Autore Topic: C'è sempre una prima volta.  (Letto 1596 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
C'è sempre una prima volta.
« il: Marzo 06, 2023, 10:19:42 am »
La Hundred Year della Waterman è una penna che amo profondamente ed anche per questo mi da una grande soddisfazione riportarle agli antichi splendori ponendo rimedio ai guai che interessano quello che è il vero tallone d'Achille di questa bella e particolare penna, ovvero il fondello trasparente che si sgretola alla sorta della celluloide cristallizzata, anche se di celluloide non si tratta. Sta di fatto che sovente, per non dire quasi sempre, si trovano penne col fondello monco. Molte HY sembrano nere, ma mettendo contro luce il bordo del cappuccio si vede che nere non sono: le più comuni sono di un bordeaux, marrone o blu; colori sempre molto scuri: avevano rispettivamente il fondello trasparente rosso ciliegia, giallo e blu. Apro una piccola parentesi: per la mia esperienza per ricostruire la parte mancante si ottengono ottimi risultati utilizzando delle barrette di materiale acrilico che si trovano in rete senza problemi e che vengono proposte in colori perfettamente congruenti con quello del materiale originario. Mi riesce quindi difficile comprendere come alcuni riparatori utilizzino invece del materiale, probabilmente analogo, ma completamente trasparente, ottenendo così lavori che magari tecnicamente sono ineccepibili ma esteticamente suonano di falso da lontano un miglio. Chiusa parentesi.
Insomma col tempo ho eseguito diverse ricostruzioni di fondelli con buoni risultati, ma in realtà il fondello non è l'unica parte trasparente della HY: lo è anche la sommità del cappuccio dove è innestata la clip. Questa parte è decisamente molto meno critica del fondello e sovente si trova con qualche piccola crepa visibile in trasparenza, sovente piuttosto scolorita, ma ancora stabile e senza criticità anche sollecitando la clip. L'ultima penna che mi è capitato, oltre al fondello monco aveva la clip era mancante e la sommità del cappuccio presentava parecchie fatture: non avrebbe sicuramente reggere allo stress per la sostituzione del fermaglio. Dopo lunghi mesi ad attendere l'ispirazione in questo w.e. mi sono deciso a cimentarmi nella ricostruzione della parte. Sono abbastanza soddisfatto del risultato ottenuto, che vi mostro nelle foto di seguito.



Offline tribbo

  • Baby User
  • *
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re:C'è sempre una prima volta.
« Risposta #1 il: Marzo 06, 2023, 18:29:22 pm »
Anzitutto veramente complimenti per la bravura e per quella che ai miei occhi di semplice utente sembra una riparazione perfetta!!!! Penna veramente di grande impatto estetico con i suoi terminali trasparenti, sembra come nuova!

Ho letto poi che la HY aveva introdotto la Lucite (Plexiglas) per i terminali trasparenti, ma poi per esigenze belliche (il plexiglas serviva per gli aerei) la lucite venne sostituita con la celluloide trasparente, estremamente prona alla cristallizazione


Offline Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
Re:C'è sempre una prima volta.
« Risposta #2 il: Marzo 06, 2023, 19:17:45 pm »
Grazie Paolo. Credo che non sia mai stata fatta molta chiarezza sul materiale utilizzato per la Hundred Year nel corso degli anni; secondo me la parte trasparente che cristallizza non è celluloide, nonostante il fenomeno di degrado sia analogo. Con la celluloide trasparente si sarebbe potuto ottenere il colore giallo, ma il blu, il rosso ed il verde trasparenti li vedo proibitivi per quel materiale. Sono propenso a pensare che si tratti effettivamente di lucite, con cui erano realizzate le parti trasparenti del cockpit degli aeroplani ed è stato anche il materiale utilizzato dalla Parker per la 51. Sono propenso a credere che se questo materiale non ha più potuto essere utilizzato dalla Waterman ciò possa coincidere con l'introduzione sul mercato di una serie di Hundred Year senza più i terminali trasparenti, in alcuni casi col cappuccio fissato ad incastro e talvolta con il corpo liscio. Penne che hanno perso completamente il fascino delle prime diventando piuttosto tristi e ben poco attraenti.

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +5/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:C'è sempre una prima volta.
« Risposta #3 il: Marzo 06, 2023, 19:21:19 pm »
Ottimo restauro, la HY è tornata al suo antico splendore. Condivido quanto dici sulla ricostruzione dei fondelli con acrilico completamente trasparente che sa davvero di farlocco. Tenendo anche conto di quanto sia facile reperire il plexiglass trasparente colorato, non si comprende per quale motivo ci siano riparatori che non lo utilizzano.

Offline Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
Re:C'è sempre una prima volta.
« Risposta #4 il: Marzo 06, 2023, 19:24:08 pm »
Grazie anche a te, Riccardo. Infatti. Mi chiedo anch'io come si possa sprecare tempo per fare delle ricostruzioni che è come se avessero attaccata l'etichetta di FARLOCCO.
Pensa che ho visto utilizzare il plexiglas anche per ricostruire quelle che erano le parti in celluloide trasparente su penne d'epoca. ORRORE!

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +5/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:C'è sempre una prima volta.
« Risposta #5 il: Marzo 06, 2023, 19:26:55 pm »
Grazie Paolo. Credo che non sia mai stata fatta molta chiarezza sul materiale utilizzato per la Hundred Year nel corso degli anni; secondo me la parte trasparente che cristallizza non è celluloide, nonostante il fenomeno di degrado sia analogo. Con la celluloide trasparente si sarebbe potuto ottenere il colore giallo, ma il blu, il rosso ed il verde trasparenti li vedo proibitivi per quel materiale. Sono propenso a pensare che si tratti effettivamente di lucite, con cui erano realizzate le parti trasparenti del cockpit degli aeroplani ed è stato anche il materiale utilizzato dalla Parker per la 51. Sono propenso a credere che se questo materiale non ha più potuto essere utilizzato dalla Waterman ciò possa coincidere con l'introduzione sul mercato di una serie di Hundred Year senza più i terminali trasparenti, in alcuni casi col cappuccio fissato ad incastro e talvolta con il corpo liscio. Penne che hanno perso completamente il fascino delle prime diventando piuttosto tristi e ben poco attraenti.

Penso che per i terminali colorati, sia stato usato sia acrilico che acetato e che i fondelli cristallizzati siano prevalentemente in acetato. Supposizioni sia chiaro, attualmente non ho dati a sostegno di questo perché non mi sono mai interessato alla HY.

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +5/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:C'è sempre una prima volta.
« Risposta #6 il: Marzo 06, 2023, 19:28:38 pm »
Infatti. Mi chiedo anch'io come si possa sprecare tempo per fare delle ricostruzioni che è come se avessero attaccata l'etichetta di FARLOCCO.
Pensa che ho visto utilizzare il plexiglas anche per ricostruire quelle che erano le parti in celluloide trasparente su penne d'epoca. ORRORE!

L'ho visto fare anche io, penne d'epoca con finestre trasparenti ricostruite in plexiglass. ORRORE ASSOLUTO!

Questi riparatori, andrebbero banditi a vita!

Offline Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
Re:C'è sempre una prima volta.
« Risposta #7 il: Marzo 06, 2023, 19:35:48 pm »
La discussione si fa interessane e stimolante. Quello che posso dire che nelle penne rimaste integre, ma direi anche in quelle col fondello defunto per ciò che si vede da i residui e dalla parte trasparente sulla sommità del cappuccio, è che il materiale si dimostra omogeneo e non sembra esserci alcuno stacco tra la parte opaca e quella trasparente; stacco che inevitabilmente si percepisce nella riparazione. Verrebbe quindi da pensare che se il materiale non è il medesimo debba trattarsi di qualcosa di similare, analogamente solubile per poter essere compenetrato l'uno nell'altro. Ora vado a cercare su foto che ho pubblicato e vedo se riesco a rendere l'idea.
Qui ce n'è uno: https://www.pennamania.it/forum/index.php?topic=7467.msg74062#msg74062
E su questo topic se ne vede una bella infilata: http://www.pennamania.it/forum/index.php?topic=4482.msg41628#msg41628

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +5/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:C'è sempre una prima volta.
« Risposta #8 il: Marzo 08, 2023, 13:32:48 pm »
La discussione si fa interessane e stimolante. Quello che posso dire che nelle penne rimaste integre, ma direi anche in quelle col fondello defunto per ciò che si vede da i residui e dalla parte trasparente sulla sommità del cappuccio, è che il materiale si dimostra omogeneo e non sembra esserci alcuno stacco tra la parte opaca e quella trasparente; stacco che inevitabilmente si percepisce nella riparazione. Verrebbe quindi da pensare che se il materiale non è il medesimo debba trattarsi di qualcosa di similare, analogamente solubile per poter essere compenetrato l'uno nell'altro. Ora vado a cercare su foto che ho pubblicato e vedo se riesco a rendere l'idea.
Qui ce n'è uno: https://www.pennamania.it/forum/index.php?topic=7467.msg74062#msg74062
E su questo topic se ne vede una bella infilata: http://www.pennamania.it/forum/index.php?topic=4482.msg41628#msg41628
Chissà com'erano realizzate in origine. Bisognerebbe sezionare un corpo e un cappuccio per tentare di capirne il sistema produttivo.

Inviato dal mio moto g pro utilizzando Tapatalk


Offline solido

  • Sr. Member
  • ****
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re:C'è sempre una prima volta.
« Risposta #9 il: Marzo 14, 2023, 16:56:40 pm »
Bravo....come sempre bravo!!

Online fountainbel

  • Baby User
  • *
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re:C'è sempre una prima volta.
« Risposta #10 il: Maggio 25, 2023, 10:34:00 am »
Excellent repair, the bleu tops look great !

Offline Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
Re:C'è sempre una prima volta.
« Risposta #11 il: Maggio 25, 2023, 21:12:04 pm »
Thanks a lot!

Offline greciacret

  • Jr. Member
  • **
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re:C'è sempre una prima volta.
« Risposta #12 il: Maggio 29, 2023, 01:59:35 am »
Che dire? Ottimo lavoro  :set2010090:

Tags:
 

       
Twittear