Autore Topic: Forse...  (Letto 6604 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11693
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Forse...
« il: Maggio 27, 2014, 23:11:57 pm »
Onestamente ho pensato cosi tanto a lungo se aprire questo topic (fotografie incluse) oppure no, da essere passato oltre un anno da quando sono state le immagini ad oggi.

Questa sera però ho preso coraggio e alla fine ecco qui il resoconto (più che altro fotografico) di ciò che oltre un anno fa documentammo nei dintorni di Bologna.

Chiedo scusa in anticipo per la qualità delle immagini ma vennero fatte in condizioni decisamente proibitive in luogo talmente buio dove nemmeno l'utilizzo del flash è stato molto utile.

Ciò che vedrete documentato qui sotto si lega a molti discorsi intrapresi su Pennamania ed anche al topic Comit - Omas il mistero svelato e questo nuovo, in qualche modo ne rappresenta la chiusura o almeno quanto di più simile ci possa essere ad una chiusura del discorso.

Come sapete, sono sempre stato un sostenitore dell'idea che la tanto amata Omas non abbia mai nemmeno in passato realizzato i propri pennini in casa e che anzi si sia sempre rivolta ad aziende esterne oggi Bock ieri Comit-Rover e come lei molte altre aziende e quello che vedrete da qui in poi sono alcune immagini di cio che rimane dell'azienda che a Bologna realizzava pennini e anche se le immagini non sono eccellenti, vi accorgerete come in mezzo a tutto quel marasma, vi siano delle cose assolutamente interessanti.

Iniziamo con le immagini di qualche macchinario:

60743-0

60745-1

60747-2

60749-3

60751-4

60753-5

60757-6

Ora osservate lo sviluppo di queste sagome col foro a cuore, non vi sembrano familiari...

60759-7



Offline Giovanni Abrate

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 959
  • Sesso: Maschio
    • Pentrace
Re:Forse...
« Risposta #1 il: Maggio 27, 2014, 23:20:43 pm »
Caro Riccardo,
non conosco i retroscena e non so se ti riferisci a OMAS o ad altro, ma ho un'osservazione da fare (che non cèntra molto con il post pre se): a me dispiace che si siano perdute in Italia tante realtà, come quella di avere ditte che producevano pennini di qualità. Peccato che anche da noi non siano sopravvissuti piccoli artigiani come in Giappone. Interessante (e triste per me) vedere cosa è rimasto dei macchinari della COMIT. Grazie per le foto: sono un documento storico interessantissimo!

Offline Giovanni Abrate

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 959
  • Sesso: Maschio
    • Pentrace
Re:Forse...
« Risposta #2 il: Maggio 27, 2014, 23:21:58 pm »
Caro Riccardo,
non conosco i retroscena e non so se ti riferisci a OMAS o ad altro, ma ho un'osservazione da fare (che non cèntra molto con il post per se): a me dispiace che si siano perdute in Italia tante realtà, come quella di avere ditte che producevano pennini di qualità. Peccato che anche da noi non siano sopravvissuti piccoli artigiani come in Giappone. Interessante (e triste per me) vedere cosa è rimasto dei macchinari della COMIT. Grazie per le foto: sono un documento storico interessantissimo!

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11693
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Forse...
« Risposta #3 il: Maggio 27, 2014, 23:31:15 pm »
e ora un po' di pennini, seguiranno via via dettagli il più nitidi possibili delle parti più interessanti delle immagini. Chiedo nuovamente scusa in anticipo se la qualità delle immagini non sarà ottima ma come ho precedentemente accennato, le condizioni per fotografare erano davvero pessime.

60986-0

60988-1

60990-2

60992-3

60994-4

60996-5

60998-6

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11693
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Forse...
« Risposta #4 il: Maggio 27, 2014, 23:34:44 pm »
altre immagini

61000-0

61002-1

61004-2

61006-3

61008-4

61010-5

61012-6

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11693
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Forse...
« Risposta #5 il: Maggio 27, 2014, 23:42:37 pm »
Prima di inserire alcuni dettagli, quanti di voi riescono già a riconoscere alcuni pennini di marche importanti apparsi recentemente anche qui sugli schermi Pennamania?

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11693
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Forse...
« Risposta #6 il: Maggio 27, 2014, 23:46:32 pm »
Caro Riccardo,
non conosco i retroscena e non so se ti riferisci a OMAS o ad altro, ma ho un'osservazione da fare (che non cèntra molto con il post pre se): a me dispiace che si siano perdute in Italia tante realtà, come quella di avere ditte che producevano pennini di qualità. Peccato che anche da noi non siano sopravvissuti piccoli artigiani come in Giappone. Interessante (e triste per me) vedere cosa è rimasto dei macchinari della COMIT. Grazie per le foto: sono un documento storico interessantissimo!

Tutto giusto, fortunatamente però anche qui in Italia qualcuno c'è ancora, quello che manca è la volontà.

Offline Massimo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1623
  • Sesso: Maschio
Re:Forse...
« Risposta #7 il: Maggio 27, 2014, 23:55:54 pm »
Sono profondamente addolorato vedendo queste immagini, sia come appassionato che come italiano.
E' possibile che nessuno ha rilevato questi macchinari per continuare la produzione, certo è un momento di profonda crisi economica, ma un buon imprenditore avrebbe potuto far rifiorire questa attività, anche creando nuovi posti di lavoro.
Che io sappia le regioni con il "prestito d'onore" concedono credito in parte a perdere, basta rivolgersi agli uffici dell'imprenditoria giovanile, presente anche nei comuni.
E' vero la faccio troppo facile, ma mi piace sognare.

Offline Wallygator

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Post: 5052
  • Sesso: Maschio
Re:Forse...
« Risposta #8 il: Maggio 28, 2014, 00:00:10 am »
Diciamo che in questo caso non si tratta solo di Omas, ma verosibilmente di tutta una serie di marche grandi e piccole che si servivano della Comit/Rover. Quel che fa tristezza é che certe realtà, forse troppo piccole dal punto di vista finanziario/patrimoniale, non siano riuscite ad arrivare sino ai giorni nostri. Non dimentichiamo, però, che una grande percentuale delle imprese che lavoravano nel campo delle penne erano di tipo artigianale a conduzione famigliare che, come spesso succede per tali realtà, non sono sopravvissute al ricambio generazionale.

Offline Massimo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1623
  • Sesso: Maschio
Re:Forse...
« Risposta #9 il: Maggio 28, 2014, 00:01:03 am »
Prima di inserire alcuni dettagli, quanti di voi riescono già a riconoscere alcuni pennini di marche importanti apparsi recentemente anche qui sugli schermi Pennamania?
Omas credo la 557, 556 ecc...
Aurora 88 vecchia e forse anche la nuova
Parker 51
Parker 45

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11693
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Forse...
« Risposta #10 il: Maggio 28, 2014, 00:07:49 am »
Posso dire che si i macchinari sono stati rilevati e continuano a trovarsi in Italia. Per correttezza, non posso dire da chi sono stati rilevati ma posso assicurarvi che sono in buone mani.

Detto questo però è difficile, non impossibile ma certamente molto difficile che questi macchinari potranno un giorno tornare a produrre, infatti per quanto ben conservate ci sono alcuni problemi da risolvere tra cui tanto per citarne una la messa a norma delle stesse macchine ai regolamenti comunitari e nazionali per l'antinfortunistica.
C'è poi da considerare che ormai in Italia mancano le maestranze, la mano d'opera specializzata e cosa più importante la catena produttiva è attualmente incompleta.

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11693
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Forse...
« Risposta #11 il: Maggio 28, 2014, 00:11:22 am »
Certo non si tratta solo di Omas ma anche di molte altre aziende sia nazionali che estere che si affidavano alla Comit-Rover per realizzare parte o tutta la loro produzione di pennini.

Questo però dimostra che quanto affermavo sui pennini Omas era corretto dato che finalmente è stata trovata la pistola fumante.

Offline Wallygator

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Post: 5052
  • Sesso: Maschio
Re:Forse...
« Risposta #12 il: Maggio 28, 2014, 00:13:38 am »
Nelle fote non mi pare di averle viste, ma poiché ne ho ritrovati alcuni, aggiungo, oltre ai modelli segnalati da Massimo:
Pelikan, probabilmente per la serie 100 nuova
Pelikan per la mk10,20,30
Lamy serie 49

Online turin-pens

  • 100.831 fotografie in archivio. Traguardo 100.000 ABBATTUTO
  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 11693
  • Sesso: Maschio
  • Traguardo 200.000 ormai prossimo
Re:Forse...
« Risposta #13 il: Maggio 28, 2014, 00:13:46 am »
Piccolo aiuto, nel mucchio ci sono anche pennini Montblanc e Sheaffer.

Offline Wallygator

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Post: 5052
  • Sesso: Maschio
Re:Forse...
« Risposta #14 il: Maggio 28, 2014, 00:26:39 am »
Piccolo aiuto, nel mucchio ci sono anche pennini Montblanc e Sheaffer.

Mi pare siano un esemplare per la Sheaffer Nononsense ed uno per una MB, ma li avevo considerati come intrusi.
Potrei sbagliarmi, ma mi é parso di vedere anche un pennino Auretta ultima serie, ma potrebbe essere un semilavorato prima della piegatura....

Tags:
 

       
Twittear