Autore Topic: Pilot V  (Letto 272 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline qoco

  • Beginner
  • *
  • Post: 6
  • Karma: +0/-0
Pilot V
« il: Ottobre 24, 2019, 18:20:54 pm »
Ciao a tutti.
Sto cercando qualcuno che possieda la Pilot V . Sono riuscito a trovare solo queste informazioni:
"Pilot V Fountain Pen - 1962, Satin Cap, Flexible Fine 14k Nib"

Ho trovato questa penna, ma il converter interno non è più utilizzabile e l'attacco per questo non riesco a capire se è rotto o meno.
Qualcuno può darmi una mano?

Grazie
Roberto






Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11715
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re: Pilot V
« Risposta #1 il: Novembre 18, 2019, 17:51:50 pm »
Ciao Roberto,

Bisognerebbe vedere una fotografia in dettaglio del perforatore, ovvero l'attacco per le cartucce/converter.

Inviato dal mio FIG-LX1 utilizzando Tapatalk


Offline qoco

  • Beginner
  • *
  • Post: 6
  • Karma: +0/-0
Re: Pilot V
« Risposta #2 il: Novembre 24, 2019, 12:31:10 pm »
Caro Riccardo.
Innanzitutto grazie per la tua risposta. Hai ragione, ti posto le foto che ho fatto.
In una si vede anche il converter (non so se originale) inutilizzabile perchè la gomma interna si è cristallizzata.
In un altra si vede il perforatore; ed è qui il problema. Quando ho tolto il converter sono usciti dei pezzettini sbriciolati di plastica
(o gomma) e non sono riuscito a capire se era oltre al sacchetto contenitore dell'inchiostro cristallizzato anche una parte del
perforatore; infatti questo presenta una aletta solo da una parte e dall'altra non si riesce a capire se c'è stata una rottura o meno, perchè il
taglio è netto).
Hai per caso più informazioni su questa penna? Nel web ho trovato veramente poco o nulla.
Grazie ancora e buona giornata.
Roberto




Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9104
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re: Pilot V
« Risposta #3 il: Novembre 24, 2019, 15:41:41 pm »
Premesso che non conosco la penna, la mia opinione è che il problema sia limitato al sacchetto di gomma contenuto dentro al cilindro cromato visibile nella foto. La levetta sulla sommità di questo è senz'altro in qualche modo connessa ad una lamella metallica all'interno del cilindro che, azionata dalla leva, andava a comprimere il sacchetto che, ritornando nella sua posizione di riposo, assorbiva l'inchiostro. La linguetta in plastica trasparente sicuramente era funzionale al sistema, verosimilmente forniva l'appoggio per la lamella. A questo punto sarebbe opportuno svuotare il cilindro di tutti i residui di gomma del vecchio sacchetto e sostituirlo con una nuovo: è verosimile che lo si possa trovare facilmente in rete una volta appurate le sue dimensioni.
Qualora la cosa per un motivo qualsiasi non risultasse fattibile, al tuo posto cercherei un sacchetto di ricambio per la Parker 51: sono sicuro che con poco lavoro potrebbe calzare sull'attacco sul retro del puntale ed a quel punto potresti caricare la penna semplicemente comprimendo il sacchetto tra pollice ed indice con il pennino immerso nell'inchiostro: rilasciare, aspettare qualche secondo per dare tempo alla gomma di riassumere la sua forma e dopo una pulita del pennino dall'inchiostro in eccesso (cosa da fare comunque sempre), la penna potrebbe essere richiusa e pronta per scrivere. Non ci sarebbe quindi più bisogno della parte cromata, che conserverei comunque come campione o per un eventuale ripristino in futuro. 

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11715
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re: Pilot V
« Risposta #4 il: Novembre 24, 2019, 19:12:17 pm »
Condivido quanto scritto da Giuseppe Tubi anche perché osservando le fotografie, non sembra che sia una stilografica dotata di perforatore ma soltanto di labbro su cui si connette il sacchetto/converter.
Il perforatore è parte fondamentale delle penne a cartuccia, cosa che questa Pilota, non sembra essere, anzi sembra pensata per essere utilizzata in modo quasi esclusivo con quel converter.
Seguirei l'idea di Giuseppe Tubi e cercare di sostituire il sacchetto interno.

Inviato dal mio FIG-LX1 utilizzando Tapatalk


Offline qoco

  • Beginner
  • *
  • Post: 6
  • Karma: +0/-0
Re: Pilot V
« Risposta #5 il: Novembre 24, 2019, 19:37:19 pm »
Ciao a tutti  e grazie delle risposte.
La lamella metallica all'interno del converter non riesce a toccare la linguetta trasparente; quindi quest'ultima ha sicuramente la sola funzione di connettere in maniera stabile il converter. A questo punto non c'è soluzione che l'utilizzo di questo tipo di converter (quindi ripristinarlo) oppure la soluzione che mi avete indicato.
Una domanda: il sacchetto devo fissarlo alla penna  con gommalacca?

Grazie e buona serata.
Roberto





Online pedewall

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 1479
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re: Pilot V
« Risposta #6 il: Novembre 24, 2019, 19:59:48 pm »
Cercala in rete come Pilot Super V (mod 100,200, etc), penne scolastiche prodotte anni 50, sino a fine 60.

Su ebay USA ne vendono alcune, mi sembrano molto simili. Se non sbaglio in un libro è riportata una pubblicità, ma interamente scritta in giapponese e li, mi arrendo; riporta i disegni del meccanismo

Online pedewall

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 1479
  • Karma: +1/-0
  • Sesso: Maschio
Re: Pilot V
« Risposta #7 il: Novembre 24, 2019, 20:11:03 pm »

Il sistema di riempimento dovrebbe essere una sorta di twist button filler, o solo a pulsante, il tutto contenuto entro quel cilindro cromato che contiene meccanismo e sacchetto di gomma.

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9104
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re: Pilot V
« Risposta #8 il: Novembre 24, 2019, 20:41:39 pm »
Bravo Paolo, sei il solito ineguagliabile segugio in grado di seguire ogni traccia!

Offline qoco

  • Beginner
  • *
  • Post: 6
  • Karma: +0/-0
Re: Pilot V
« Risposta #9 il: Novembre 29, 2019, 13:56:59 pm »
Grazie Paolo per la risposta.
Il "tubetto" che si vede in fotografia è un converter; ha in cima una levetta con un raggio  di azione di 90° a cui corrisponde una barretta interna che comprime il sacchetto di gomma (se non erro questo sistema di caricamento si chiama "sleeve filler").
Ho appurato (trovando le poche  foto disponibili sul web) che il labbro trasparente che serve per connettere in maniera stabile il converter alla sezione della penna è integro in quanto presente solo da un lato.
Nel'ulteriore ricerca ho trovato che dovrebbe trattarsi di una
Pilot V Fountain Pen - 1962, Satin Cap, Flexible Fine 14k Nib

Ho visto la stessa penna con una cartuccia di plastica al posto del converter.
Secondo la vostra esperienza è possibile utilizzare una cartuccia della Pilot o la linguetta trasparente ne impedisce l'utilizzo?

Grazie per il tempo che mi dedicate.
Roberto

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9104
  • Karma: +0/-0
  • Sesso: Maschio
Re: Pilot V
« Risposta #10 il: Novembre 29, 2019, 15:53:39 pm »
Mi sembra un pò strano che esistono cartucce con un imboccatura così grande, e comunque mancherebbe il perforatore. Probabilmente esisteva un puntale con un attacco differente o un adattatore da inserire tra puntale e cartuccia.

Tags:
 

       
Twittear