Autore Topic: Visconti Voyager Anniversary 1998  (Letto 2331 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline gdicesar

  • Beginner
  • *
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
  • Make Things Happen!
Visconti Voyager Anniversary 1998
« il: Maggio 15, 2014, 20:37:04 pm »
Ciao a tutti,
volevo condividere una (alla fine bella) esperienza.
Ho scoperto un piccolo problema che grava sulle penne in celluloide, ovvero che se questo materiale non è ben areato allora cristallizza e si sgretola.
Ed è proprio quello che è successo alla mia Visconti Voyager Anniversary 1998 che avevo sempre custodito con cura, mai usata, ogni tanto la miravo ma non riuscivo mai ad inchiostrarla...ma un giorno mi sono accorto di una crepa, fortunatamente localizzata e circoscritta solo alla sezione.
Avevo sentito vari negozi e tutti me la davano per spacciata, poi mi sono rivolto direttamente alla Visconti, gli ho mandato le foto e mi han detto che dovevan visionarla per saper dirmi qualcosa...
Così l'ho inviata alla Visconti che me l'han sistemata in tempi da record!
I miei complimenti a questa azienda che si è dimostrata impeccabile, seria ed affidabile (come le sue penne).
Con altre ditte (ma non faccio nomi...), per altri problemucci legati alle loro penne, non ho avuto una risposta così professionale
A presto
Giuseppe [ Attachment Invalid Or Does Not Exist ]



Offline Massimo

  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Visconti Voyager Anniversary 1998
« Risposta #1 il: Maggio 15, 2014, 20:43:06 pm »
La cristallizzazione della celluloide può essere evitata tenendo le penne in luogo arieggiato?

Offline maxpen2012

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Visconti Voyager Anniversary 1998
« Risposta #2 il: Maggio 15, 2014, 22:40:37 pm »
Ahimè non credo proprio che l'aria fresca possa risolvere il problema, che è molto più
complesso e articolato...
Vi consiglio la lettura di un topic dello scorso anno, dal titolo : "I disastri della cristallizzazione".
Sta nella sezione " il cassetto dei disastri " e vi si parla soprattutto proprio del modello Voyager
della Visconti...

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +3/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Visconti Voyager Anniversary 1998
« Risposta #3 il: Maggio 15, 2014, 22:46:35 pm »
Credo che si possa affermare che probabilmente l'ambiente arieggiato non è tra le condizioni che favoriscano la cristallizzazione. Purtroppo non credo però che la possa evitare.

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Visconti Voyager Anniversary 1998
« Risposta #4 il: Maggio 18, 2014, 22:39:26 pm »
Certamente però l'averla tenuta chiusa a lungo non ha favorito la conservazione della stessa. Fortuna che la Visconti ha correttamente provveduto alla sostituzione a costo zero.

Inviato tramite Android device con Tapatalk 4


Offline gdicesar

  • Beginner
  • *
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
  • Make Things Happen!
Re:Visconti Voyager Anniversary 1998
« Risposta #5 il: Maggio 20, 2014, 13:58:42 pm »
Grazie a tutti per le indicazioni.

Ho appena finito di leggere il post indicato "i disastri della cristallizzazione" e mi è venuto il magone a pensare che un triste destino possa inesorabilmente colpire una delle mie penne Visconti in celluloide...

Ma non è proprio possibile far nulla per contrastare questo fenomeno? Farò qualche ricerca per scoprirne dippiù...

La persona della Visconti con cui ho interagito per la riparazione della mia Voyager mi aveva suggerito, appunto, di non tenerla troppo al chiuso, di arieggiarla e di usarla (cosa che sto facendo ovviamente, solo che dopo aver visto quelle foto ora mi sembra di aver a che fare con un condannato a morte).

Ho anche una Ragtime ma non presenta segni di cristallizzazione...e spero non li presenti in futuro!

A presto,
Giuseppe

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Visconti Voyager Anniversary 1998
« Risposta #6 il: Maggio 20, 2014, 18:58:32 pm »
Grazie a tutti per le indicazioni.

Ho appena finito di leggere il post indicato "i disastri della cristallizzazione" e mi è venuto il magone a pensare che un triste destino possa inesorabilmente colpire una delle mie penne Visconti in celluloide...

Ma non è proprio possibile far nulla per contrastare questo fenomeno? Farò qualche ricerca per scoprirne dippiù...

La persona della Visconti con cui ho interagito per la riparazione della mia Voyager mi aveva suggerito, appunto, di non tenerla troppo al chiuso, di arieggiarla e di usarla (cosa che sto facendo ovviamente, solo che dopo aver visto quelle foto ora mi sembra di aver a che fare con un condannato a morte).

Ho anche una Ragtime ma non presenta segni di cristallizzazione...e spero non li presenti in futuro!

A presto,
Giuseppe

Se hai letto tutto allora avrai visto anche la Ragtime. Tenerle al chiuso di certo non aiuta ma allo stato attuale davvero non so se esista un sistema o procedimento per arrestare il processo di cristallizzazione. Certamente però è possibile prevenirlo conservando le penne in celluloide nel modo adeguato.

Inviato tramite Android device con Tapatalk 4


Offline Massimo

  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Visconti Voyager Anniversary 1998
« Risposta #7 il: Maggio 20, 2014, 20:20:36 pm »
Certamente però è possibile prevenirlo conservando le penne in celluloide nel modo adeguato.

Inviato tramite Android device con Tapatalk 4
Quali potrebbero essere i modi adeguati per conservare le penne in celluloide?
Se una ha iniziato il processo di cristallizzazione, può passarlo alle altre penne?

Tags:
 

       
Twittear