Autore Topic: Variazioni sul tema 1 - Caricamento a Levetta  (Letto 2823 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9332
  • Karma: +2/-0
  • Sesso: Maschio
Variazioni sul tema 1 - Caricamento a Levetta
« il: Aprile 29, 2013, 17:49:22 pm »
  • Publish
  • Il caricamento a leva laterale, brevettato da W. A. Sheaffer nel 1908 e perfezionato dal medesimo nel 1912 ha avuto una larghissima diffusione, ma, soprattutto negli States, anche moltissime varianti, più o meno fantasiose. Ne mostro qui alcune, che vanno dall'assenza di leva della Waterman "coin filler" che si avvaleva appunto di una moneta da inserire nella fessura per comprimere il solito serbatoio in gomma, alla articolata ma quasi tradizionale leva della Onoto, ai più fantasiosi sistemi a "tomahawk" della John Holland, sino a quello della Crocker, che ricorda un freno a mano.



    Offline Marlowe

    • Hero Member
    • *****
    • Post: 1503
    • Karma: +0/-0
    • Sesso: Maschio
    • My favourite things (John Coltrane)
    Re:Variazioni sul tema 1 - Caricamento a Levetta
    « Risposta #1 il: Aprile 29, 2013, 19:20:41 pm »
  • Publish
  • Ottima iniziativa  :set2010001:, e quello sembra davvero un freno a mano!

    Mi piacerebbe anche saperne di più sul caricamento a pallina di fondo, variante del pulsante.

    Online Giuseppe Tubi

    • Top Expert
    • Hero Member
    • **********
    • Post: 9332
    • Karma: +2/-0
    • Sesso: Maschio
    Re:Variazioni sul tema 1 - Caricamento a Levetta
    « Risposta #2 il: Aprile 29, 2013, 19:53:43 pm »
  • Publish
  • Ottima iniziativa, e quello sembra davvero un freno a mano!

    Mi piacerebbe anche saperne di più sul caricamento a pallina di fondo, variante del pulsante.
    Intendi quello della Aurora Superna?

    Offline Marlowe

    • Hero Member
    • *****
    • Post: 1503
    • Karma: +0/-0
    • Sesso: Maschio
    • My favourite things (John Coltrane)
    Re:Variazioni sul tema 1 - Caricamento a Levetta
    « Risposta #3 il: Aprile 29, 2013, 20:50:14 pm »
  • Publish
  • Yes. Ho visto lo schema del brevetto ed è sostanzialmente simile al pulsante. Però secondo me il pulsante è più pratico (si aziona con una sola mano). In compenso con la pallina si dovrebbe caricare più inchiostro: secondo te è così?

    Online Giuseppe Tubi

    • Top Expert
    • Hero Member
    • **********
    • Post: 9332
    • Karma: +2/-0
    • Sesso: Maschio
    Re:Variazioni sul tema 1 - Caricamento a Levetta
    « Risposta #4 il: Aprile 29, 2013, 21:23:59 pm »
  • Publish
  • Yes. Ho visto lo schema del brevetto ed è sostanzialmente simile al pulsante. Però secondo me il pulsante è più pratico (si aziona con una sola mano). In compenso con la pallina si dovrebbe caricare più inchiostro: secondo te è così?
    Direi proprio di no. Con i sistemi a levetta della Novum (ed altre penne) e con quello a pallina della Superna, Aurora ha semplicemente reso più "elegante" il classico caricamento a pulsante, ma in entrambi i casi il movimento di levetta e pallina non fa altro che tradursi nell'abbassamento di un pistoncino che va a comprimere la solita lamella, che schiaccia il solito sacchetto. Quindi in termini di efficenza, nulla di più né di meno del sistema tradizionale. Parlando di praticità, forse quello della Novum è il migliore, anche rispetto al pulsante: può infatti essere bloccato nella posizione di compressione del serbatoio, ed una volta immersa la penna nel calamaio basta un tocco con l'unghia del pollice per farlo scattare nella posizione di riempimento. 

    Offline Marlowe

    • Hero Member
    • *****
    • Post: 1503
    • Karma: +0/-0
    • Sesso: Maschio
    • My favourite things (John Coltrane)
    Re:Variazioni sul tema 1 - Caricamento a Levetta
    « Risposta #5 il: Aprile 29, 2013, 21:26:16 pm »
  • Publish
  • Yes. Ho visto lo schema del brevetto ed è sostanzialmente simile al pulsante. Però secondo me il pulsante è più pratico (si aziona con una sola mano). In compenso con la pallina si dovrebbe caricare più inchiostro: secondo te è così?
    Direi proprio di no. Con i sistemi a levetta della Novum (ed altre penne) e con quello a pallina della Superna, Aurora ha semplicemente reso più "elegante" il classico caricamento a pulsante, ma in entrambi i casi il movimento di levetta e pallina non fa altro che tradursi nell'abbassamento di un pistoncino che va a comprimere la solita lamella, che schiaccia il solito sacchetto. Quindi in termini di efficenza, nulla di più né di meno del sistema tradizionale. Parlando di praticità, forse quello della Novum è il migliore, anche rispetto al pulsante: può infatti essere bloccato nella posizione di compressione del serbatoio, ed una volta immersa la penna nel calamaio basta un tocco con l'unghia del pollice per farlo scattare nella posizione di riempimento.

    Ma la pallina non dovrebbe raddoppiare il movimento visto che si muove in due direzioni?

    Online Giuseppe Tubi

    • Top Expert
    • Hero Member
    • **********
    • Post: 9332
    • Karma: +2/-0
    • Sesso: Maschio
    Re:Variazioni sul tema 1 - Caricamento a Levetta
    « Risposta #6 il: Aprile 29, 2013, 21:43:20 pm »
  • Publish
  • Yes. Ho visto lo schema del brevetto ed è sostanzialmente simile al pulsante. Però secondo me il pulsante è più pratico (si aziona con una sola mano). In compenso con la pallina si dovrebbe caricare più inchiostro: secondo te è così?
    Direi proprio di no. Con i sistemi a levetta della Novum (ed altre penne) e con quello a pallina della Superna, Aurora ha semplicemente reso più "elegante" il classico caricamento a pulsante, ma in entrambi i casi il movimento di levetta e pallina non fa altro che tradursi nell'abbassamento di un pistoncino che va a comprimere la solita lamella, che schiaccia il solito sacchetto. Quindi in termini di efficenza, nulla di più né di meno del sistema tradizionale. Parlando di praticità, forse quello della Novum è il migliore, anche rispetto al pulsante: può infatti essere bloccato nella posizione di compressione del serbatoio, ed una volta immersa la penna nel calamaio basta un tocco con l'unghia del pollice per farlo scattare nella posizione di riempimento.

    Ma la pallina non dovrebbe raddoppiare il movimento visto che si muove in due direzioni?
    Immaginati che al di sotto della pallina ci sia una sorta di mezzaluna sotto la quale c'è il pistoncino collegato alla lamella che preme il serbatoio. La mezzaluna in realtà è appiattita al centro, in modo che quando la pallina è nella posizione centrale la lamella non è compressa. Spostando la pallina, indifferentemente da un lato o dall'altro, si abbassa il pistoncino, si comprime la lamella, si schiaccia il serbatoio.
    Premendola pallina da un lato all'altro non da quindi un effetto additivo, ma è esattamente come premere, rilasciare e ripremere il tradizionale pulsantino.
    Non so se sono riuscito a spiegarmi; se non è chiaro ti faccio uno schema.   

    Offline Marlowe

    • Hero Member
    • *****
    • Post: 1503
    • Karma: +0/-0
    • Sesso: Maschio
    • My favourite things (John Coltrane)
    Re:Variazioni sul tema 1 - Caricamento a Levetta
    « Risposta #7 il: Aprile 29, 2013, 23:52:29 pm »
  • Publish
  • Grazie, è chiarissimo  :set2010001:

    Offline Resvis71

    • Pennemoderne
    • Hero Member
    • ********
    • Post: 691
    • Karma: +1/-0
    • Sesso: Maschio
    Re:Variazioni sul tema 1 - Caricamento a Levetta
    « Risposta #8 il: Novembre 24, 2014, 23:56:29 pm »
  • Publish
  • Il "coin filler" è davvero curioso...
    Belle queste variazioni sul tema.
    Grazie Tubi.

    Online Giuseppe Tubi

    • Top Expert
    • Hero Member
    • **********
    • Post: 9332
    • Karma: +2/-0
    • Sesso: Maschio
    Re:Variazioni sul tema 1 - Caricamento a Levetta
    « Risposta #9 il: Novembre 25, 2014, 10:12:11 am »
  • Publish
  • Credo che come sempre accade queste "variazioni sul tema debbano essere lette anche in chiave "commerciale": molto spesso l'obiettivo delle aziende era quello di differenziarsi dai concorrenti, apparire a seconda dei casi, più "tecnologici" o più semplici. In realtà sino a quando non si è arrivati a soppiantare il serbatoio in gomma e riempire direttamente il corpo della penna, l'efficacia dei vari sistemi è del tutto paragonabile.

    Offline Resvis71

    • Pennemoderne
    • Hero Member
    • ********
    • Post: 691
    • Karma: +1/-0
    • Sesso: Maschio
    Re:Variazioni sul tema 1 - Caricamento a Levetta
    « Risposta #10 il: Novembre 25, 2014, 19:03:32 pm »
  • Publish
  • Giustissimo.
    Però che bella questa "battaglia" a colpi di variazioni.
    Immagino gli ingegneri del tempo impegnati a trovare un sistema alternativo alla levetta, per facilitare il compito a chi aveva le dita grosse e con unghie molto corte....



    Offline turin-pens

    • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
    • Amministratore
    • Hero Member
    • *****
    • Post: 12247
    • Karma: +4/-0
    • Sesso: Maschio
    • Traguardo 200.000 ormai prossimo
    Re:Variazioni sul tema 1 - Caricamento a Levetta
    « Risposta #11 il: Novembre 25, 2014, 19:57:30 pm »
  • Publish
  • Secondo me la varietà era dovuta alla necessità di aggirare i brevetti dato che all'epoca brevettarono tutto e di più!

    Inviato da device Android con Tapatalk


    Online Giuseppe Tubi

    • Top Expert
    • Hero Member
    • **********
    • Post: 9332
    • Karma: +2/-0
    • Sesso: Maschio
    Re:Variazioni sul tema 1 - Caricamento a Levetta
    « Risposta #12 il: Novembre 25, 2014, 20:29:29 pm »
  • Publish
  • .....dato che all'epoca brevettarono tutto e di più!

    Inviato da device Android con Tapatalk
    Ti riferisci a qualcuno in particolare?

    Offline turin-pens

    • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
    • Amministratore
    • Hero Member
    • *****
    • Post: 12247
    • Karma: +4/-0
    • Sesso: Maschio
    • Traguardo 200.000 ormai prossimo
    Re:Variazioni sul tema 1 - Caricamento a Levetta
    « Risposta #13 il: Novembre 25, 2014, 21:39:02 pm »
  • Publish
  • .....dato che all'epoca brevettarono tutto e di più!

    Inviato da device Android con Tapatalk
    Ti riferisci a qualcuno in particolare?
    Ovviamente si! È noto che il Simoni "Pimp My Pen" brevetto anche il vuoto pneumatico e il relativo sistema a depressione e che l'uffico brevetti americano avendolo preso in antipatia (era sempre li a depositare una stramberia dietro l'altra) li vietarono l'ingresso a tempo indeterminato e che lui aggirò il problema inventandosi decine e decine di personalità alternative tra cui quelle di un certo Waterman...

    Inviato da device Android con Tapatalk


    Tags:
     

           
    Twittear