Autore Topic: Saratoga Webber anellini in argento massiccio  (Letto 878 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Saratoga Webber anellini in argento massiccio
« il: Aprile 06, 2020, 19:41:01 pm »
Praticamente nuova, con corpo perfettamente trasparente. Colpisce oltre che per le splendide condizioni, anche per il fatto di avere gli anellini del cappuccio in argento massiccio.
Pennino reversibile io oro massiccio bicolore



Offline Parcival

  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +3/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Saratoga Webber anellini in argento massiccio
« Risposta #1 il: Aprile 06, 2020, 22:04:38 pm »
 :set2010090: :set2010090: :set2010090:

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Saratoga Webber anellini in argento massiccio
« Risposta #2 il: Aprile 07, 2020, 12:39:31 pm »
E' una bella penna per la quale però nutro una certa antipatia, perché il suo sistema di caricamento, tipo vacumatic, non è stato ben progettato: è necessario stringere abbastanza vigorosamente il meccanismo perché deve bloccare il gommino contro una sede conica ricavata nel corpo per evitare che il predetto venga scalzato quando, azionando il sistema, viene stirato. Questo mette a rischio l'integrità del corpo; occorre adottare gommini piuttosto sottili ed elastici per evitare di dover stringere esageratamente la parte in metallo. Comunque sia le Tabo trasparente, pur avendo un sistema di caricamento simile, sono progettate meglio.

Online pedewall

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Saratoga Webber anellini in argento massiccio
« Risposta #3 il: Aprile 07, 2020, 17:34:12 pm »

Questi sistemi di riempimento che in tanti chiamano "italian vacumatic", sono terribili da riparare come dice il Tubi, ma sopratutto pur inusati e con la gomma ben ricoperta di talco, durano ben poco funzionanti.

Ritengo comunque le Saratoga di Webber delle bellissime penne (anche se il mio commento è di parte: ing Russo-Webber era sardo di nascita).

 

       
Twittear