Autore Topic: Stilo-Everest, solo un distributore?  (Letto 7314 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline LetiziaJac

  • Top Expert
  • Sr. Member
  • **********
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Femmina
Stilo-Everest, solo un distributore?
« il: Marzo 16, 2010, 19:43:28 pm »
Per restare in tema di marchi minori, posto le foto di questa bella Everest ( cortesia di Paolo Rossi) che mi ha colpito per la bellezza della celluloide, totalmente trasparente. Non é sicuramente un prodotto di fascia alta ma é comunque una penna ben fatta. Sulle sue origini, non posso fare altro che citare me stessa dicendo che non é chiaro se la Stilo-Everest di Torino, a cui viene attribuita la paternità delle stilografiche Everest, fosse una vera e propria officina di produzione , se si limitasse ad assemblare componenti acquistati da altri o, ancora ,se fosse solo una struttura distributiva su larga scala che si faceva produrre penne con il proprio marchio per poi venderle ai grossisti insieme a prodotti di varia natura ed origine.

Quello che posso aggiungere oggi deriva da un listino prezzi, di cui allego la pic ( ma non sono sicura che si riesca a leggere, dato che é scritto a macchina su una specie di carta velina), datato 1948, in cui vengono elencati gli articoli commercializzati dalla Stilo-Everest.
L'elenco é lungo e composito e, tra l'altro non comprende nemmeno un modello Everest...
Sono presenti  molti nomi noti e meno noti, di cui riporto l'elenco ( con alcuni commenti), nel caso in cui la scansione non risultasse leggibile:
Select – A.P. 41 (?) - Mignon R – Ideal – Wally I – Wallj II ( e noi ci spertichiamo da anni sui nomi dei marchi italiani, quando bastava un semplice errore di battitura per cambiare il nome ad una penna...da Wally a Wallj il passo é breve) – Friend – Elit – Princes – Royal – Boston C.D. - Rouge et Noir – Revery – Mondial – Silver Star – Merveille – Eva – Ever ( vengono elencati 5 modelli Ever: 10, 21, 40, 51, 60)- Rexsing ( con la “s )- Imperial I e Imperial II – Paradise – Matita Magis; ho saltato di proposito le penne a sfera e gli stilofori, che sono elencati con descrizioni estetiche ( in marmo con penna, rustico con penna) senza indicazioni dei marchi.

Ora, la qualità del listino, battuto a macchina su un foglio di carta intestata, la dice lunga sulla affidabilità in termini di catalogazione, di documenti di questo tipo. A me pare che strutture come la Stlo-Everest ( e credo che ce ne fossero parecchie simili in Italia all'epoca), componessero il proprio campionario di volta in volta, a seconda di quello che il mercato offriva e chiedeva. Nessuna linea guida, se non il rapporto prezzo-qualità.Quindi fonti di approvvigionamento varie e variabili, penne e matite di ogni sorta e tipo. Forse lo stesso principio del rapporto prezzo-qualità valeva anche nel caso di produzioni commissionate con il marchio Everest. Forse per qualche tempo  Montegrappa, poi forse altri produttori, in tempi diversi e così via.

Concludo con un'osservazione di curiosità che nasce dalla lettura della descrizione delle penne in questo listino: la Rouge et Noir viene descritta” nera con fondello e testina rossi...
 chi l'ha mai vista?



Offline sbroglia

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re: Stilo-Everest, solo un distributore?
« Risposta #1 il: Marzo 17, 2010, 08:06:21 am »
la tua analisi mi smbra corretta.

Ognuno cercava di offrire prodotti diversificati in base alla richiesta/tipo di clientela

Erano anche molto in voga le vendite per cataloghi postali e quindi si cercava di "reclutare" il maggior numero di prodotti possibile con la piu' ampia scelta disponibile.

ma il fondello rosso.....boh....

posto qui sotto alcuni modelli trovati negli anni

Offline sbroglia

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re: Stilo-Everest, solo un distributore?
« Risposta #2 il: Marzo 17, 2010, 08:08:41 am »
eccone un altra degli anni '50

come si vede le tipologie e la qualità erano molto variabili...


Offline sbroglia

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re: Stilo-Everest, solo un distributore?
« Risposta #3 il: Marzo 17, 2010, 08:12:03 am »
questa è tutta un'altra tipologia

Offline sbroglia

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re: Stilo-Everest, solo un distributore?
« Risposta #4 il: Marzo 17, 2010, 08:20:19 am »
e chiudiamo con un'altra tipologia ancora...

questa è una chicca: un set con intarsi di argento (o argentati)

Ringrazio Letizia per aver aperto questo topic: sono questi per me gli argomenti più interessanti e di cui sappiamo ben poco.

certo non sono penne di grande valore, non sono sicuramente nella nostra personale "wish list", non saranno il massimo riguardo la qualità, ma sono pur sempre un patrimonio, un testamento che è arrivato fino ai giorni nostri e che ci può aiutare a capire meglio le logiche di mercato, l'altissima iniziativa personale di molti italiani e - perchè no - il quadro socio-economico dell'Italia che cresce, sprofonda e ricresce durante quei trent'anni.

Offline LetiziaJac

  • Top Expert
  • Sr. Member
  • **********
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Femmina
Re: Stilo-Everest, solo un distributore?
« Risposta #5 il: Marzo 17, 2010, 09:12:00 am »
Beh, le prime due hanno un'aria anche un pò Columbus.
Il set con intarsi é bellissimo, assolutamente insolito per il nostro panorama produttivo. Veramente fantastico!

Offline sbroglia

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re: Stilo-Everest, solo un distributore?
« Risposta #6 il: Marzo 17, 2010, 09:18:21 am »
dici?

ho sempre pensato al nord-est per le prime due...

Offline pumagiu

  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re: Stilo-Everest, solo un distributore?
« Risposta #7 il: Giugno 02, 2010, 20:18:43 pm »
Aggiungo le foto di questa Everest, palesemente ispirata all'Aurora 88 tranne che per minime varianti (zigrino nello stantuffo e prima della finestra dell'inchiostro)

Online fabbale

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Karma: +2/-0
  • Sesso: Maschio
  • Don't worry be happy !!!
Re: Stilo-Everest, solo un distributore?
« Risposta #8 il: Giugno 03, 2010, 09:44:54 am »
Una copia spudorata..... anche una brutta copia direi (senza offesa)!!!!

Riguardando quelle postate da Stefano però, niente male.
Soprattutto quella nera con quella vera e clip stupende e quel set veramente ok.
Anche qui, produzione forse per alcuni modelli banale, ma queste due per me rientrano fra quelle da tenere in considerazione.

 :set2010083:

Offline Wallygator

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re: Stilo-Everest, solo un distributore?
« Risposta #9 il: Giugno 03, 2010, 11:55:20 am »
Una copia spudorata..... anche una brutta copia direi (senza offesa)!!!!

Riguardando quelle postate da Stefano però, niente male.
Soprattutto quella nera con quella vera e clip stupende e quel set veramente ok.
Anche qui, produzione forse per alcuni modelli banale, ma queste due per me rientrano fra quelle da tenere in considerazione.

 :set2010083:

Copie spudorate della 88 ce n'è un fottìo....io posseggo una Stilnova ed una Aviostil del genere.
Complimenti a tutti per quanto postato! :set2010090:

Offline pedewall

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Stilo-Everest, solo un distributore?
« Risposta #10 il: Dicembre 31, 2022, 23:52:14 pm »
Colgo l’occasione e, come regalo di Natale, di seguito riporto parte di una mia ricerca non ultimata ed  in corso di pubblicazione per un prossimo libro dal titolo provvisorio “I.V.G.F.P. Italian Vintage Gold Fountain Pen: The goldsmiths- Vol. I°…..”

EVEREST
Stilografiche con questo nome sono ben conosciute ed apprezzate dai collezionisti, sopra tutto quelle rivestite in oro 18 KR con decori molto belli……….

Alla pagina 135 del libro di Stefano Germano, Storia Universale della Stilografica (cfr. bibliografia), viene riportata una pagina di una pubblicità della Stilo Everest con sede in Torino in via Martiri Fascisti 25; in essa vengono presentate diverse penne tra cui una Diana con due pennini, penne anonime o con nomi di fantasia, alcune totalmente sconosciute, accanto a penne denominate A.R. 1 e A.R. 2 (penna di marca) che potrebbero essere delle Aurora Rientranti mod. 1 e 2, ma in vendita negli anni venti.  ……………….

Letizia Jacopini, autrice del libro "La Storia della Stilografica in Italia" (cfr. bibliografia), col titolo "Stilo-Everest solo un distributore" apre una discussione nel forum pennamania.it presentando una fattura del 10 giugno 1948 emessa dalla Stilo Everest di Torino di via Martiri della Libertà 25, che riportava un ampio elenco di penne, sia conosciute sia con nomi di fantasia, probabilmente destinate ad una utenza scolastica e, dalla assonanza dei nomi, tante con origini di Settimo Torinese.  La carta intestata riporta tre diversi indirizzi che potrebbero indicare tre differenti negozi ……………………………
L'umica cosa che hanno in comune la pubblicità e la fattura oltre l'intestazione, è il fatto che non vi sia presente alcuna penna Everest o Stilo Everest; sembrerebbe che la Stilo Everest fosse solo una società commerciale che vendeva quanto richiesto dal mercato acquistandolo dal migliore offerente.

Da ricerche condotte presso l'archivio storico della Camera di Commercio di Torino su ditte con nome Everest o Stilo Everest o Stilo-Everest , si ritrovano due corrispondenze.
Nel 1945 è stata costituita in Torino via Cavour 6, la "Società in accomandita semplice EVEREST" con un capitale ……………………………………….
Sul finire degli anni 30, Pozzoli Armando avvia a Torino in Corso Vinzaglio 5 l'attività artigiana di riparazione di penne stilografiche modificandone nel 1943, la denominazione che diventa: BAKER COMPANY ASEPA STILO EVEREST di Pozzoli Armando - montaggio e riparazione penne stilografiche ed affini, Torino, v. Martiri della Libertà 25.
Questo nome contenente la parola Company, non poteva essere attribuito ad una ditta individuale che, cessando la precedente (# 175.860), denuncia nuova ditta (# 175.863) variandone la denominazione che diventa: BAKER WINTERMAN ASEPA STILO EVEREST di Pozzoli Armando, artigiano costruttore di penne stilografiche affini - Torino, via Martiri della Libertà n. 25.
Gli affari vanno talmente bene che nel 1960 Pozzoli crea una S.p.A. denominandola: STILO EVEREST - s.p.a. - Baker Winterman Pat Filtrasol - di Pozzoli Armando.
Non si dispone di alcun riferimento che chiarisca o renda plausibili l'utilizzo dei nomi inglesi nella ragione sociale, viene solo in mente l'assonanza di Baker e Winterman con Parker e Waterman.
Pozzoli Armando muore a Torino nel 1967 e viene sepolto nel cimitero monumentale.
Dalle variazioni delle ditte, si nota il graduale passaggio del Pozzoli da riparatore di stilografiche, ad artigiano assemblatore, poi venditore.
Che le aziende coinvolte nel commercio delle Stilo Everest fossero una o due modifica ben poco il fatto che la vendita di questi prodotti sia temporalmente limitata negli anni, dal 1940 al 1955-60, intervallo di tempo che renderebbe altamente improbabile la produzione e vendita di stilografiche safety rivestite in oro 18 KR con decori nei rivestimenti riconducibili ad una azienda orafa italiana del nord est, ma sopratutto in quanto una di queste penne,  ha incisa nel cartiglio la data "1.9.29".

La Simplo Filler Pen.Co., divenuta poi Montblanc-Simplo, dal 1920 assume la distribuzione diretta dei suoi prodotti in Italia ottenendo un enorme successo commerciale e di vendita. Questo spinse aziende produttrici di stilografiche, a registrare marchi di penne che avessero una assonanza simbolica  con questo nome quali Monte Rosa, Moncenisio safety, Monte Grappa, il tedesco Blanc et Noir, Cervinia ed altri non registrati quali Monte Nero ed EVEREST.
Ma chi realizzava le stilografiche rientranti EVEREST negli anni 20?

Grazie alla collaborazione del collezionisti……………………………….. avere disponibili una serie di queste laminate (14 diverse) che di seguito elenco e riprodotte……………….
Articolo non finito.


Offline Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Stilo-Everest, solo un distributore?
« Risposta #11 il: Gennaio 01, 2023, 19:42:37 pm »
 :set2010083: :set2010083: :set2010083:
Sempre gratitudine a Pedewall.

Tags:
 

       
Twittear