Autore Topic: Articolo sulla LUS  (Letto 2667 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Giovanni Abrate

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Articolo sulla LUS
« il: Agosto 21, 2014, 17:05:07 pm »
Per chi è interessato a quella che fu una delle più innovative case produttrici di penne del dopoguerra, segnalo un mio modesto articolo nella Home Page di Pentrace (www.newpentrace.net)
Tra l'altro da quando scrissi l'articolo originale alcuni anni fa, ho accumulato altri modelli di stilografiche LUS, che tratterò in un eventuale aggiornamento dell'articolo in questione. I vostri commenti, qui su Pennamania e su Pentrace, sono graditi ed apprezzati.



Offline gunchock

  • Newbie
  • Karma: +0/-0
Re:Articolo sulla LUS
« Risposta #1 il: Agosto 27, 2014, 09:44:07 am »
Very interesting I'll look forward to your next post here.

Offline pedewall

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Articolo sulla LUS
« Risposta #2 il: Agosto 27, 2014, 22:10:00 pm »
Hai fatto un ottimo lavoro.

Conoscevo il tuo precedente articolo in cui avevi inserito le foto della fabbrica e delle maestranze.
Quello che hai recentemente reso disponibile lo integra e lo amplia notevolmente contribuendo a far conoscere Umberto Legnani, a ragione definito “il più prolifico inventore del 900”; tra modelli ornamentali, modelli di utilità e marchi, aveva presentato circa 150 brevetti.
Purtroppo quelli disponibili sono molto meno (una cinquantina) e, pur avendo l’elenco completo dei numeri, la data di pubblicazione il tipo di modello, ma non la descrizione estratti da un precedente data base oggi non più fruibile, non si riesce ad estrarli dall’Archivio Centrale dello Stato: record non presente.
Ha realizzato tante penne, quasi tutte scolastiche o destinate ad una utenza popolare, quindi molto difficili da trovare: la gente non le ha conservate.

Anni fa avevo raccolto diverso materiale al fine di scrivere qualcosa su quest’uomo e sulla sua fabbrica mettendomi in contato con gli eredi che molto gentilmente mi hanno fatto avere diverse notizie compreso il disegno del prototipo di una futura penna non brevettata, ma mi sono fermato in quanto non riuscivo a ricostruire e mettere in ordine temporale l’enorme massa di prodotti realizzati negli anni.

Vedremo in futuro.
Se qualcuno ha cataloghi o pubblicità da mostrare, saranno sempre graditi.

Offline Giovanni Abrate

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Articolo sulla LUS
« Risposta #3 il: Agosto 28, 2014, 03:15:43 am »
Hai fatto un ottimo lavoro.

Conoscevo il tuo precedente articolo in cui avevi inserito le foto della fabbrica e delle maestranze.
Quello che hai recentemente reso disponibile lo integra e lo amplia notevolmente contribuendo a far conoscere Umberto Legnani, a ragione definito “il più prolifico inventore del 900”; tra modelli ornamentali, modelli di utilità e marchi, aveva presentato circa 150 brevetti.
Purtroppo quelli disponibili sono molto meno (una cinquantina) e, pur avendo l’elenco completo dei numeri, la data di pubblicazione il tipo di modello, ma non la descrizione estratti da un precedente data base oggi non più fruibile, non si riesce ad estrarli dall’Archivio Centrale dello Stato: record non presente.
Ha realizzato tante penne, quasi tutte scolastiche o destinate ad una utenza popolare, quindi molto difficili da trovare: la gente non le ha conservate.

Anni fa avevo raccolto diverso materiale al fine di scrivere qualcosa su quest’uomo e sulla sua fabbrica mettendomi in contato con gli eredi che molto gentilmente mi hanno fatto avere diverse notizie compreso il disegno del prototipo di una futura penna non brevettata, ma mi sono fermato in quanto non riuscivo a ricostruire e mettere in ordine temporale l’enorme massa di prodotti realizzati negli anni.

Vedremo in futuro.
Se qualcuno ha cataloghi o pubblicità da mostrare, saranno sempre graditi.


Ho parecchio altro materiale, sia penne che non avevo qundo scrissi l'articolo, che reclame ed altro. Mi riprometto da tempo di vare un seguito a quanto messo in linea! Appena trovo il tempo per fare foto e scrivere il testo, lo mettero' in linea. Magari possiamo scrivere la "Part Two" a quattro mani!? L'articolo che avevi gia' visto sulla fabbrica e' accessibile da quello che hai letto oggi su Pentrace: a circa meta' della pagina, c'e' un link che riporta a quelle foto.
Saluti da Biloxi!!!!!

Offline pedewall

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Articolo sulla LUS
« Risposta #4 il: Agosto 28, 2014, 10:25:59 am »

Anche a Biloxi (non conoscevo l'esistenza di questa cittadina) dovrebbe esserci un "bel calduccio" umido come qui nel sud Sardegna, a noi ci salva il maestrale, li i venti, quando ci si mettono,  sono "un tantino" più forti.

Ottima la tua idea sulla LUS, come rientro alla base ti scrivo.

Offline Gong-oh

  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +3/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Articolo sulla LUS
« Risposta #5 il: Agosto 29, 2014, 01:52:53 am »
Complimenti Giovanni, hi critto un bellissimo articolo, ma il tuo merito maggiore è l'essere riuscito a rendere interessanti delle penne apparentemente banali, perchè sinili nell'aspetto ad altre penne di marchi più famosi.
 :set2010090:

Offline Giovanni Abrate

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Articolo sulla LUS
« Risposta #6 il: Agosto 29, 2014, 02:04:24 am »
Complimenti Giovanni, hi critto un bellissimo articolo, ma il tuo merito maggiore è l'essere riuscito a rendere interessanti delle penne apparentemente banali, perchè sinili nell'aspetto ad altre penne di marchi più famosi.
 :set2010090:

Grazie Roberto! Molto gentile!

Tags:
 

       
Twittear