Autore Topic: Un quesito per Pedewall  (Letto 7285 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9083
  • Sesso: Maschio
Un quesito per Pedewall
« il: Dicembre 14, 2012, 15:23:45 pm »
Oggi, bloccato dalla neve, ho approfittato mer mettere un pò d'ordine nel penname. Mi è capitata in mano questa piccola Waterman della quale non ricordo la sigla e non sono riuscito neppure a trovarla. E' più o meno lunga come una 42 1/2V, ma è decisamente più sottile. Il pennino ha tutte le classiche diciture di quelli della casa americana, ma non ha l'indicazione del numero; le sue dimensioni sono grossomodo la metà del 2. Ho trovato scritto che esisteva una rientrante Waterman con pennino 1, che però non era venduta negli U.S.A.
Comunque il quesito per il nostro inarrivabile esperto è relativo allo strano punzone che sul bordo del cappuccio accompagna quello classico col mappamondo. Contiene le lettere C. WG. disposte sopra una sorta di parentesi graffa in orizzontale. Si nota che le lettere sono tutte maiuscole, ma la "W" è decisamente più grande delle altre; inoltre tra W e G non c'è il punto.
Non ricordo se l'ho mai incontrato su altre penne.



Offline Mrbones67

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Post: 2910
  • Sesso: Maschio
Re:Un quesito per Pedewall
« Risposta #1 il: Dicembre 14, 2012, 22:06:54 pm »
Per non saper nè leggere nè scrivere direi che il W non è una lettera ma solo un ghirigoro come quella specie di mustacchi sotto le uniche, vere, lettere, cioè quelle col punto.

Offline pedewall

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 1470
  • Sesso: Maschio
Re:Un quesito per Pedewall
« Risposta #2 il: Dicembre 14, 2012, 23:05:48 pm »
Carlo Weingrill (1858-1924) fonda nel 1879 a Milano una piccola impresa orafa artigiana (marchio C.W.). Alla sua morta i figli costituiscono una società di fatto mantenendone la denominazione, ma modificando il punzone che riporterà le iniziali di  C. WG. (Carlo Weingrill) sopra una parentesi graffa.
Negli anni la ditta è diventata una fabbrica e a partire dagli anni 50 registra diversi marchi d’impresa anche particolarmente elaborati,  attualmente esporta i suoi gioielli, realizzati quasi esclusivamente a mano, negli Stati Uniti ed in Giappone utilizzando il marchio “Carlo Weingrill dal 1879”.

Le stilografiche con questo punzone sono molto rare, ne ho due e questa è la terza che vedo.
Rivestimenti abbastanza semplici e lineari, ma con lamina di sufficiente spessore.
Per quanto mi è noto, questo punzone lo si trova solamente sulle penne della Waterman, ma questa mi sembra, almeno dalla descrizione e dalle fotografie, un falso.
Se le misure sono: poco più lunga di una Wat 42 ½ , ma smilza, con diametro di 8-9 mm contro gli 11 circa della Waterman, seppur con lamina punzonata regolarmente, il supporto in ebanite, non è una penna originale Waterman.
Non penso assolutamente che Weingrill producesse falsi, ma che insieme alle altre penne da laminare, gli è stata data da rivestire anche questa/e, cosa che ha fatto senza malizia, altrimenti non avrebbe mai speso il suo nome.

Mi dovrò decidere a scrivere qualcosa sulle Waterman false e contraffatte spiegandone le differenze e mostrare quelle poche che ho raccolto. Sembra assurdo, ma le Waterman laminate non buone, sono molto più difficili da trovare delle altre. Forse allora gli artigiani erano molto bravi? Chissà!
Periodicamente su ebay ne compare qualcuna, ma viene acquistata a prezzi uguali alle altre.
 
Per far capire meglio le dimensioni, allego una foto in cui al centro vi è la falsa Wat ed ai lati quelle buone (42 ½V); qui la differenza volutamente è macroscopica.

Offline Ambros

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 3655
  • Sesso: Maschio
Re:Un quesito per Pedewall
« Risposta #3 il: Dicembre 14, 2012, 23:42:17 pm »
Per me Pedewall è un MITO! :set2010083:

Online alfredop

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1757
  • Sesso: Maschio
Re:Un quesito per Pedewall
« Risposta #4 il: Dicembre 15, 2012, 00:58:44 am »
Per me Pedewall è un MITO! :set2010083:

Un enciclopedia vivente. Ho una 144 con incise delle iniziali, sono sicuro che se le mettessi sul forum Pedewall sarebbe capace di fornirmi l'indirizzo ed il numero telefonico  del vecchio proprietario :set2010083:

Alfredo

Offline Wallygator

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Post: 5052
  • Sesso: Maschio
Re:Un quesito per Pedewall
« Risposta #5 il: Dicembre 15, 2012, 09:19:48 am »
P.E.   Imbattibile!!!!! :set2010083: :set2010083: :set2010083:

Offline Macchia Nera

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 360
  • Sesso: Maschio
Re:Un quesito per Pedewall
« Risposta #6 il: Dicembre 15, 2012, 09:40:58 am »
Mi inchino.
Complimenti Paolo!

Offline f.hawks

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Post: 3036
  • Sesso: Maschio
Re:Un quesito per Pedewall
« Risposta #7 il: Dicembre 15, 2012, 10:43:36 am »
A me quest'uomo fa paura a volte.....  :set2010073: :set2010073:

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9083
  • Sesso: Maschio
Re:Un quesito per Pedewall
« Risposta #8 il: Dicembre 15, 2012, 12:27:18 pm »

Carlo Weingrill (1858-1924) fonda nel 1879 a Milano una piccola impresa orafa artigiana (marchio C.W.). Alla sua morta i figli costituiscono una società di fatto mantenendone la denominazione, ma modificando il punzone che riporterà le iniziali di  C. WG. (Carlo Weingrill) sopra una parentesi graffa.
Negli anni la ditta è diventata una fabbrica e a partire dagli anni 50 registra diversi marchi d’impresa anche particolarmente elaborati,  attualmente esporta i suoi gioielli, realizzati quasi esclusivamente a mano, negli Stati Uniti ed in Giappone utilizzando il marchio “Carlo Weingrill dal 1879”.

Le stilografiche con questo punzone sono molto rare, ne ho due e questa è la terza che vedo.
Rivestimenti abbastanza semplici e lineari, ma con lamina di sufficiente spessore.
Per quanto mi è noto, questo punzone lo si trova solamente sulle penne della Waterman, ma questa mi sembra, almeno dalla descrizione e dalle fotografie, un falso.
Se le misure sono: poco più lunga di una Wat 42 ½ , ma smilza, con diametro di 8-9 mm contro gli 11 circa della Waterman, seppur con lamina punzonata regolarmente, il supporto in ebanite, non è una penna originale Waterman.
Non penso assolutamente che Weingrill producesse falsi, ma che insieme alle altre penne da laminare, gli è stata data da rivestire anche questa/e, cosa che ha fatto senza malizia, altrimenti non avrebbe mai speso il suo nome.

Mi dovrò decidere a scrivere qualcosa sulle Waterman false e contraffatte spiegandone le differenze e mostrare quelle poche che ho raccolto. Sembra assurdo, ma le Waterman laminate non buone, sono molto più difficili da trovare delle altre. Forse allora gli artigiani erano molto bravi? Chissà!
Periodicamente su ebay ne compare qualcuna, ma viene acquistata a prezzi uguali alle altre.
 
Per far capire meglio le dimensioni, allego una foto in cui al centro vi è la falsa Wat ed ai lati quelle buone (42 ½); qui la differenza volutamente è macroscopica.
Sapevo che il nostro non mi avrebbe deluso!
Però non sono convinto che questa piccola penna sia un falso; queste piccole sono davvero rarissime (anche se in questo caso raro non si coniuga con ambito). Non è la prima che mi capita; ricordo di averne avuto anche un set penna - matita.
Aggiungo alcune foto, delle quali la prima comprende lo scorcio del libro della Jacopini dove accenna alla piccola Wateran. Nel confronto con la 42 1/2V si vede chiaramente che la differenza è ben maggiore che tra le penne mostrate da Paolo.

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9083
  • Sesso: Maschio
Re:Un quesito per Pedewall
« Risposta #9 il: Dicembre 15, 2012, 12:37:18 pm »
Per me Pedewall è un MITO! :set2010083:

Un enciclopedia vivente. Ho una 144 con incise delle iniziali, sono sicuro che se le mettessi sul forum Pedewall sarebbe capace di fornirmi l'indirizzo ed il numero telefonico  del vecchio proprietario :set2010083:

Alfredo
Scherzi!? Ti darebbe anche il gruppo sanguigno e il numero si scarpe. 8) ;)

Offline pedewall

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 1470
  • Sesso: Maschio
Re:Un quesito per Pedewall
« Risposta #10 il: Dicembre 15, 2012, 22:37:50 pm »

Prima qualche domanda per il Tubi: la tua penna ha il fondello marcato? Se si come? Dalla foto sembra non vi sia nulla.
La scritta sulla lamina com’è secondo te? Mi sembra troppo grande per quella penna ed il marchio rotondo è incompleto.
Che misure ha? Lunghezza da chiusa e diametro del corpo.
Ti sembra possa somigliare nelle dimensioni ad una qualche Waterman non rivestita? Se si a quale modello?

Non voglio essere invasivo o pedante, ma queste domande servono per valutare insieme alcuni parametri.

Comunque nessuno mi ha fatto la domanda giusta per la foto che ho inserito.

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9083
  • Sesso: Maschio
Re:Un quesito per Pedewall
« Risposta #11 il: Dicembre 16, 2012, 12:13:08 pm »

Prima qualche domanda per il Tubi: la tua penna ha il fondello marcato? Se si come? Dalla foto sembra non vi sia nulla.
La scritta sulla lamina com’è secondo te? Mi sembra troppo grande per quella penna ed il marchio rotondo è incompleto.
Che misure ha? Lunghezza da chiusa e diametro del corpo.
Ti sembra possa somigliare nelle dimensioni ad una qualche Waterman non rivestita? Se si a quale modello?

Non voglio essere invasivo o pedante, ma queste domande servono per valutare insieme alcuni parametri.

Comunque nessuno mi ha fatto la domanda giusta per la foto che ho inserito.
Allordunque; nessun marchio sul fondello (non avrebbero comunque potuto usare i punzoni usuali, troppo grandi), il marchio sulla lamina è completo, non si vede nelle foto, ma è completo (Waterman's - mappamondo - 18 Kr). La scritta è effettivamente un pò grande, ma d'altra parte non mi sembra pensabile che avrebbero potuto fare una matrice appositamente per queste penne, decisamente inconsuete. La lunghezza è identica a quella della 42 1/2V, il diametro è decisamente inferiore, dell'ordine degli 8mm. Non ricordo di averne mai vista una "nuda", almeno un'altra rivestita, come ho già scritto sì, in set.
Ho cercato di mostrare bene il pennino; a me risulta difficile pensare che qualcuno abbia approntato tutto il necessario per fabbricare dei falsi, oltretutto in numero limitatissimo.

Cercando in rete ho trovato questa foto, accompagnata dalla seguente dicitura:
"This pen is commonly called 'World's Smallest Fountain Pen' and is sometimes incorrectly called 'Baby' as those were the names for the safety 42 1/2 V's/VS's,etc. Also Waterman names these No. 000 which is the catalog name, but the name 'Doll' is also up in the air since Waterman visited Queen Mary's Doll house and made a pen for that, as so the name Waterman Doll has some sense to do with the pen."

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9083
  • Sesso: Maschio
Re:Un quesito per Pedewall
« Risposta #12 il: Dicembre 16, 2012, 15:18:50 pm »
Poi ho trovato quest'altra penna: ebanite ripple con rivestimento francese. Purtroppo poco si dice delle dimensioni: è specificata solo la lunghezza di 9cm ed il peso di 9,4 gr del quale non frega nulla a nessuno.
Comunque la lunghezza direi che corrisponde e visto che è decisamente più "smilza" di una 42 1/2V è probabile che sia uguale alla mia.
N.B. anche su questa sembra non vedersi alcuna sigla sul fondello.

Ultima ora: direi che della stessa penna si tratta su questo vecchio annuncio Ebay, dotato di molte belle foto. Viene definita come una 41 ed è interessante leggere cosa scrive nelle prime righe il venditore.
http://www.ebay.com/itm/Waterman-41-Ripple-Safety-Pen-With-18cts-Sold-Gold-Overlay-Ca-1923-Beautiful-/120843569506?nma=true&si=8z9hvix3uy2vpnvzayTX%2FEhryiw%3D&orig_cvip=true&rt=nc&_trksid=p2047675.l2557

Offline roberto v

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 818
  • Sesso: Maschio
Re:Un quesito per Pedewall
« Risposta #13 il: Dicembre 16, 2012, 15:50:49 pm »
Comunque nessuno mi ha fatto la domanda giusta per la foto che ho inserito.

Perchè 1 ha il fondello lungo e le altre 3 il fondello corto?

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 9083
  • Sesso: Maschio
Re:Un quesito per Pedewall
« Risposta #14 il: Dicembre 16, 2012, 17:30:45 pm »
Comunque nessuno mi ha fatto la domanda giusta per la foto che ho inserito.

Perchè 1 ha il fondello lungo e le altre 3 il fondello corto?
Quello potrebbe essere solo dovuto ala laminatura; non ne conosco il motivo ma spesso i rivestitori collocavano la giunzione del rivestimento in una posizione molto differente rispetto a quella della penna.
A me piacerebbe vedere il pennino della falsa Wat di Paolo.

Tags:
 

       
Twittear