Autore Topic: Aurora Kona Titanio bicolore  (Letto 82 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 12204
  • Karma: +4/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Aurora Kona Titanio bicolore
« il: Giugno 30, 2020, 18:09:40 pm »
La Kona è una penna sfortunata, nata per raccogliere l'eredità della Hastil, doveva essere il prodotto di punta di casa Aurora nel settore stilografica di pregio con caricamento a cartuccia. Come per la Hastil, anche in questo caso, Aurora si rivolse ad un designer di italiano di fama mondiale. Se per la Hastil venne chiamato Zanuso, per la Kona, venne chiamato Giugiaro. Le cose però non andarono esattamente come previsto. Intanto il rapporto tra Aurora e Giugiaro fu ridotto al lumicino, anzi per dirla tutta, la kona venne presentata a Giugiaro già bella che fatta e finita. L'impronta del noto designer quindi fu più che altro una "formalità  pubblicitaria" che altro. Anche il pennino, che anni dopo verrà riutilizzato da Aurora per la Da Vinci, nascerà al 100% in casa senza alcun imprimatur esterno di alcun genere.

Il tempo però delle penne a cartuccia stava declinando rapidamente e benché la Kona adottasse soluzioni di design e tecniche di assoluto prestigio come il rivestimento hi-tech in titanio e l'estetica delle antiche colonne greche, commercialmente si rivelo un flop clamoroso venendo di fatto ben presto dimenticata  e in un certo senso rinnegata anche dalla stessa Aurora.

Oggi vi mostro una rara versione bicolore, realizzata in pochissimi esemplari.



 

       
Twittear