Autore Topic: Inchiostri: marche e qualità  (Letto 5013 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Mirco Rossi

  • Beginner
  • *
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Inchiostri: marche e qualità
« il: Ottobre 29, 2017, 08:50:49 am »
Ho provato a gironzolare per il sito, ma non ho trovato risposta esauriente alla mia domanda: una boccetta Montblanc vale il prezzo pagato rispetto ad altre marche ( Pelikan, Parker, ecc.) ?
Il mio amico cartolaio interpellato ( conce Montblanc tra le altre) mi dice che dipende dalla detergenza e non aggressività contenuta nella formula. Ma, come ben si sa, non è il caso di chiedere all' oste se il vino è buono :) Sarà cmq una cosa raccontatagli dal rappresentante del caso, immagino. Visto che purtroppo uso sempre meno la penna ( maledetti pc!!) e non ho tre vite davanti per provare personalmente la varie marche di inchiostri, domando qui se e chi ha esperienze ed opinioni personali dirette... juste pour parler... :)
( Sono con una gamba in gesso e non so come passare la domenica...) ;)



Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +3/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Inchiostri: marche e qualità
« Risposta #1 il: Ottobre 29, 2017, 14:54:40 pm »
Non sono particolarmente ferrato in materia, ma secondo me (ed anche parecchi altri) l'inchiostro Montblanc non è certo tra i migliori in commercio. Ad ogni modo oltre a detergenza ed aggressività conta molto la scorrevolezza, che è uno dei parametri che più influenza la facilità ed il piacere della scrittura. Posso dirti che l'Aurora nero ha la fama di "fare scrivere anche i chiodi"; purtroppo non è molto facile ta trovare. Comunque sul sito puoi consultare una sezione dove amici molto più pazienti e sensibili del sottoscritto hanno provato diversi tipi d'inchiostro recensendoli. Per quella che è la mia esperienza trovo molto buoni gli inchiostri della Diamine ed eccellenti i giapponesi Iroshizuku (Pilot) che tra l'altro hanno una gamma di colori vastissima con tinte decisamente belle. Peccato costino parecchio cari; vale però la pena di provarli almeno una volta.

Offline Gong-oh

  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +2/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Inchiostri: marche e qualità
« Risposta #2 il: Novembre 05, 2017, 09:03:44 am »
Nobilissimo Prof. Tubi,
nel leggere la tua ineccepibile risposta, mi sono quasi commosso. Tu, che non hai mai provato fenicie emozioni per gli inchiostri, sei intervenuto  prontamente in questo topic, prova tangibile dell'impegno che stai prodigando per mantenere vivo questo forum.
Da buon genovese scorre nel tuo sangue l'eroica tenacia dei grandi navigatori e sai benissimo che il mare a volte riserva tristi e prolungati periodi di bonaccia.
Grazie perché resisti, nell'attesa che si gonfino nuovamente le vele.

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +3/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Inchiostri: marche e qualità
« Risposta #3 il: Novembre 05, 2017, 10:18:01 am »
Nobilissimo Prof. Tubi,
nel leggere la tua ineccepibile risposta, mi sono quasi commosso. Tu, che non hai mai provato fenicie emozioni per gli inchiostri, sei intervenuto  prontamente in questo topic, prova tangibile dell'impegno che stai prodigando per mantenere vivo questo forum.
Da buon genovese scorre nel tuo sangue l'eroica tenacia dei grandi navigatori e sai benissimo che il mare a volte riserva tristi e prolungati periodi di bonaccia.
Grazie perché resisti, nell'attesa che si gonfino nuovamente le vele.
Sono commosso...   :set2010091::set2010038:  :set2010091::set2010038:

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Inchiostri: marche e qualità
« Risposta #4 il: Novembre 07, 2017, 17:41:37 pm »
Cari amici, chiedo venia per il ritardo ma ultimamente lo dico con tutta onestà e cospargendo mi il capo di cenere, il tempo è tiranno, gli impegni sono molteplici e il lavoro si mette di traverso anche nei pochi momenti liberi! Detto questo, condivido al 100% quanto scritto da Giuseppe Tubi. Per tradizione, spezzo una lancia a favore del nero di Aurora, davvero ottimo come qualità e come prezzo. Per me l'unica vera pecca dell'inchiostro Aurora è il boccettino d'inchiostro, davvero scomodo per caricare le penne, si può ovviare travasando l'inchiostro in un boccettino più comodo, però è inutile negare che la cosa sia un po' scocciante.

Inviato dal mio Moto G (4) utilizzando Tapatalk


Offline Fenice

  • Pennemoderne
  • Hero Member
  • ********
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Femmina
Re:Inchiostri: marche e qualità
« Risposta #5 il: Novembre 09, 2017, 08:15:16 am »
Se posso permettermi, mi introduco nell'argomento ...

Inchiostri Montblanc: € 18,50 x 60 ml. di prodotto.
Varietà cromatiche: il limite sindacale per emulare la produzione standard di Pelikan.
Resa cromatica: non entusiasmante.
Calamaio: apparentemente comodo per conformazione in realtà poco pratico.
Residuo: per lavare accuratamente il calamaio Montblac lo devi lasciare in ammollo per una settimana! Se fai fatica a tirare via l'inchiostro dal vetro figuriamoci cosa può fare alle nostre penne!
Non escludo intasamenti in caso di inutilizzo della penna (carica).
Me l'hanno regalato e l'ho buttato nel lavandino.
Ho tenuto la boccetta per "riciclarla" ... è ancora sul lavandino del bagno ...

Inchiostri Pelikan: tralasciamo la produzione "standard" da "minimo sindacale" per vedere qualcosa di veramente interessante: gli EDELSTEIN - € 15,00 x 50 ml.
Presentano una lubrificazione che li avvicina agli IROSHIZUKU (Pilot).
Colori brillanti e vivaci.
Calamaio standard, senza particolari accorgimenti per la presa dell'inchiostro fino all'ultima goccia.
La lubrificazione ha il suo contro: allarga e sbiadisce il tratto su correttore a nastro.

Inchiostri Aurora: € 13,00 x 45 ml.
La palette si compone di 2 colori: nero e blue.
Il blue non è entisiasmante come cromia e il nero non allaccia neppure le scarpe al Perle Noire della Herbin.
Molto lubrificato, fa scrivere anche i chiodi (come giustamente afferma il Tubi) ma non presenta gli inconvenienti degli Edelstein su correttore a nastro.
Inchiostro eccellente, peccato per l'assortimento di colori.

Inchiostri Diamine: € 4,00 x 30 ml.
101 varietà di colori con tutte le sfumature possibili e inimmaginabili.
Inchiostro che scrive su correttore a nastro senza spiumare e assolutamente innocuo per le nostre penne (si rimuove con acqua e non lascia depositi sui converter).
Ultimamente Diamine si è "lanciata" sugli Shimmering ossia inchiostri contenenti polvere d'oro / d'argento € 14,50 x 50 ml.
Bellissima la resa cromatica, tuttavia l'intasamento della penna è assicurato.

Inchiostri HERBIN: € 8,00 x 30 ml.
Buon assortimento di colori. Scrittura fluida grazie ad un buon grado di lubrificazione. Anche lui si avvicina agli Iroshizuku ma non può competere con la vivacità e la brillantezza di colore dei giapponesi.
Perle Noir a parte, i colori Herbin sono piuttosto slavati.
Meritano invece le edizioni limitate dei 1670 dell'Herbin € 15,50 x 50 ml.
Inchiostro con polvere d'oro / d'argento, lubrificato, che non intasa le penne e la restituzione cromatica è brillante.

Inchiostri IROSHIZUKU (Pilot): € 35,00 x 50 ml.
22 colori disponibili. Inchiostro molto lubrificato, la penna scivola sulla carta come se il foglio fosse cosparso d'olio. Non entusiasmante la resa su correttore a nastro.
I colori sono brillanti e vivaci.
Con Pilot si paga la qualità ... non la marca.
Il fondo del calamaio è fatto "ad imbuto" e ciò consente la carica fino all'ultima goccia.
Nel frattempo però ... per caricare ...
- ti imbratti le dita sul bordo del calamaio
- inzuppi il fusto della penna ...

Inchiostri SAILOR: € 16,00 x 50 ml.
A parte l'arancione, i colori fanno decisamente pena.
Inchiostro molto lubrificato che "non fa una piega" su correttore a nastro.
Calamaio: SPETTACOLARE. All'interno ha un mini imbuto dove trova perfetto alloggiamento solo il pennino. Ciò significa che la penna non viene minimamente imbrattata dall'inchiostro. La capienza dell'imbutino è "per penne standard". Se dobbiamo caricare un'Aurora 88 o un converter CON-70 di Pilot, risulta insufficiente ed inadeguata.
Degno di nota è l'inchiostro Sei Boku (blue black) INDELEBILE € 28,00 x 50 ml.
Personalmente preferisco le cartucce di Sei Boku: più pratiche e meno impegnative di una boccetta, atteso il limitato utilizzo che ne faccio.


Cosa utilizziamo in casa?
- Marito: Aurora Nero su Sailor Realo
- Fenomeno: Iroshizuku su Pilot e Sailor
- Fenice: Diamine (Florida Blue e Poppy Red) Herbin (1670).

Cartucce:
- Marrone, Turchese e (talvolta) Verde Pelikan
- Sei Boku Sailor
NO ONLINE: colori che sembrano mischiati con la candeggina, illeggibile il verde e il fuxia.

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +3/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Inchiostri: marche e qualità
« Risposta #6 il: Novembre 09, 2017, 10:50:54 am »
Grazie a tutti per essermi venuti in soccorso su un argomento sul quale mi sento tutt'altro che sicuro perché su questo terreno ho mosso da molto poco i primi passi.
Mi fa un immenso piacere tornare a leggere Fenice, dopo un lungo periodo di assenza: spero con tutto il cuore che i problemi che l'hanno afflitta siano superati nel migliore dei modi.
Penso che nessuno meglio di lei (ed il pargolo suo Fenomeno) possa su questo forum disquisire e dispensare consigli sugli inchiostri: la sintesi che ha fatto ne è prova lampante.

Offline BiPen

  • Beginner
  • *
  • Karma: +0/-0
    • Penne personalizzate
Re:Inchiostri: marche e qualità
« Risposta #7 il: Novembre 10, 2017, 12:39:30 pm »
Ciao a tutti mi permetto di dire la mia nella discussione. Anche io trovo gli inchiostri Aurora ottimi per prezzo e qualità, sicuramente non sono un esperto ma avendoli provati mi ci sono trovato bene. Per il forum posso dire che spero "tenga duro" nel mio piccolo cercherò di fare la mia parte, grazie.

Offline Gong-oh

  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +2/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Inchiostri: marche e qualità
« Risposta #8 il: Novembre 11, 2017, 02:15:24 am »
 :set2010067: :set2010067: :set2010067:

Quando parlavo di fenicie emozioni, intendevo proprio questo.
Grazie Fenice, bello che tu sia qui.

Offline Gong-oh

  • Hero Member
  • *****
  • Karma: +2/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Inchiostri: marche e qualità
« Risposta #9 il: Novembre 11, 2017, 02:21:28 am »
 :set2010029:

SEI BOKU non me l'aveva ancora detto nessuno.
Passi, solo perchè sei tu.

Offline Fenice

  • Pennemoderne
  • Hero Member
  • ********
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Femmina
Re:Inchiostri: marche e qualità
« Risposta #10 il: Novembre 11, 2017, 07:08:46 am »
:set2010029:

SEI BOKU non me l'aveva ancora detto nessuno.
Passi, solo perchè sei tu.




 :set2010033:



Grazie per il "Bentornata". Ho passato un periodo davvero brutto e difficile.
Avevo promesso di non "distrarmi" più con il forum finché non fossi riuscita a dare un esame ... e invece ... più che "il richiamo del sangue" ho sentito quello dell'inchiostro.


Offline Fenice

  • Pennemoderne
  • Hero Member
  • ********
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Femmina
Re:Inchiostri: marche e qualità
« Risposta #11 il: Novembre 11, 2017, 07:43:31 am »













Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Karma: +3/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Inchiostri: marche e qualità
« Risposta #12 il: Novembre 11, 2017, 10:42:34 am »
Che bella soddisfazione vedere che le penne fornite a F&F sono in salute ed utilizzate per mostrare l'effetto scenografico (notevole) degli inchiostri coi brillantini!
Mi piace particolarmente il Rouge Hematite: me lo comprerei se solo riuscissi ad immaginare un'occasione per utilizzarlo; Magari con l'approssimarsi del Natale per i biglietti di auguri potrebbe essere perfetto....

Offline Fenice

  • Pennemoderne
  • Hero Member
  • ********
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Femmina
Re:Inchiostri: marche e qualità
« Risposta #13 il: Novembre 11, 2017, 15:01:31 pm »
Caro Tubi, le penne moderne versano in palese stato di abbandono.
La Waterman HY si è lamentata per ripetuti abusi e sfruttamenti sul campo cartaceo degli appunti e sta intentando un'azione sindacale.
Lei è stata la prima "cavia vintage" a testare gli inchiostri 1670 dopo il misero fallimento delle Lamy Nexx con pennino 1.1 (ma lì l'inchiostro era un Shimmering).
Non solo regge bene la polvere d'oro ma non presenta intasamenti (e siamo già alla 8° ricarica). Praticamente è un carroarmato, la mia preferita in assoluto: più l'esame fa schifo, più la penna mi deve entusiasmare per far diventare "un piacere" prendere appunti.

Avevo bisogno di sfruttare il Rouge per i titoli dei capitoli e dei paragrafi nelle mie mappe concettuali e ho sperato che la Sheaffer fosse all'altezza (come lo è stata la Waterman).
Appena caricata non scriveva; probabilmente c'era un piccolo residuo di polvere che non permetteva il flusso. Liberato l'ingorgo ... restituisce ciò che vedete nell'immagine sopra allegata.
Non ha ancora smesso di scrivere ... siamo alla 1° ricarica.

Non avrei scommesso 2 centesimini sulla Wahl Eversharp, perchè il tratto non è così generoso come nella Sheaffer o così modulabile come nella Waterman, temevo intasamenti e interruzioni di scrittura e invece ... con estrema eleganza, compete col carroarmato.


Adesso provo gli inchiostri anche nell'accendigas ... poi vi faccio sapere.

Offline Fenice

  • Pennemoderne
  • Hero Member
  • ********
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Femmina
Re:Inchiostri: marche e qualità
« Risposta #14 il: Novembre 12, 2017, 07:49:48 am »
Grazie a un noto venditore fiorentino (il mio spacciatore) tra un po’ vedremo le sfumature di questo ... (sempre con polvere d’oro)




Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Tags:
 

       
Twittear