Autore Topic: Tke King - Omas atto finale?  (Letto 200 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11588
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Tke King - Omas atto finale?
« il: Aprile 15, 2019, 19:17:41 pm »
Chi mi conosce e chi frequenta questo forum da diverso tempo, conosce la mia opinione sulla questione The King - Omas e di come fossi sempre stato scettico sul ritenere le The King del primo periodo, ovvero principalmente quelle in stile Duofold, come prodotte dalla Omas, anzi sapete benissimo come secondo me furono le prime Omas in stile Duofold ad essere prodotte dalla The King.
Ora tralasciando per un attimo tutto quello che è stato scritto precedentemente, vorrei portare alla vostra attenzione, quello che secondo me potrebbe essere l'ultimo tassello della questione e per fare ciò, mi aiuta il bellissimo e utilissimo libro sui marchi italiani realizzato dal nostro Pedewall, del quale allego due fotografie fatte col cellulare.

Come possiamo vedere nell'immagine sottostante, la The King nasce ufficialmente nel 1926 mentre il marchio, viene depositato ufficialmente nel 1928. Quella di depositare il marchio un paio di anni dopo l'effettiva nascita, è una prassi ancora oggi abbastanza comune.

76327-0

Nella seconda immagine, possiamo vedere come invece, il marchio Omas, venga registrato ufficialmente nel 1933, senza però avere alcuna informazione di quando l'azienda sia ufficialmente nata. Possiamo però grossomodo applicare lo stesso principio della The King e retrodatare la nascita ufficiale di Omas al 1931.

76329-1

Ora tenendo conto della retrodatazione 1926 per la The King, 1931 per la Omas, si comprende come sia matematicamente impossibile che una azienda nata nel 1931 possa aver realizzato delle penne stilografiche per una azienda nata cinque anni prima, ovvero nel 1926. E' invece molto più probabile che dal punto di vista prettamente cronologico, sia stata la The King a produrre le prime penne a marchio Omas.

Vorrei ringraziare il nostro caro amico Paolo che con tenacia e passione, ha raccolto, messo insieme e dato vita a questo splendido e importantissimo libro sui marchi italiani e che attraverso la sua lettura, sia possibile mettere ordine su alcune curiosità del panorama produttivo italiano.



Online fabbale

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Post: 6106
  • Sesso: Maschio
  • Don't worry be happy !!!
Re:Tke King - Omas atto finale?
« Risposta #1 il: Aprile 16, 2019, 11:58:12 am »
 :set2010035:

Offline muristenes

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 63
  • Sesso: Maschio
Re:Tke King - Omas atto finale?
« Risposta #2 il: Aprile 16, 2019, 15:02:54 pm »
Le questioni relative ai marchi sono davvero complesse: ad esempio, il nonno della mia fidanzata ne registrò uno nel 1946 che già compariva in alcune foto d'epoca risalenti al 1934. Non ho gli strumenti per dirimere il dilemma The King - Omas, però voglio condividere con voi questo documento, tratto da "Il comune di Bologna" e datato 1925 (link: http://badigit.comune.bologna.it/codibo/ricerca_crono.htm)
Si può evincere che già allora esisteva un sito produttivo riconducibile a Simoni, in quella che era (o sarebbe diventata) la sede della Omas (via Orbi)
Che poi si producessero lì delle penne (e quali) è da verificare!  ;)

Offline muristenes

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 63
  • Sesso: Maschio
Re:Tke King - Omas atto finale?
« Risposta #3 il: Aprile 16, 2019, 15:07:23 pm »

Ripubblico con Postimage





Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9051
  • Sesso: Maschio
Re:Tke King - Omas atto finale?
« Risposta #4 il: Aprile 16, 2019, 18:45:31 pm »
Anche se ho scordato i dettagli sono abbastanza certo di avere letto che Armando Simoni ben prima di dedicarsi alla produzione di stilografiche avesse intrapreso un'attività imprenditoriale realizzando lavorazioni (che nulla avevano a spartire con le penne) in una propria officina meccanica che verosimilmente è quella oggetto della richiesta di autorizzazione mostrata.

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11588
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Tke King - Omas atto finale?
« Risposta #5 il: Aprile 16, 2019, 21:47:57 pm »
La storia lavorativa di Armando Simoni andrebbe divisa in tre momenti ben distinti.

La prima quando ancora giovane, lavorava da dipendente presso una ditta Bolognese che se ricordo bene produceva macchine per produrre pasta alimentare. C'è un vecchio topic dove viene narrato questo con tanto di link al sito della fabbrica.

La seconda quando intorno al 1925 da vita alla sua Officine Meccaniche Armando Simoni, periodo sufficientemente documentata su vari libri, in cui come vuole il nome si occupa di produzione meccanica varia e inizia a muovere i primi passi anche nella produzione di minuteria metallica e non solo per le penne stilografiche di terzi. Fase anche in questo caso sufficientemente documentata e che grossomodo dura dal 1925 fino al 1936 anno in cui la OMAS si promuove ancora come azienda produttrice di minuteria. Su questo punto ho prova pubblicitaria datata esattamente 1936.

La terza parte, dal 1936 a sostanzialmente oggi la OMAS diventa una vera e propria azienda che produce in autonomia le proprie penne quindi manifattura, ad eccezione dei pennini, prima Comit poi Bock.

Secondo me, la parte storicamente importante nella vita di Armando Simoni è proprio il periodo che intercorre tra il 1925 e il 1936 dove inizialmente nasce la Officine Meccaniche Armando Simoni votate a fare grossomodo un po' di tutto senza alcun settore specifico e dove nel corso del tempo, si affinano le abilità e si concentra via via in modo sempre maggiore prima nella produzione di minuteria e poi alla produzione di penne complete.
Dopotutto, questi passaggi, sono plausibili dato che Armando Simoni nel 1925 dichiara 4hp di forza motrice, mentre la SAFIS, nel 26 dichiara una forza motrice di 50hp una differenza abissale per l'epoca.
Da quei 4hp iniziali e dalla Officine Meccaniche Armando Simoni, nel 1933 nascerà poi la OMAS che tutti noi conosciamo e che risulta poi dall'atto di registrazione del marchio pubblicato nel libro.

Inviato dal mio Moto G (4) utilizzando Tapatalk

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11588
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Tke King - Omas atto finale?
« Risposta #6 il: Aprile 17, 2019, 10:16:11 am »
Ecco qui la pubblicità che ho menzionato in cui Armando Simoni, promuove la sua azienda come produttrice di parti di ricambio. Allego anche copertina e dettaglio della stessa con la data. Sulla data devo fare una rettifica precedentemente avevo scritto 1936 ma in realtà è 1935. Chiedo venia.

Ciò che secondo me rende questa pubblicità particolarmente interessante, non sono i toni trionaflistici come "la fonte più perfetta etc...." oppure "la più antica etc..." ma la dicitura "assortimento completo pezzi di ricambio per tutte le stilografiche conosciute in commercio" anche qui in verità possiamo evidenziare un certo tono trionfalistico che per carità è anche lecito, dato che è una pagina pubblicitaria. Ma come si può evincere dalla stessa, in questo caso, non compare il marchio OMAS ma nella stilizzazione della fabbrica si legge Simoni e sotto la voce "assortimento completo etc..." compare nuovamente ... Armando Simoni via degli Orbi 4 la stessa via presente nella fotografia caricata da Muristenes. Il tutto, accompagnato dalla rappresentazione piuttosto fedele di stilografiche di diverse aziende.

76382-0

Qui la copertina

76384-1

E qui il dettaglio della data

76386-2

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11588
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Tke King - Omas atto finale?
« Risposta #7 il: Aprile 17, 2019, 10:33:37 am »
Personalmente, sono dell'idea che come ho già scritto la carriera di Armando Simoni vada divisa in tre parti e che due di esse dal 1925 in cui da vita alle Officine Meccaniche Armando Simoni in cui probabilmente, si realizza un po' di tutto e quella in cui dal 1936 "circa" diventa un produttore di stilografiche a tutti gli effetti, abbiano per qualche anno convissuto e che le prime OMAS prodotte dalla SAFIS e ipoteticamente anche da altre aziende, fossero in realtà delle stilografiche che Armando Simoni si fece produrre per promuovere proprio la sua Officine Meccaniche Armando Simoni e che queste, in qualche modo, abbiano fatto da calcio di inizio per la sua futura attività, portandolo nel 1933 a depositare il marchio Omas e da li a qualche anno, a diventare uno delle più note, importanti e raffinate manifatture di stilografiche d'Italia e non solo.

Offline muristenes

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 63
  • Sesso: Maschio
Re:Tke King - Omas atto finale?
« Risposta #8 il: Aprile 17, 2019, 12:25:03 pm »
Ti ringrazio per le delucidazioni!  La modesta potenza di 4 hp mi sembrava compatibile e sufficiente per un nascente sito di produzione, ma il confronto con quella di SAFIS dà una chiara idea di quelli che potevano essere i reali rapporti di forza tra le due aziende. Davvero tutto interessante, sopratutto le immagini di quello splendido annuario.

 :set2010001:

Online Parcival

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1912
  • Sesso: Maschio
Re:Tke King - Omas atto finale?
« Risposta #9 il: Aprile 23, 2019, 12:43:40 pm »
 :set2010090:

Tags:
 

       
Twittear