Post recenti

Pagine: « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
91
Aurora / Re:Aurora Hastil - Il mito esposto al MOMA di New York
« Ultimo post da turin-pens il Febbraio 11, 2020, 16:36:29 pm »
Durante l'arco della sua vita produttiva l'alimentatore Hastil non ha subito alcun genere di cambiamento.
L'alimentatore che hai mostrato ha il perforatore rotto (cosa abbastanza comune) che si risolve sostituendolo.

L'unico cambiamento che l'alimentatore Hastil ha subito, riguarda le camere di espansione della condotta che da verticali sono passati ai classici orizzontali. Questo cambiamento però non ha alcun effetto né sulla forma, ne sull'estetica dato che è un cambiamento interno.

Il perforatore non ha mai subito cambiamenti di alcun genere.

Inviato dal mio FIG-LX1 utilizzando Tapatalk

Grazie mille della risposta.
Leggendo su altri forum mi pareva di capire che ci fossero stati diversi tipi di perforatori... ma parlo solo per ció che leggo, senza una reale esperienza.
Avrebbe per caso da far vedere foto di come è un perforatore originale hastil senza difetti o rotture?

Per cambiare il perforatore, si deve cambiare tutto l'alimentatore?
E un ultima cosa... il perforatore rotto implica nel tempo malfunzionamenti della penna o di scrittura, oppure la problematica rimane relativa solo all'inserimento piu difficile delle cartucce?

Grazie mille

Un saluto

Purtroppo anche io diverso tempo fa, ebbi la sciagurata sfortuna di leggere quelle fandonie sui differenti attacchi e perforatori della Aurora Hastil, informazioni errate scritte da chi è privo di qualsivoglia preparazione tecnica e storica sulle penne in generale e sulla Hastil in particolare.
Ti dirò di più, Aurora nella sua storia, ha progettato un solo tipo di perforatore ovvero quello del sistema Duo-Cart dal quale ha poi mutuato il perforatore della 98 e della Hastil. La differenza tra il perforatore Duo-Cart e quello 98/Hastil risiede soltanto nel diametro, maggiore nella prima versione Duo-Cart e poi ridotto nella versione 98/Hastil.

Allego immagini la prima di un perforatore 98/Hastil sano la seconda di una condotta Hastil primo tipo con camere di espansione verticali.
92
Il resto della produzione tedesca / Re:Soennecken 507
« Ultimo post da solido il Febbraio 11, 2020, 11:26:49 am »
 :set2010033: :set2010033: :set2010033:
93
Il resto della produzione tedesca / Re:Soennecken 507
« Ultimo post da stefano_R il Febbraio 11, 2020, 08:21:30 am »

Non ci si riferiva alla qualità estetica; è che da sempre le penne teutoniche sono al 99% NERE: seriose ma anche un pò tristi

...basta guardare la Merkel...
La Merkel è sempre molto colorata, ma non è una penna e sarebbe anche difficile da impugnare.
anche sul sistema di caricamento avrei qualche problema....
94
Il resto della produzione tedesca / Re:Soennecken 507
« Ultimo post da Giuseppe Tubi il Febbraio 10, 2020, 20:27:06 pm »

Non ci si riferiva alla qualità estetica; è che da sempre le penne teutoniche sono al 99% NERE: seriose ma anche un pò tristi

...basta guardare la Merkel...
La Merkel è sempre molto colorata, ma non è una penna e sarebbe anche difficile da impugnare.
95
Il resto della produzione tedesca / Re:Soennecken 507
« Ultimo post da stefano_R il Febbraio 10, 2020, 17:29:54 pm »

Non ci si riferiva alla qualità estetica; è che da sempre le penne teutoniche sono al 99% NERE: seriose ma anche un pò tristi

...basta guardare la Merkel...
96
Il resto della produzione italiana / Surgens anellata grigia caricamento a pulsante
« Ultimo post da turin-pens il Febbraio 10, 2020, 15:13:20 pm »
Oggi vi mostro questa Surgens anellata grigia con caricamento a pulsante. Pennino Surgens in oro 14kt
97
FOOLISH E-MAGAZINE / LA RIVISTA SI PUO' STAMPARE?
« Ultimo post da STEFANO143 il Febbraio 10, 2020, 14:14:28 pm »
Buon giorno a tutti. Da poco ho scoperto questo bellissimo gruppo che seguo con molto interesse e che mi ha fatto riprendere l'interesse e la passione per il mondo delle stilografiche.
Facilmente per mia colpa non ho trovato una risposta a questa domanda. La "rivista" , per altro eccellente per grafica e contenuti oltre che visualizzabile si può anche stampare? E come eventualmente? Abbonamenti?
Grazie,
Stefano
98
Il resto della produzione tedesca / Re:Soennecken 507
« Ultimo post da Giuseppe Tubi il Febbraio 10, 2020, 13:36:05 pm »
Secondo me il giorno che decisero di farla erano tutti sotto acido!

....beh dai....si vede che era roba abbastanza buona, c'è di peggio in giro...
La decorazione sul corpo mi ricorda un po Keit Haring....
Non ci si riferiva alla qualità estetica; è che da sempre le penne teutoniche sono al 99% NERE: seriose ma anche un pò tristi
99
Il resto della produzione tedesca / Re:Soennecken 507
« Ultimo post da stefano_R il Febbraio 10, 2020, 08:26:49 am »
Secondo me il giorno che decisero di farla erano tutti sotto acido!

....beh dai....si vede che era roba abbastanza buona, c'è di peggio in giro...
La decorazione sul corpo mi ricorda un po Keit Haring....
100
di nuovo grazie e buona serata
Cordiali saluti Simone
Pagine: « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
       
Twittear