Autore Topic: Presentazione  (Letto 269 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Shinmen

  • Beginner
  • *
  • Post: 7
  • Sesso: Maschio
Presentazione
« il: Ottobre 24, 2019, 00:50:13 am »
Mi chiamo Giovanni, vivo tra Cagliari e Milano, faccio l’avvocato.
Colleziono stilografiche antiche e moderne, europee, americane e giapponesi.
So che metodologicamente non è l’approccio più ortodosso, ma ciò che mi spinge è il desiderio di usarle. Ed il piacere di usare una Wahl Eversharp Deco Band o una Visconti Homo Sapiens sono molto diversi, e non voglio privarmi di nessuno dei due.
Una penna antica è l’epoca del progresso tecnologico, dei brevetti, delle imitazioni, del capitalismo selvaggio e della fiducia nell’uomo. Della fila di persone che vestivano e pensavano diversamente da me, che la hanno impugnata prima di me per trarne una grafia diversa dalla mia. Una penna nuova è l’affidabilità del nuovo, che non fa le bizze e non schizza, le linee contemporanee, i materiali e le soluzioni nuove, il viaggio in aereo senza sorprese.
Così sono un collezionista un po’ impulsivo, un po’ affettivo, un po’ irrazionale. D’altronde, citando Takuan Soho, “la mente è un’ottima serva e una pessima padrona”.
Spero di essere a Torino (mi sto organizzando) per un saluto personale.



Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9093
  • Sesso: Maschio
Re:Presentazione
« Risposta #1 il: Ottobre 24, 2019, 12:19:15 pm »
Bellissima presentazione Giovanni! Un caloroso benvenuto. Non nutro la tua stessa stima verso una buona percentuale delle penne moderne, ma condivido in pieno l'ammirazione per le Wahl Eversharp gold seal, sicuramente tra le più belle penne mai prodotte. Anche secondo me è giusto collezionare le penne che ci piacciono senza badare troppo alle mode.
Ben arrivato tra noi

Offline Fenice

  • Pennemoderne
  • Hero Member
  • ********
  • Post: 829
  • Sesso: Femmina
Re:Presentazione
« Risposta #2 il: Ottobre 24, 2019, 13:22:59 pm »
Benvenuto Giovanni!

Il post mi ha fatto tornare "ragazza", quando il mio primo impiego era stato presso uno studio legale e il mio capo scriveva rigorosamente con una Pelikan (non saprei dire il modello, era una serie M ... ma non so quale) e inchiostro Brilliant Black di Pelikan.
Lo prendevo sempre in giro perchè andava in Tribunale con le dita inchiostrate.
Che ricordi!
Ora è il mio turno ... andare al lavoro con le dita inchiostrate ... ed essere presa in giro dai cittadini.

Concordo con te sull'apprezzare sia le penne moderne che le vintage, ho entrambi i generi ed entrambi soddisfano necessità di scrittura diverse.

Posso chiederti che inchiostri usi? (marca e colore)

Ciao e di nuovo benarrivato

Online stefano_R

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 549
  • Sesso: Maschio
Re:Presentazione
« Risposta #3 il: Ottobre 25, 2019, 10:33:20 am »
Ciao Giovanni,
benvenuto tra noi (poi deciderai tu se ti troverai bene....) e complimenti per la presentazione.
A questo punto propongo una soluzione per capire chi sei a Torino:  esibiamo ogni tanto con orgoglio almeno tre dita inchiostrate....!!


Online Parcival

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1943
  • Sesso: Maschio
Re:Presentazione
« Risposta #4 il: Ottobre 25, 2019, 11:48:41 am »
 :set2010001:

Offline Shinmen

  • Beginner
  • *
  • Post: 7
  • Sesso: Maschio
Re:Presentazione
« Risposta #5 il: Ottobre 27, 2019, 20:51:24 pm »
Grazie a tutti per l’accoglienza!
Purtroppo non sono ancora sicuro di riuscire ad essere a Torino.
Inchiostri: sulle antiche uso Pelikan Edelsthal Sapphira perchè ho notato che evita sgocciolamenti e schizzi (penso sia più denso). Su tutte le altre, oltre al Mont Blanc Blue Royal d’ordinanza, uso gli Iroshizuku di Pilot, dal Nero alle varie sfumature di blu, verde, blu verde, pavone, le meraviglie giapponesi insomma...
Ho spesso le dita inchiostrate ed ho dovuto fare miracoli (non sempre riusciti) per salvare vari indumenti. Certo, a girare con una Waterman 42 nel taschino cosa vuoi ottenere!
Ecco perché poi a tratti sento di dover lasciare a riposare a lungo le sfiancanti penne anziane (tanto, come mi ha detto un grande collezionista ... stanno lì buone buone, non le devi nemmeno innaffiare), e mi circondo di più funzionali stilografiche nuove.

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11695
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Presentazione
« Risposta #6 il: Ottobre 28, 2019, 10:01:36 am »
Ciao Giovanni,

benvenuto tra noi e complimenti per la presentazione e benvenuto tra noi Pennamaniaci, siamo un po' fuori di testa ma siamo brava gente... più o meno...

 :set2010001: :set2010001: :set2010001: :set2010001:


Offline pedewall

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 1476
  • Sesso: Maschio
Re:Presentazione
« Risposta #7 il: Ottobre 28, 2019, 16:56:39 pm »

Ciao Giovanni benvenuto, se riuscirai ad essere a Torino sarà mia premura presentarti.

Offline Fenice

  • Pennemoderne
  • Hero Member
  • ********
  • Post: 829
  • Sesso: Femmina
Re:Presentazione
« Risposta #8 il: Ottobre 28, 2019, 17:04:05 pm »
Grazie a tutti per l’accoglienza!
Purtroppo non sono ancora sicuro di riuscire ad essere a Torino.
Inchiostri: sulle antiche uso Pelikan Edelsthal Sapphira perchè ho notato che evita sgocciolamenti e schizzi (penso sia più denso). Su tutte le altre, oltre al Mont Blanc Blue Royal d’ordinanza, uso gli Iroshizuku di Pilot, dal Nero alle varie sfumature di blu, verde, blu verde, pavone, le meraviglie giapponesi insomma...
Ho spesso le dita inchiostrate ed ho dovuto fare miracoli (non sempre riusciti) per salvare vari indumenti. Certo, a girare con una Waterman 42 nel taschino cosa vuoi ottenere!
Ecco perché poi a tratti sento di dover lasciare a riposare a lungo le sfiancanti penne anziane (tanto, come mi ha detto un grande collezionista ... stanno lì buone buone, non le devi nemmeno innaffiare), e mi circondo di più funzionali stilografiche nuove.


Vedo che hai le idee chiare e non sei il solito da "solo Royal Blue Pelikan".
Mi permetto di suggerirti il più bel nero che esista in commercio: Lamy Crystal Obsidian (e detto da una che odiava il nero, credo sia una garanzia).
Per il verde ti suggerisco di provare (su penne vintage perché risalta di più e hai un effetto più "corposo") il Vibrant Green della linea Chromatics della Caran d'Ache.

In ogni caso, se decidi di venire a Torino portati un po' di penne totalmente scariche, così ti faccio provare un po' dei miei inchiostri.

Questi suggerimenti non sono esattamente "gratis" ... voglio qualcosa in cambio: "Che droga mi consigli per restare sveglia e riuscire magari anche a superare l'esame di STORIA DEL DIRITTO MEDIOEVALE E MODERNO"?  :set2010033:

Offline greciacret

  • Beginner
  • *
  • Post: 18
  • Sesso: Maschio
Re:Presentazione
« Risposta #9 il: Ottobre 30, 2019, 00:42:19 am »
Ciao, Giovanni benvenuto da un tuo collega di Ravenna (neofita delle stilografiche).  :set2010001:

Offline Shinmen

  • Beginner
  • *
  • Post: 7
  • Sesso: Maschio
Re:Presentazione
« Risposta #10 il: Ottobre 31, 2019, 20:51:34 pm »

Ciao Giovanni benvenuto, se riuscirai ad essere a Torino sarà mia premura presentarti.
Grazie Paolo, purtroppo è ancora incerto

Offline Shinmen

  • Beginner
  • *
  • Post: 7
  • Sesso: Maschio
Re:Presentazione
« Risposta #11 il: Ottobre 31, 2019, 21:04:44 pm »
Grazie a tutti per l’accoglienza!
Purtroppo non sono ancora sicuro di riuscire ad essere a Torino.
Inchiostri: sulle antiche uso Pelikan Edelsthal Sapphira perchè ho notato che evita sgocciolamenti e schizzi (penso sia più denso). Su tutte le altre, oltre al Mont Blanc Blue Royal d’ordinanza, uso gli Iroshizuku di Pilot, dal Nero alle varie sfumature di blu, verde, blu verde, pavone, le meraviglie giapponesi insomma...
Ho spesso le dita inchiostrate ed ho dovuto fare miracoli (non sempre riusciti) per salvare vari indumenti. Certo, a girare con una Waterman 42 nel taschino cosa vuoi ottenere!
Ecco perché poi a tratti sento di dover lasciare a riposare a lungo le sfiancanti penne anziane (tanto, come mi ha detto un grande collezionista ... stanno lì buone buone, non le devi nemmeno innaffiare), e mi circondo di più funzionali stilografiche nuove.


Vedo che hai le idee chiare e non sei il solito da "solo Royal Blue Pelikan".
Mi permetto di suggerirti il più bel nero che esista in commercio: Lamy Crystal Obsidian (e detto da una che odiava il nero, credo sia una garanzia).
Per il verde ti suggerisco di provare (su penne vintage perché risalta di più e hai un effetto più "corposo") il Vibrant Green della linea Chromatics della Caran d'Ache.

In ogni caso, se decidi di venire a Torino portati un po' di penne totalmente scariche, così ti faccio provare un po' dei miei inchiostri.

Questi suggerimenti non sono esattamente "gratis" ... voglio qualcosa in cambio: "Che droga mi consigli per restare sveglia e riuscire magari anche a superare l'esame di STORIA DEL DIRITTO MEDIOEVALE E MODERNO"?  :set2010033:
Proverò subito gli inchiostri suggeriti!
Il problema per Storia del diritto medievale e moderno è più complesso: bisogna superare, oltre alla noia implicita, la profonda consapevolezza che nella vita successiva di giurista non ti servirà a nulla, come il diritto romano. Infatti, anche se non è chiaro al mondo accademico, gli antichi romani ... sono tutti morti, così come i medievali! Non ti capiterà mai, dunque, di difendere, accusare, giudicare uno di loro e di dover applicare il loro diritto, che è (per fortuna!!!!) assai diverso dal nostro. Facciamo così, la miglior droga è l’odio: sappi che Bartolo da Sassoferrato - ma al corso non te lo dicono - non era un illuminato ma un imbecille che bruciava le streghe, oggi che è Halloween potresti chiedere aiuto ai loro spiriti ancora piuttosto contrariati col diritto medievale e moderno ...

Tags:
 

       
Twittear