Post recenti

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
1
Tibaldi / Tibaldi Rientrante N° 6
« Ultimo post da turin-pens il Agosto 11, 2022, 10:29:05 am »
Dopo la 3 e la 4 non poteva mancare la n* 6. Sempre Tibaldi, sempre in ebanite nera con pennino Tibaldi in oro 14kt.
a differenza delle due precedenti, le scritte sul corpo di questa numero 6 sono un po' consumate.
2
Presentazioni / Re:Ciao! (sono Kate Gladstone)
« Ultimo post da KateGladstone il Agosto 09, 2022, 05:04:33 am »
È stato un piacere, Roberto!
Sono molto felice di poterti aiutare.
3
Presentazioni / Re:Ciao! (sono Kate Gladstone)
« Ultimo post da Gong-oh il Agosto 08, 2022, 13:37:41 pm »
 :set2010083:

Grazie mille Kate, per i tuoi preziosi ed interessanti consigli.
Tante volte mi sono reso conto che la mia "r" si confonde facilmente con la "v", rendendo incomprensibili o ambigue certe parole.
Hai il dono di centrare subito il problema e di suggerirne la soluzione in modo semplice, ma esaustivo.
4
Presentazioni / Re:Ciao! (sono Kate Gladstone)
« Ultimo post da KateGladstone il Agosto 07, 2022, 12:05:36 pm »
Grazie per il tuo messaggio gentile e lodevole e per il tuo ampio campione di scrittura a mano!
        La tua calligrafia è certamente leggibile - e non la considererei in alcun modo "analfabeta"! In effetti, alcune caratteristiche della tua grafia sono tipiche di quelle scritture che più facilmente possono essere migliorate in modo permanente e abbastanza rapidamente:

      /1/ Il fatto che la tua scrittura sia, come dici tu, molto stampata nella forma. (Gli scritti più semplici e stampati includono il minor numero di complessità da disimparare.)

      /2/ Il fatto che non tenti di unire ogni lettera. (Sebbene ci siano pochissime giunzioni nella tua calligrafia, le poche giunzioni che esistono nella tua calligrafia sono formate in modo sensato e semplice.)

       /3/ Il fatto che le tue lettere, le tue parole successive, e le tue successive righe di grafia sono generalmente ben distanziate: non eccessivamente ammassate insieme, ma nemmeno indebitamente isolate l'una dall'altra da troppo spazio vuoto intermedio. (Dico “di solito” perché, a volte, alcuni spazi tra le parole – e alcuni spazi tra le lettere – sono troppo ampi per consentire la massima facilità di lettura e la massima fluidità di scrittura. Tuttavia, nella tua calligrafia, questo è un problema relativamente minore: e quindi non è un problema che può essere affrontato in questa prima risposta.)
       /4/ Il fatto che la tua scrittura abbia solo un'inclinazione molto lieve (e generalmente coerente). (Anche se quella leggera inclinazione nella tua scrittura è generalmente un po' a sinistra, è una tale leggera inclinazione che la sua direzione non è un grande ostacolo alla scrittura o alla lettura. Riguardo a tutto ciò che viene letto o scritto, è molto più importante che la sua inclinazione dovrebbe essere coerente - e dovrebbe, se possibile, essere piuttosto lieve - piuttosto che dovrebbe avere un angolo misurato particolare.Il tema dell'inclinazione, tuttavia, è piuttosto complesso e multifattoriale - quindi non può essere affrontato completamente in questo messaggio se c'è un grande interesse tra i membri di Pennamania [Penna-maniaci?] nel discutere la questione dell'inclinazione e/o di altre caratteristiche della grafia, sarei felice di discutere di tali questioni a lungo: o qui nel forum , o, se richiesto, nelle pagine di qualsiasi edizione o numero di FOOLISH.)

Quindi, passiamo ora ad alcune aree in cui la tua calligrafia potrebbe essere migliorata in modo rapido e sostanziale. La calligrafia della maggior parte delle persone può essere migliorata in vari modi, senza perdere il proprio carattere individuale e, in effetti, di solito con un miglioramento dell'individualità visibile di qualsiasi calligrafia. Naturalmente, alcuni dei possibili miglioramenti sono più facili da ottenere rispetto ad altri e, allo stesso modo, alcune di queste modifiche producono miglioramenti più grandi di altre. Pertanto, per migliorare la calligrafia di una persona che ha già imparato a scrivere, è meglio iniziare con quelle poche modifiche che produrranno il più alto e rapido "ritorno sull'investimento" (per così dire) per quella persona: i cambiamenti che possono essere realizzati più rapidamente, avendo anche il massimo impatto quando vengono realizzati.
     Per te, vorrei che iniziassimo a lavorare sulla modifica solo della formazione di queste lettere: “a/c/d/g/o/q/r': All'interno di questo gruppo, nella tua calligrafia, la più facile di queste lettere da modificare sarà prima la lettera “r” e poi le lettere “c/o/q”. Pertanto, in questa prima guida quelle quattro lettere saranno le uniche su cui lavoreremo.

Le modifiche necessarie nella tua "r" saranno:
       /1/
per assicurarsi che inizi sempre ad un'altezza equivalente all'altezza che sarà raggiunta dalla curva successiva di questa lettera (come illustrato qui, dove ho aggiunto una piccola linea grigia per mostrare la differenza necessaria nel punto di partenza della lettera) —

     [FIGURA 1]

e

/2;
per garantire che l'area sotto la curva di questa lettera sia sempre più grande dell'area sopra la curva di questa lettera (proprio come hai già ottenuto con successo nelle lettere simili "m/n/h") — ho mostrato questa differenza usando il colore grigio per riempire l'area sotto la curva, in modo da poter vedere che deve essere sensibilmente più grande (per questa lettera) dell'area attorno alla curva:

           [FIGURA 2]

Questa è semplicemente la stessa forma che già fai bene, ogni volta che scrivi le lettere simili "h/m/n" (ad esempio i parole come "horario" o "marrone' o "armonia") — così puoi esercitarti scrivendo parole che contengono "r" e contengono anche una o più di quelle altre lettere, quindi scrivi semplicemente altre parole che contengono "r" (come "era" o "pure" o "ridere"). Lascio a voi la scelta e l'esercizio delle parole per questo scopo. Durante tale pratica, durante tutta la pratica e tutta la scrittura quotidiana, ogni volta che scrivi una lettera, chiediti rapidamente se l'hai scritta bene. Se l'hai scritta bene, sfida te stesso a scrivere la lettera successiva molto più velocemente, ma se non l'hai scritta bene, chiediti di scrivere la lettera successiva molto più lentamente. Ciò ti consentirà rapidamente di raggiungere e mantenere il giusto equilibrio tra velocità e leggibilità nella tua calligrafia, per la "r" e per ogni altra lettera.

Le prossime tre lettere che dovremmo gestire ("c/o/q") possono essere comodamente gestite insieme, perché le piccole modifiche da apportare qui sono le stesse per tutte e tre:

/1/ iniziano e finiscono sempre queste lettere in un punto corrispondente a "1:00" su un quadrante dell'orologio (non a "12!00" e certamente non a "11:00" o "2:00")

e

/2/
rendere le porzioni arrotondate di queste lettere un po' più strette: non tanto larghe quanto alte. (Per fornire un'immagine concreta: pensa a queste lettere come a forma di mango invece che di pompelmo.)

Si noti che i due problemi qui coinvolti ("c/o/q" e le relative curve che iniziano in punti soggetti a incidenti e curve eccessivamente arrotondate per queste e le relative lettere) si verificano spesso insieme. (Questo perché il primo problema è molto spesso la causa del secondo problema). Pertanto, è sensato utilizzare una sola foto per affrontare entrambi i problemi insieme:



Questa è semplicemente la stessa forma che già fai bene, ogni volta che scrivi le lettere simili "h/m/n" (ad esempio i parole come "horario" o "marrone' o "armonia") — così puoi esercitarti scrivendo parole che contengono "r" e contengono anche una o più di quelle altre lettere, quindi scrivi semplicemente altre parole che contengono "r" (come "era" o "pure" o "ridere"). Lascio a voi la scelta e l'esercizio delle parole per questo scopo. Durante tale pratica, durante tutta la pratica e tutta la scrittura quotidiana, ogni volta che scrivi una lettera, chiediti rapidamente se l'hai scritta bene. Se l'hai scritta bene, sfida te stesso a scrivere la lettera successiva molto più velocemente, ma se non l'hai scritta bene, chiediti di scrivere la lettera successiva molto più lentamente. Ciò ti consentirà rapidamente di raggiungere e mantenere il giusto equilibrio tra velocità e leggibilità nella tua calligrafia, per la "r" e per ogni altra lettera.

Le prossime tre lettere che dovremmo gestire ("c/o/q") possono essere comodamente gestite insieme, perché le piccole modifiche da apportare qui sono le stesse per tutte e tre:

/1/ iniziano e finiscono sempre queste lettere in un punto corrispondente a "1:00" su un quadrante dell'orologio (non a "12!00" e certamente non a "11:00" o "2:00")

e

/2/
rendere le porzioni arrotondate di queste lettere un po' più strette: non tanto larghe quanto alte. (Per fornire un'immagine concreta: pensa a queste lettere come a forma di mango invece che di pompelmo.)

           [FIGURA 3]

Si noti che i due problemi qui coinvolti ("c/o/q" e le relative curve che iniziano in punti soggetti a incidenti e curve eccessivamente arrotondate per queste e le relative lettere) si verificano spesso insieme. (Questo perché il primo problema è molto spesso la causa del secondo problema). Pertanto, è sensato utilizzare una sola foto per affrontare entrambi i problemi insieme: Padroneggiare i miglioramenti necessari su queste quattro lettere ("r/c/o/q") ti preparerà per ulteriori miglioramenti su altre lettere che hanno problemi significativi correlati (ma diversi) nella tua calligrafia. Ti consiglio di prestare particolare attenzione a queste quattro lettere ogni volta che le scrivi: come descritto sopra, aumenta leggermente la velocità ogni volta che hai formato bene una lettera, ma diminuisci leggermente la velocità ogni volta che hai formato una lettera male. Ogni giorno, oltre alla tua scrittura quotidiana per lavoro o altre attività della vita quotidiana, prenditi 20 minuti per esercitarti con varie parole, frasi e frasi brevi e lunghe (che puoi selezionare in base alle tue preferenze) che contengono queste lettere. NOTA che è possibile (e anzi è vantaggioso) dividere i tuoi 29 minuti quotidiani di pratica in n sessioni più brevi: forse cinque minuti, in modo da avere quattro sessioni al giorno. (Man mano che le tue abilità e la tua sicurezza aumentano, potresti desiderare sessioni più lunghe, ma meno - forse due o tre sessioni al giorno, forse alla fine solo una sessione al giorno - ma non spingerti verso quel punto finché non hai lavorato su la tua calligrafia per almeno una o due settimane.

Tienici tutti aggiornati, e magari posta qualche esempio dei tuoi progressi: sentiti libero di chiedere consigli sui tuoi sforzi, quando necessario, e ti risponderò ogni volta che il mio programma lo renderà possibile.
Sono sicuro che molti altri qui saranno interessati ai nostri sforzi e ai tuoi progressi!
5
Presentazioni / Re:Ciao! (sono Kate Gladstone)
« Ultimo post da Gong-oh il Agosto 05, 2022, 21:11:25 pm »
Kate, un caloroso BENVENUTO!
È bello che ti sia iscritta a questo forum, perché la tua presenza lo arricchisce culturalmente.
Ho letto la tua intervista; in alcuni punti ho dovuto rileggere le tue risposte, per la complessità del pensiero, ma poi, una volta compreso, mi sono ritrovato a condividere le tue tesi.
Mi piace la novità dell'argomento, al quale non avrei prestato attenzione, se tu non ne avessi stimolato l'interesse, per questo ti ringrazio e mi complimento con te.
In questo forum certamente avrai cose da imparare, ma non da me, che sono poco più che analfabeta, però mi piace scrivere a mano e rigorosamente con una stilografica. Non definirei la mia scrittura Corsivo, è un volgarissimo pseudo-stampatello, ma spero sia leggibile.
Mentre cercavo un foglio per scriverti, è saltato fuori questo, che casualità. L'avevo scritto per mie colleghe, che mi chiedevano le insegnassi a cucinare la Bagna caoda (nel piemontese scritto, la "o" si legge "u").

85553-085555-1
6
Sheaffer / Re:Sheaffer PFM, Pen For Men, Pen For Me
« Ultimo post da turin-pens il Agosto 05, 2022, 12:14:32 pm »
PFM tutta la vita. Bella la Imperial ma la PFM ha una marcia in più (almeno per me) e poi si, il pennino PFM ha la magia dentro; sarà per la forma, sarà per scorrevolezza... sarà per tutto!
7
Sheaffer / Re:PFM III - L'Imperatrice
« Ultimo post da turin-pens il Agosto 05, 2022, 12:12:31 pm »
Ma com'è che mi sono perso uno dei topic più belli di Pennamania dal 2017 a oggi?

Mi sa che devo rivedere le mie priorità!


PS: bella la penna ma bellissime le carte!!!
8
Presentazioni / Re:Ciao! (sono Kate Gladstone)
« Ultimo post da turin-pens il Agosto 05, 2022, 12:08:23 pm »
Ciao Kate,

benvenuta!
9
Fotografia / Re:Tornare...
« Ultimo post da turin-pens il Agosto 05, 2022, 12:07:02 pm »
Che sberla!

Non è merito mio, anzi, se non fosse stato per un vero e gentilissimo amico comune, ora non avrei questo incredibile obiettivo!
10
FOOLISH E-MAGAZINE / Foolish Numero 16 - Agosto 2022
« Ultimo post da turin-pens il Agosto 05, 2022, 11:27:26 am »
Ciao a tutti,

sono molto felice di condividere con la community il nuovo numero di Foolish Magazine Italia, disponibile gratuitamente a questo link:

https://issuu.com/foolishmagazinebypennamania/docs/foolish_16_300dpi_online_issuu

Come sempre ringrazio tutti gli amici che hanno collaborato alla realizzazione di questo numero.

Foolish Magazine Italia Issue # 16 parla di:

KEEP AN EYE 2.0 by Science.Notes
CALLIGRAPHY: Corsiva Fiamminga,
CRAFT PENS: Clip Pen,
SHOWCASE: Giuliano Mazzuoli Manometro Rinuova,
SHOWCASE: CVSTOS Metropolitan Collection,
REVIEW: Birmingham Pen Company Eroded Bronze,
REVIEW: Aurora Hastil,
REVIEW: Movado Bumper Day Date,
DESK SET CORNER: Radius Superior,
ITALIAN STYLE: Tibaldi Vacumatci Like,
INTERVIEW: Kate Gladstone,
THE ARTIST: Enrico Muratore Aprosio,
PHOTO GEARS: Zeiss Ikon Vitessa 500AE,
TIME MACHINE: Bulova Accutron,
INK DROP: by Alessandro Salami.

Copertina

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
       
Twittear