Autore Topic: The Scotland blu lapis tipo duofold  (Letto 60453 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline fabbale

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Karma: +2/-0
  • Sesso: Maschio
  • Don't worry be happy !!!
Re: The Scotland blu lapis tipo duofold
« Risposta #45 il: Gennaio 17, 2011, 13:40:22 pm »

Si Fabio qualcosa si trova.

Ad esempio ho rinvenuto un atto notarile che da nome cognome ed accordi a chi faceva le laminature della Columbus Verga dagli esordi sino a circa il 1937, e poche altre cose, ma sono gocce che ben poco aggiungono in un mare.
Atti, accordi e variazioni societarie della The King / Safis, non sono un problema, mentre per Stilus è quasi impossibile in quanto sembra che abbia lavorato per anni in maniera non ufficiale (poi ha regolarizzato il tutto), ma non voglio anticipare cose ancora da sottoporre a verifica.
Mentre sul fronte dei marchi qualcosa in più si trova, ma sempre poca roba.

Ti aspetto

 :set2010001:

Offline mccagly

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re: The Scotland blu lapis tipo duofold
« Risposta #46 il: Gennaio 17, 2011, 15:53:23 pm »
Stefano,

a vedere quante ne tiri fuori sembreresti TU il produttore "The Scotland" .... l'ultima postata l'hai fatta stanotte  ?

Riccardo ogni penna di questa discussione merita un TOPIC ..... TAGLIA e INCOLLA ( per Eric .. cut and paste) !!!
 :set2010001:

P.S.

Discussione molto intrigante, a Roma portiamole tutte e argomentiamo tutti insieme.

Offline Ambros

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re: The Scotland blu lapis tipo duofold
« Risposta #47 il: Gennaio 18, 2011, 00:03:33 am »
Simona, non sono io l'acquirente della For Ever,
io sono "adriatico", mentre lui è "tirrenico"......

Ragazzi,
mi prendo la responsabilità di evidenziare anche questo topic,
perché si sono dette cose davvero interessanti.

Offline mccagly

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re: The Scotland blu lapis tipo duofold
« Risposta #48 il: Gennaio 18, 2011, 10:41:46 am »
Possiamo collegare alla discussione anche questo mio vecchio Topic  ?

E' un marchio mai visto o letto su nessuno dei libri in mio possesso.

L'incisione sulla clip e il "18 K.R" sono molto simili a molte penne mostrate.

Dopo, se la ritrovo, farò foto migliori dell'insieme.

http://www.pennamania.it/forum/index.php?topic=311.0

Offline f.hawks

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Karma: +2/-0
  • Sesso: Maschio
Re: The Scotland blu lapis tipo duofold
« Risposta #49 il: Gennaio 18, 2011, 12:13:34 pm »
Mi fate un riassunto????? mi sono perso........ non ci sto più a capì niente..... e ci credo che poi la gente scappa da questo forum......
 :set2010099:


scherzi a parte, tutto più che molto interessante però quando andate sulle specifiche tecniche di clip verette ecc ecc impazzisco !!!!!!!! perdonatemi lo sfogo.....

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re: The Scotland blu lapis tipo duofold
« Risposta #50 il: Gennaio 18, 2011, 14:52:05 pm »
e questa allora.....

Questa come vedi è molto successiva a quelle mostrate qui, è una produzione post-bellica quando la qualità generale di qualsiasi produttore inizia ad abbassarsi notevolmente. Caricamento a pistone, ink-view, finiture galvaniche invece che laminate, in linea con la qualità è la produzione SAFIS di quel periodo tanto che la SAFIS stessa non durerà ancora molto.

Offline mccagly

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re: The Scotland blu lapis tipo duofold
« Risposta #51 il: Gennaio 18, 2011, 20:16:55 pm »
Ecco foto migliori di questo "ALIENO", cappuccio con clip ENDLESS e corpo FIPS, un matrimonio forzato  ?

Comunque la clip somiglia per carattere usato e incisione 18 k.r a molte cose già viste e di cui stiamo discutendo...
.... AUMENTIAMO LA CONFUSIONE  !!!

 :set2010033:

Offline Pupa

  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Femmina
Re: The Scotland blu lapis tipo duofold
« Risposta #52 il: Gennaio 19, 2011, 02:39:14 am »
oddio.. :set2010035:
io da profana, nel magico mondo delle infinite produzioni vintage,
mi vergogno molto
ma..
ho solo capito la premessa di questa discussione:
che la penna, italicissima e bolognese,
commercializzata dal signor Armando Merighi,
potrebbe essere di produzione Omas o Tabo..

poi qualcuno invece pensa che la produzione non sia Omas,
ma SAFIS come probabilmente la The King.

Infine nasce il dubbio che "The Scotland pen" sia cosa diversa dalle "Scotland",
che possano essere diversi marchi e diverse produzioni,
quindi una "Omas" e l'altra "SAFIS",
e poi mi sono persa nelle elucubrazioni sulle verette..

...almeno ho riassunto o ho fatto un pasticcio??

Offline fabbale

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Karma: +2/-0
  • Sesso: Maschio
  • Don't worry be happy !!!
Re: The Scotland blu lapis tipo duofold
« Risposta #53 il: Gennaio 19, 2011, 09:06:21 am »
oddio.. :set2010035:
io da profana, nel magico mondo delle infinite produzioni vintage,
mi vergogno molto
ma..
ho solo capito la premessa di questa discussione:
che la penna, italicissima e bolognese,
commercializzata dal signor Armando Merighi,
potrebbe essere di produzione Omas o Tabo..

poi qualcuno invece pensa che la produzione non sia Omas,
ma SAFIS come probabilmente la The King.

Infine nasce il dubbio che "The Scotland pen" sia cosa diversa dalle "Scotland",
che possano essere diversi marchi e diverse produzioni,
quindi una "Omas" e l'altra "SAFIS",
e poi mi sono persa nelle elucubrazioni sulle verette..

...almeno ho riassunto o ho fatto un pasticcio??

Non male come capacità di sintesi
 :set2010001:

Offline eric47

  • Advanced User / Master Copyrighter
  • Hero Member
  • ******
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re: The Scotland blu lapis tipo duofold
« Risposta #54 il: Gennaio 19, 2011, 09:36:28 am »
oddio..
io da profana, nel magico mondo delle infinite produzioni vintage,
mi vergogno molto
ma..
ho solo capito la premessa di questa discussione:
che la penna, italicissima e bolognese,
commercializzata dal signor Armando Merighi,
potrebbe essere di produzione Omas o Tabo..

poi qualcuno invece pensa che la produzione non sia Omas,
ma SAFIS come probabilmente la The King.

Infine nasce il dubbio che "The Scotland pen" sia cosa diversa dalle "Scotland",
che possano essere diversi marchi e diverse produzioni,
quindi una "Omas" e l'altra "SAFIS",
e poi mi sono persa nelle elucubrazioni sulle verette..

...almeno ho riassunto o ho fatto un pasticcio??

Se sia difficile per te, pensa da me.  :set2010033:

Grazie per la riassunta, è cosa ho capito io -- almeno so che non abbia perso qualcosa nella mia traduzione. ;D

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re: The Scotland blu lapis tipo duofold
« Risposta #55 il: Gennaio 19, 2011, 11:38:28 am »
oddio.. :set2010035:
io da profana, nel magico mondo delle infinite produzioni vintage,
mi vergogno molto
ma..
ho solo capito la premessa di questa discussione:
che la penna, italicissima e bolognese,
commercializzata dal signor Armando Merighi,
potrebbe essere di produzione Omas o Tabo..

poi qualcuno invece pensa che la produzione non sia Omas,
ma SAFIS come probabilmente la The King.

Infine nasce il dubbio che "The Scotland pen" sia cosa diversa dalle "Scotland",
che possano essere diversi marchi e diverse produzioni,
quindi una "Omas" e l'altra "SAFIS",
e poi mi sono persa nelle elucubrazioni sulle verette..

...almeno ho riassunto o ho fatto un pasticcio??

Mi dispiace Simona ma sia tu che altri utenti avete fatto un pasticcio. La The Scotland non è ne di produzione bolognese e non fu mai stata prodotta da Omas o Tabo.
Le penne The Scotland, così come le penne The King sono di produzione SAFIS di Torino, e non hanno nulla che spartire con la produzione Omas la quale era ed è ancora oggi un'azienda molto piccola e che nasce come officina meccanica. SAFIS invece così come Aurora, era una vera e propria fabbrica.
L'errore fondamentale che si è fatto in passato è stato quello di aver attribuito ad Omas la produzione delle penne The Scoltand e The King in virtù dell'estetica... è bella quindi fu fatta da Omas... è sfaccettata quindi è Omas perché produceva penne sfaccettate... Ignorando invece la realtà costruttiva che era portata avanti anche in anni successivi, quando ormai Omas aveva si iniziato una linea completamente nuova che si può riassumere in tre modelli e null'altro; ovvero Lucens, Extra Lucens, 361 e infatti ancora oggi si rifà a quei modelli peraltro eccellenti.
Ma il ragionamento è ancora in divenire, pensate al buco produttivo che c'è in Omas tra il 1924 e il 1932.......................................

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re: The Scotland blu lapis tipo duofold
« Risposta #56 il: Gennaio 19, 2011, 11:46:58 am »
Ecco foto migliori di questo "ALIENO", cappuccio con clip ENDLESS e corpo FIPS, un matrimonio forzato  ?

Comunque la clip somiglia per carattere usato e incisione 18 k.r a molte cose già viste e di cui stiamo discutendo...
.... AUMENTIAMO LA CONFUSIONE  !!!

 :set2010033:


Gigi la linea del cappuccio è quella, così come la clip, lo stilema Endless etc... portala a Roma e ne parliamo in diretta che ne dici?

Offline roberto v

  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re: The Scotland blu lapis tipo duofold
« Risposta #57 il: Gennaio 19, 2011, 14:05:45 pm »
Omas la quale era ed è ancora oggi un'azienda molto piccola e che nasce come officina meccanica. SAFIS invece era così come Aurora, era una vera e propria fabbrica.
:set2010035:

Offline Ambros

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re: The Scotland blu lapis tipo duofold
« Risposta #58 il: Gennaio 19, 2011, 16:53:10 pm »
oddio.. :set2010035:
io da profana, nel magico mondo delle infinite produzioni vintage,
mi vergogno molto
ma..
ho solo capito la premessa di questa discussione:
che la penna, italicissima e bolognese,
commercializzata dal signor Armando Merighi,
potrebbe essere di produzione Omas o Tabo..

poi qualcuno invece pensa che la produzione non sia Omas,
ma SAFIS come probabilmente la The King.

Infine nasce il dubbio che "The Scotland pen" sia cosa diversa dalle "Scotland",
che possano essere diversi marchi e diverse produzioni,
quindi una "Omas" e l'altra "SAFIS",
e poi mi sono persa nelle elucubrazioni sulle verette..

...almeno ho riassunto o ho fatto un pasticcio??

Mi dispiace Simona ma sia tu che altri utenti avete fatto un pasticcio. La The Scotland non è ne di produzione bolognese e non fu mai stata prodotta da Omas o Tabo.
Le penne The Scotland, così come le penne The King sono di produzione SAFIS di Torino, e non hanno nulla che spartire con la produzione Omas la quale era ed è ancora oggi un'azienda molto piccola e che nasce come officina meccanica. SAFIS invece era così come Aurora, era una vera e propria fabbrica.
L'errore fondamentale che si è fatto in passato è stato quello di aver attribuito ad Omas la produzione delle penne The Scoltand e The King in virtù dell'estetica... è bella quindi fu fatta da Omas... è sfaccettata quindi è Omas perché produceva penne sfaccettate... Ignorando invece la realtà costruttiva che era portata avanti anche in anni successivi, quando ormai Omas aveva si iniziato una linea completamente nuova che si può riassumere in tre modelli e null'altro; ovvero Lucens, Extra Lucens, 361 e infatti ancora oggi si rifà a quei modelli peraltro eccellenti.
Ma il ragionamento è ancora in divenire, pensate al buco produttivo che c'è in Omas tra il 1924 e il 1932.......................................

Simona, nessun pasticcio, la tua sintesi è aderente a ciò che è stato detto...

Riccardo non ha inteso comunicarti la sintesi di quanto detto nel topic,
ma ti ha "porto" semplicemente il suo pensiero e le sue conclusioni sull'argomento
che - nella sua ottica del mondo - sono quelle giuste e dunque le uniche rimarchevoli.....

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re: The Scotland blu lapis tipo duofold
« Risposta #59 il: Gennaio 19, 2011, 19:27:10 pm »
Omas la quale era ed è ancora oggi un'azienda molto piccola e che nasce come officina meccanica. SAFIS invece era così come Aurora, era una vera e propria fabbrica.
:set2010035:


Non lo sapevi? dopotutto Omas è l'acronimo di Officina Meccanica Armando Simoni. Invece la fabbrica è un insieme di edifici destinati alla produzione industriale dove si trasformano le materie prime in prodotti finiti.

SAFIS significa Società Anonima Fabbrica Italiana Stilografiche termine molto diverso da Officina Meccanica Armando Simoni non trovi?

 :set2010021:

 

       
Twittear