero Member
  • ******
  • Post: 1412
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re: Aggiuntivi ottici per fotografie macro
« Risposta #1 il: Marzo 29, 2011, 19:39:50 pm »
Per chi fosse interessato, segnalo questi tre link che a mio modesto parere, sono decisamente interessanti, specialmente per chi solitamente fotografa le proprie penne utilizzando fotocamere compatte dotate di zoom più o meno spinti.

Lenti Addizionali

L'unico "suggerimento"/"regola" con lenti addizionali (close-up lenses) è si compra il migliore lenti possibili. Se usa un lento di basa qualità degrada la qualità dei risultati. Ho solo una, una Canon; usano lo stesso "vetro" e "coating" dei loro obiettivi seria-L (il loro top). Costa, ma non vedo un basamento della qualità. Se non compro Canon, considero quelli dei tedeschi, per esempio B+W.

Un altro alternativa budget per macro è sempre "extension tubes" (se si ha obbiettivi intercambiabili).

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 12232
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re: Aggiuntivi ottici per fotografie macro
« Risposta #2 il: Marzo 29, 2011, 19:45:06 pm »
Per chi fosse interessato, segnalo questi tre link che a mio modesto parere, sono decisamente interessanti, specialmente per chi solitamente fotografa le proprie penne utilizzando fotocamere compatte dotate di zoom più o meno spinti.

Lenti Addizionali

L'unico "suggerimento"/"regola" con lenti addizionali (close-up lenses) è si compra il migliore lenti possibili. Se usa lenti di baso qualità degrada la qualità dei risultati. Ho solo una, una Canon; usano lo stesso "vetro" e "coating" dei loro obiettivi L; costa ma non vedo un basamento della qualità. Se non compro Canon, considero quelli dei tedeschi, per esempio B+W.

Io ho una pessima valutazione della B+W trovo che negli ultimi anni la HOYA abbia lavorato meglio della B+W e i costi almeno delle serie top si equivalgono.
Io come reflex uso Nikon e ho ereditato le close-up lenses di Nikon le ho utilizzate per anni poi ho comprato un paio di micro-nikkor e ora le utilizzo sulle compatte quando queste non permettono di ottenere rapporti macro abbastanza spinti.

Per la reflex ho anche i tubi di prolunga (non mi manca nulla) e li uso davvero molto.

 :set2010021:

Offline eric47

  • Advanced User / Master Copyrighter
  • Hero Member
  • ******
  • Post: 1412
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re: Aggiuntivi ottici per fotografie macro
« Risposta #3 il: Marzo 29, 2011, 19:58:39 pm »
Io ho una pessima valutazione della B+W trovo che negli ultimi anni la HOYA abbia lavorato meglio della B+W e i costi almeno delle serie top si equivalgono.

In gran parte le mie filtri B+W (UV, polarizers) hanno almeno 10 anni. :set2010033: Non ho mai provato i close-up di B+W, solo Canon.

Secondo te, cosa è cambiato con B+W, il vetro, i coatings, la construzione? Ho solo una Hoya UV, un slim, sulla 17-35; buono ma una pena da pulire rispetta B+W.

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 12232
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re: Aggiuntivi ottici per fotografie macro
« Risposta #4 il: Marzo 29, 2011, 21:25:52 pm »
Io ho una pessima valutazione della B+W trovo che negli ultimi anni la HOYA abbia lavorato meglio della B+W e i costi almeno delle serie top si equivalgono.

In gran parte le mie filtri B+W (UV, polarizers) hanno almeno 10 anni. :set2010033: Non ho mai provato i close-up di B+W, solo Canon.

Secondo te, cosa è cambiato con B+W, il vetro, i coatings, la construzione? Ho solo una Hoya UV, un slim, sulla 17-35; buono ma una pena da pulire rispetta B+W.

Dunque l'acquisto B+W che mi ha maggiormente deluso è stato il polarizzatore circolare Kaserman che almeno stando alla stessa B+W dovrebbe essere il polarizzatore punto di riferimento ed il prezzo "dovrebbe" confermalo visto che costa moltissimo.
Ebbene è un pianto sia dal punto di vista meccanico (molto scarso, lasco e con la tendenza a sgranare quando si ruota) che dal punto di vista ottico non risultando superiore a molti altri polarizzatori. Quindi alla fine ho pagato molto per ottenere la stessa qualità ottenibile con altri polarizzatori.
Trovo che per spendere quelle cifre alla fine sia più logico pagare in filtri "prodotti" da chi produce macchine fotografiche e obiettivi come Canon, Nikon Pentax etc...

Recentemente ho comprato un polarizzatore HOYA serie "warm" in pratica un polarizzatore + 81A che è presente soltanto nel catalogo HOYA e B+W ebbene questo polarizzatore è veramente notevole! tralasciando la tinta calda, è superiore al Kaserman B+W sotto tutti i punti di vista sia meccanicamente che otticamente ed è costato decisamente meno.

Penso che il motivo principale sia dovuto al fatto che HOYA ha migliorato notevolmente il trattamento antiriflesso "coatings".
Mentre il "vetro" è sempre stato di alta qualità, d'altro canto sia Nikon che Canon da sempre utilizzano anche dischi di vetro HOYA.

UV non saprei, uso soltanto Skylight "Nikon" perché sono molti sottili, anche più sottili dei slim di altre marche.

Comunque sia in generale non ho una grande stima dell'ottica Europea, trovo che negli ultimi 20-30 anni sia rimasta ferma al palo su vecchi concetti e che non ha saputo portare innovazioni degne di nota.

Non ho zoom quindi non posso dirti come si comportano i filtri che ho con questa tipologia di obiettivi.

Vorrei precisare che però non sono un difensore HOYA o un detrattore B+W. Ho filtri di ogni marca specie e qualità (davvero molti) e li utilizzo tutti però ho notato che mediamente preferisco utilizzare HOYA perché ottengo risultati migliori.

Ho avuto modo di provare la close-up 20x davvero notevole.

Offline eric47

  • Advanced User / Master Copyrighter
  • Hero Member
  • ******
  • Post: 1412
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re: Aggiuntivi ottici per fotografie macro
« Risposta #5 il: Marzo 30, 2011, 09:28:54 am »
Dunque l'acquisto B+W che mi ha maggiormente deluso è stato il polarizzatore circolare Kaserman che almeno stando alla stessa B+W dovrebbe essere il polarizzatore punto di riferimento ed il prezzo "dovrebbe" confermalo visto che costa moltissimo.
Ebbene è un pianto sia dal punto di vista meccanico (molto scarso, lasco e con la tendenza a sgranare quando si ruota) che dal punto di vista ottico non risultando superiore a molti altri polarizzatori. Quindi alla fine ho pagato molto per ottenere la stessa qualità ottenibile con altri polarizzatori.
Trovo che per spendere quelle cifre alla fine sia più logico pagare in filtri "prodotti" da chi produce macchine fotografiche e obiettivi come Canon, Nikon Pentax etc...

Il Kaesemann, costa un occhio o due. ;D Capisco il tuo problema con prezzo v qualità se abbia quei difetti.

Non ce l'ho neanche uno, ho solo 3 B+W polarizzatore "normale" che ho comprato più di 10 fa. Dopo ho sporcato uno con il grasso dei anelli pensavo ho sbagliato -- coi normali gli anelli sono "aperti" e non "chiusi" come il Kaesemann. Ma basta che si sta attento -- sbagliando si impara. Quando l'ho comprati, B+W negli USA costano verso 60-100% di più rispetto i prezzo europei!!! Eventualmente ho trovato un venditore a New York con prezzi verso 20% di più -- secondo me "gray market" (mercato grigio) perché il packaging era diverso e solo in tedesco. ;D Trovo i miei vecchi normali, e se mi ricordo bene costavano verso le altre grande marche.

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 12232
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re: Aggiuntivi ottici per fotografie macro
« Risposta #6 il: Marzo 30, 2011, 10:06:30 am »
Dunque l'acquisto B+W che mi ha maggiormente deluso è stato il polarizzatore circolare Kaserman che almeno stando alla stessa B+W dovrebbe essere il polarizzatore punto di riferimento ed il prezzo "dovrebbe" confermalo visto che costa moltissimo.
Ebbene è un pianto sia dal punto di vista meccanico (molto scarso, lasco e con la tendenza a sgranare quando si ruota) che dal punto di vista ottico non risultando superiore a molti altri polarizzatori. Quindi alla fine ho pagato molto per ottenere la stessa qualità ottenibile con altri polarizzatori.
Trovo che per spendere quelle cifre alla fine sia più logico pagare in filtri "prodotti" da chi produce macchine fotografiche e obiettivi come Canon, Nikon Pentax etc...

Il Kaesemann, costa un occhio o due. ;D Capisco il tuo problema con prezzo v qualità se abbia quei difetti.

Non ce l'ho neanche uno, ho solo 3 B+W polarizzatore "normale" che ho comprato più di 10 fa. Dopo ho sporcato uno con il grasso dei anelli pensavo ho sbagliato -- coi normali gli anelli sono "aperti" e non "chiusi" come il Kaesemann. Ma basta che si sta attento -- sbagliando si impara. Quando l'ho comprati, B+W negli USA costano verso 60-100% di più rispetto i prezzo europei!!! Eventualmente ho trovato un venditore a New York con prezzi verso 20% di più -- secondo me "gray market" (mercato grigio) perché il packaging era diverso e solo in tedesco. ;D Trovo i miei vecchi normali, e se mi ricordo bene costavano verso le altre grande marche.

Quoto quello che dici. Ultimamente ho spostato l'attenzione verso i filtri quadrati della Lee. Ne ho provati alcuni e sono rimasto favorevolmente colpito, tanto da preferirli a quelli Cokin.

Riguardo alla B+W trovo che i prezzi siano troppo alti per la qualità che offrono realmente. Se costassero meno secondo me risulterebbero più interessanti ma allo stato attuale, secondo me la qualità che offrono non è il linea con i prezzi che chiedono.

Questo però è un difetto di tutta l'ottica/fotografia europea Zeiss, Leitz, Schneider, Rodenstock e altre hanno prezzi francamente esagerati per quello che realmente offrono mentre nomi come Canon e Nikon hanno dimostrato che ci sanno fare alla grande con prezzi più interessanti. Ok non nego che anche queste due aziende giapponesi hanno in catalogo degli obiettivi che costano un occhio ma offrono obiettivi molto particolari come il 200mm f2 o il 105DC f2 etc...

Offline rembrandt54

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Post: 1108
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re: Aggiuntivi ottici per fotografie macro
« Risposta #7 il: Giugno 10, 2011, 15:21:09 pm »
Per chi fosse interessato, segnalo questi tre link che a mio modesto parere, sono decisamente interessanti, specialmente per chi solitamente fotografa le proprie penne utilizzando fotocamere compatte dotate di zoom più o meno spinti.

Lenti Addizionali

Macro per Compatte

Aggiuntivo Macro +20

 :set2010001:

Grazie Riccardo....stavo giusto cercando di capire come si potevano fotografare bene i dettagli delle penne con la digitale.
Certo che preferisco di granlunga la mia vecchia Nikon F3 !!!!!
stefano

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 12232
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re: Aggiuntivi ottici per fotografie macro
« Risposta #8 il: Giugno 10, 2011, 17:11:41 pm »
Per chi fosse interessato, segnalo questi tre link che a mio modesto parere, sono decisamente interessanti, specialmente per chi solitamente fotografa le proprie penne utilizzando fotocamere compatte dotate di zoom più o meno spinti.

Lenti Addizionali

Macro per Compatte

Aggiuntivo Macro +20

 :set2010001:

Grazie Riccardo....stavo giusto cercando di capire come si potevano fotografare bene i dettagli delle penne con la digitale.
Certo che preferisco di granlunga la mia vecchia Nikon F3 !!!!!
stefano

Stefano ti capisco benissimo, la Nikon F3 è una macchina fotografica notevole e ancora oggi si può considerare una macchina attuale a utilizzabile al 100% ma come tutte le macchine a pellicola, richiede la digitalizzazione della pellicola e di conseguenza i tempi di lavoro si allungano ma i risultati valgono l'attesa!
Io per fotografare le pnne utilizzo la Olympus 2100UZ da 2mpx e la Nikon D50 da 6mpx con un Micro-Nikkor 105 2,8 AI-S
Le lenti addizionali le utilizzo con la Olympus mentre con la reflex non sono necessarie.

Tags:
 

       
Twittear