Autore Topic: Recensione: Impugnatura ergonomica - Comparazione  (Letto 1022 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Fenomeno Zanio

  • Special Guest
  • Baby User
  • *********
  • Post: 31
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Recensione: Impugnatura ergonomica - Comparazione
« il: Novembre 01, 2016, 11:51:11 am »
Panoramica sulle impugnature REALMENTE ergonomiche - idonee per uso scolastico

Vietato ai maggiori di anni 13!


Partendo da un’esperienza personale ho deciso di scrivere questa guida per noi bambini / studenti che frequentiamo quotidianamente (obtorto collo) la scuola.

La prima cosa che mi sento di consigliare è: ribellione.
Mi spiego meglio.
Prima di approdare alle scuole elementari (scuola primaria) sapevo già perfettamente impugnare una penna stilografica.
Tuttavia a scuola, dopo l’iniziale periodo in cui si viaggia esclusivamente con le matite, è stato imposto (dalle maestre) l’utilizzo delle Papermate Replay.

67569-0

Tali penne a sfera sono scivolose e la scorrevolezza è solo un’utopia, con l’effetto che ci si trova costretti a premere sulla carta per vedere un tratto quantomeno decente.
Il fatto di dover premere per scrivere e serrare le dita per fare in modo che la penna non scivoli comporta una modifica della naturale impugnatura, che si rivela, con il tempo, controproducente: nei dettati si resta “indietro” e nei temi la mano si stanca eccessivamente perché contratta per ovviare ai difetti di tale sfera.

Ribellatevi a chi vi impone le Replay, a meno che tale soggetto non sia disposto a correggere un’eventuale vostra distorta l’impugnatura; in mancanza ... utilizzate ciò che per voi è più comodo, fossero anche le penne in gel (anche se quelle fanno la bava come le lumache e non garantiscono una durata accettabile).

Per iniziare - visto che alle elementari non si utilizzano quaderni con quadretti da 4 mm - si può “osare” con una penna scolastica economica (scolastica = resistente ai maltrattamenti; economica = sotto ai 20 euro) europea (che monta di “standard” un pennino M).
Volendo le Lamy montano anche pennino con il tratto F (fine) o EF (extra fine).

Le Lamy Nexx, forniscono una buona impugnatura ergonomica assicurata da una componente gommata / siliconata.
Anche se si tende a “serrare” le dita la “morsa” è ammortizzata.
Le trovo molto comode.
Purtroppo il rivestimento gommato non le rendono particolarmente idonee alla carica a converter (ricaricare la penna dalla boccetta) perché la parte gommata si impregna di inchiostro e non è così agevole toglierlo in tempi rapidi. Vi dovrete adattare all’utilizzo delle cartucce proprietarie.
Consigliata per un bambino della scuola primaria.

67571-1

Lasciate perdere le Lamy Safari (anche se vi sembrano penne più “da grandi”): vengono “spacciate” per penne con impugnatura ergonomica in realtà si rivelano del tutto inefficienti sotto questo punto di vista. Nelle lunghe sessioni di scrittura sono scomode e stancanti.



Mi è capitata tra le mani (grazie a Marco Moricci) la ONLINE CAMPUS TIGER.
Il tratto è un M pieno ma ha una scorrevolezza incredibile.
L’impugnatura è addirittura migliore della Lamy Nexx.
Ci sono tanti modelli della “Campus”, la migliore è quella interamente in plastica con rivestimento semi-gommato (per ammortizzare le cadute o i lanci a lunga gettata).
Quella in acciaio, invece, oltre ad avere l’inconveniente del peso, non ha la stessa impugnatura della Tiger (anche se apparentemente sono uguali) ... e nelle lunghe sessioni di scrittura il peso si sente tutto!
Monta cartucce standard che si trovano comodamente in qualsiasi cartoleria (tipo Pelikan).
Consigliata per un bambino della scuola primaria - NO appena si inizia ad utilizzare i quadretti 4 mm!!!



67575-4

67577-5

67579-6

Altra penna meritevole di attenzione, purtroppo difficilmente reperibile in Italia, è la Stypen (Paris XPen Ergo).
Non ne conosco il modello con esattezza, ma ha un’impugnatura strepitosa.
Molto scorrevole, anche se il pennino è più rigido della Online Campus Tiger, ed ha alcuni accorgimenti che la rendono “particolare”:
1) Nell’ergonomia dell’impugnatura gommata / siliconata sono presenti dei “puntini” in rilievo che assicurano un’ottima “presa” anche con le mani sudate (nei compiti in classe sudano sempre) ed hanno un’effetto “massaggio” ai polpastrelli. E’ strano, ma è piacevole.
2) Sono munite di finestre d’ispezione per controllare il livello di inchiostro nella cartuccia!!! Geniale!!!
Tra Online Campus Tiger e Stypen è una bella lotta.
Sono meravigliose entrambe.
Tuttavia il tratto M della Stypen non è eccessivo come nella Online e la rende pertanto “papabile” anche per le medie.
Consigliata per un bambino della scuola primaria e secondaria.

67581-7

67583-8

67585-9

Ho lasciato per ultima la “punta di diamante”: Pilot Kakuno.
Una penna che scivola sulla carta, morbida in sede di ricarica da boccetta (con converter) ma non adatta per la scuola primaria, l’impugnatura non è ergonomica come quelle esaminate sopra, anche se è molto comoda.
Lo spazio d’impugnatura consente un’ottima presa; un ampliamento della sezione finale impedisce lo scivolamento dei polpastrelli in prossimità del pennino riducendo drasticamente le possibilità di imbrattarsi le dita!

67587-10

67589-11



Alle scuole primarie è meglio preferire la comodità ossia impugnatura ergonomica gommata;
Alle scuole secondarie si può “osare di più” e puntare alle prestazioni di scrittura che i pennini giapponesi offrono (Pilot e Sailor).


Un saluto a tutti dal Fenomeno.



Offline stefano_R

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 600
  • Karma: +2/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Recensione: Impugnatura ergonomica - Comparazione
« Risposta #1 il: Novembre 01, 2016, 13:57:23 pm »
Un fenomeno questo Fenomeno!!
bravo Leonardo!!!

Offline Fenomeno Zanio

  • Special Guest
  • Baby User
  • *********
  • Post: 31
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re:Recensione: Impugnatura ergonomica - Comparazione
« Risposta #2 il: Novembre 01, 2016, 16:57:52 pm »
Un fenomeno questo Fenomeno!!
bravo Leonardo!!!


 :set2010002:


Grazie Stefano.

Tags:
 

       
Twittear