Autore Topic: Scribo Piuma  (Letto 225 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline greciacret

  • Baby User
  • *
  • Post: 49
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Scribo Piuma
« il: Aprile 21, 2021, 01:41:57 am »
Scribo ha reso noto agli iscritti alla propria newsletter di aver creato una nuova collezione di penne stilografiche, dal nome "Piuma".
Pubblico di seguito alcune foto e le caratteristiche tecniche:

83632-0

83634-1

83636-2

83640-3



Caratteristiche del Prodotto:
– Forma ovale con due faccette
– Colori:
Lieve – Grigio SCRIBO
Utopia – Blu variopinto
Ratio – Bordeaux
Altrove – Bordeaux variopinto
– Corpo cappuccio, serbatoio, fondello e porta pennino realizzato in resina naturale
– Clip e particolari metallici realizzati in metallo con finiture platino
– Lunghezza: 144,5 mm. – diametro maggiore: 15,60 mm. – peso 30 grammi
– Pennino esclusivo SCRIBO in oro 18 carati o in oro 14 carati Flessibile
Punte disponibili per il pennino 18kt: Extra Extra Fine, Extra Fine, Fine, Medio, Broad, BBB e Stub 1,4 mm.
Punte disponibili per il pennino Flex 14kt: Extra Fine, Fine, Medio e Broad
Conduttore in Ebanite ø 6,50
– Sistema di caricamento inchiostro a cartuccia/converter
– Astuccio di collezione in pelle naturale e cotone
– Produzione limitata a 219 esemplari per colore



Online diridolfof

  • Beginner
  • *
  • Post: 18
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Scribo Piuma
« Risposta #1 il: Aprile 23, 2021, 09:10:02 am »
Non oso immaginare il prezzo

Offline greciacret

  • Baby User
  • *
  • Post: 49
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Scribo Piuma
« Risposta #2 il: Aprile 25, 2021, 10:57:58 am »
Come si può leggere dal sito del produttore, il costo è a partire da 460 euro + IVA, a seconda del pennino.

Offline turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 12403
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Scribo Piuma
« Risposta #3 il: Aprile 26, 2021, 17:41:51 pm »
Fallirà come è fallita la Omas da cui la Scribo è nata. Un tempo lo scalino presente nel corpo, era presente soltanto nelle penne più economiche realizzate nell'area di Settimo Torinese, e denotava l'assenza del contro cappuccio interno e quindi di conseguenza, la maggior semplicità ed economicità della stilografica.
Oggi invece quello scalino non solo è presente nella maggior parte delle penne di pregio ma oltretutto, è molto più evidente di un tempo, portando a realizzare linee spezzate e poco eleganti come nel caso della Scribo mostrata.
 

Inviato dal mio moto g pro utilizzando Tapatalk


Offline greciacret

  • Baby User
  • *
  • Post: 49
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Scribo Piuma
« Risposta #4 il: Aprile 27, 2021, 22:36:48 pm »
Fallirà come è fallita la Omas da cui la Scribo è nata. Un tempo lo scalino presente nel corpo, era presente soltanto nelle penne più economiche realizzate nell'area di Settimo Torinese, e denotava l'assenza del contro cappuccio interno e quindi di conseguenza, la maggior semplicità ed economicità della stilografica.
Oggi invece quello scalino non solo è presente nella maggior parte delle penne di pregio ma oltretutto, è molto più evidente di un tempo, portando a realizzare linee spezzate e poco eleganti come nel caso della Scribo mostrata.
 

Inviato dal mio moto g pro utilizzando Tapatalk

E' interessante quanto dici.
Ti chiedo però: è un risparmio di materiali e di lavoro oppure il contro cappuccio non viene messo perché piace cosi?
Capirei per penne economiche ma, per penne così costose, quanto potrebbe incidere sulle spese di produzione l'aggiunta del contro cappuccio interno?
Ha senso un simile risparmio?

Online Parcival

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2169
  • Karma: +2/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Scribo Piuma
« Risposta #5 il: Aprile 28, 2021, 10:54:26 am »
 :set2010036: Sinceramente, non vedo cosa costano esattamente 460 euro in queste penne. C'è solo una pennino d'oro che pesa circa 0,5 grammi e l'altra è di plastica. A mio parere, non dovrebbero costare più di 200-250 euro e personalmente non comprerei una penna del genere nemmeno a un prezzo del genere. Per 250 euro compro un nuovo Pelikan M100N. Posso anche acquistare penne da altre marche vecchie e rispettabili. Non citerò le meravigliose penne vintage...

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9449
  • Karma: +3/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Scribo Piuma
« Risposta #6 il: Aprile 28, 2021, 14:22:05 pm »
Se devo dire la mia, proprio non mi piace. Ho sempre detestato quel restringimento tra corpo e sezione: pesante sacrificio estetico per il risibile beneficio di non avere scalini tra corpo e cappuccio a penna chiusa. Da cent'anni e più le stilografiche hanno avuto una differenza di diametro tra corpo e cappuccio, e con questo? Cosa c'è di censurabile in questa caratteristica? A chi da noia quel piccolo scalino? E' una penna, mica una supposta!
Il design non ha alcunché di originale o innovativo; le finiture sono assenti: nessuna veretta, nulla di nulla. Potrà magari essere definita "minimalista", ma non certo nel costo.
Poi scusate, ma con tutta la praticità che si possa riconoscere ad un convereter, è anche questa una soluzione economica che evita di realizzare un qualsiasi sistema di riempimento: ed anche in questo caso di questa economia non pare proprio beneficiare il prezzo.
Ci vuole ben altro tipo di prodotti per sopravvivere in un settore di nicchia come quello delle penne.

Offline turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 12403
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Scribo Piuma
« Risposta #7 il: Aprile 28, 2021, 19:14:50 pm »
Fallirà come è fallita la Omas da cui la Scribo è nata. Un tempo lo scalino presente nel corpo, era presente soltanto nelle penne più economiche realizzate nell'area di Settimo Torinese, e denotava l'assenza del contro cappuccio interno e quindi di conseguenza, la maggior semplicità ed economicità della stilografica.
Oggi invece quello scalino non solo è presente nella maggior parte delle penne di pregio ma oltretutto, è molto più evidente di un tempo, portando a realizzare linee spezzate e poco eleganti come nel caso della Scribo mostrata.
 

Inviato dal mio moto g pro utilizzando Tapatalk

E' interessante quanto dici.
Ti chiedo però: è un risparmio di materiali e di lavoro oppure il contro cappuccio non viene messo perché piace cosi?
Capirei per penne economiche ma, per penne così costose, quanto potrebbe incidere sulle spese di produzione l'aggiunta del contro cappuccio interno?
Ha senso un simile risparmio?
Sia costi di produzione che complessità di progettazione, traducibile con maggiori competenze tecniche e attrezzatura fatta ad hoc, a sua volta traducibile con ad esempio utensili per la lavorazione da barra piena progettati appositamente con forme e taglienti opportuni. A questo aggiungi che in casi come questi, non si utilizzerebbero utensili in acciaio ma in materiali sinterizzati come il carbide detto anche widia e che per realizzare utensili da taglio in questo materiale, servono mole diamantate e maestranze con competenze in questi campi.

Se invece non fossero fatti da barra piena, sarebbe necessario realizzarli di stampo, cosa che in certi casi si faceva già negli anni '30 ma certamente una azienda piccola come la Scribo, non ha i mezzi per fare realizzare degli stampi ad hoc.

Quindi alla fine si ricorre allo stratagemma dello scalino nel corpo per realizzare la battuta di fermo al posto del contro cappuccio, con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti.

Inviato dal mio moto g pro utilizzando Tapatalk


Tags:
 

       
Twittear