Autore Topic: Duo Cart - Sessant'anni e non dimostrarli.  (Letto 96 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Gong-oh

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 710
  • Sesso: Maschio
Duo Cart - Sessant'anni e non dimostrarli.
« il: Agosto 12, 2017, 00:08:12 am »
Le penne con la cartuccia non mi fanno impazzire, però la Duo Cart è un'altra storia, perché siamo coscritti, siamo della stessa leva.
Desideravo possederne una, ma finora mi sono solo sempre capitati soggetti un po' vissuti, non sono mica come certa gente ed ogni riferimento a persone o fatti realmente accaduti è puramente...... voluto.

Poi, come per incanto, me ne capita una nuova di trinca, perfetta, sembra una giovinetta, oltretutto al prezzo di un pacchetto di chewing gum.

72313-0

72315-1

72317-2

72319-3

Però mi sorge un dubbio....

 :set2010030:

Che sia Aurora è indiscutibile, ma sarà proprio una Duo Cart autentica?
Nella confezione ci sono si due cartucce, ma non possono essere contenute contemporaneamente nel fusto, a meno che io non sia così imbranato da non sapere come vanno montate.
E poi, per dirla tutta, mi fa quasi invidia, perché si è conservata giovane molto meglio di me.




Online pirulazio

  • Special Guest
  • Hero Member
  • *********
  • Post: 2097
  • Sesso: Maschio
  • La Z0NA è Tra Noi, Brivido Terrore Raccapriccio
    • Z0NA900 Penne & Militaria
Re:Duo Cart - Sessant'anni e non dimostrarli.
« Risposta #1 il: Agosto 12, 2017, 10:43:30 am »
Autentica si, però non è quella del 1954 ma la riedizione del 2017

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 8503
  • Sesso: Maschio
Re:Duo Cart - Sessant'anni e non dimostrarli.
« Risposta #2 il: Agosto 12, 2017, 10:48:06 am »
L'esemplare è molto bello e perfettamente intonso: hai fatto benissimo a prenderla. Però.... Però a volere essere puristi questa è una Duo-Cart di seconda generazione, un pò meno personale della prima, più decisamente imparentata con la capostipite 88 disegnata da Nizzoli: cappuccio inusualmente corto e livrea bicolore, con il puntale in ebanite che veniva realizzato oltre nel classico nero anche in un marrone/bordeaux ed il corpo, in un nuovo materiale plastico, proposto in nero, in grigio ed in un colore cioccolato. Il cappuccio poteva essere scelto con finitura bianca (che purtroppo molto di rado si trova ben conservata) o dorata. Ne esisteva anche una versione interamente laminata che però aveva il cappuccio lungo, come quello della classica 88.
Quanto alle cartucce, non consentono alla penna di adempiere alla sua peculiarità in quanto pur essendo dell'Aurora non sono quelle corrette, molto più corte e tozze.
Dimenticavo: non so se in questa serie di Duo-Cart sia stato conservato il piccolo "batacchio" sul fondo della penna che, quando si era esaurita la prima cartuccia ed inserita quella di riserva, rammentava con un ticchettio al proprietario la necessità di ripristinare la seconda cartuccia.

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 8503
  • Sesso: Maschio
Re:Duo Cart - Sessant'anni e non dimostrarli.
« Risposta #3 il: Agosto 12, 2017, 10:50:21 am »
Ignoravo che fosse stata realizzata una riedizione contemporanea; se è così, non credo potesse  costare molto poco: probabilmente hai fatto un affarone!

Offline Gong-oh

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 710
  • Sesso: Maschio
Re:Duo Cart - Sessant'anni e non dimostrarli.
« Risposta #4 il: Agosto 12, 2017, 13:14:21 pm »
È una penna che non si trova in commercio. È stata realizzata per festeggiare i sessant'anni di Esselunga e faceva parte di quei premi che venivano estratti facendo la spesa. Tutti i premi in palio avevano un fil rouge che li legava agli anni '50. Il premio più importante era la Fiat 500, ce n'erano ben 1.500 in palio. Naturalmente, nonostante sia un abituale cliente di Esselunga, io non ho vinto un tubo, ma in quel periodo era facile trovare subitamente delle Duo Cart, messe in vendita da gente che fortunosamente le aveva vinte, ma fortunatamente non ne sapeva cosa farsene e soprattutto non sapeva assegnare un valore.

Offline Gong-oh

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 710
  • Sesso: Maschio
Re:Duo Cart - Sessant'anni e non dimostrarli.
« Risposta #5 il: Agosto 12, 2017, 13:26:34 pm »
 :set2010083:

Complimenti Prof. Tubi, la Sua Duo Cart è una meraviglia, un pregevole pezzo da museo.
Immagino, senza voler essere volgari, che sia anche nella versione con batacchio.
Altrettanti complimenti per la foto, degna della miglior rivista patinata. Ammirazione, smisurata ammirazione ed inevitabile invidia.

Online Giuseppe Tubi

  • Top Expert
  • Hero Member
  • **********
  • Post: 8503
  • Sesso: Maschio
Re:Duo Cart - Sessant'anni e non dimostrarli.
« Risposta #6 il: Agosto 12, 2017, 13:38:08 pm »
:set2010083:

Complimenti Prof. Tubi, la Sua Duo Cart è una meraviglia, un pregevole pezzo da museo.
Immagino, senza voler essere volgari, che sia anche nella versione con batacchio.
Altrettanti complimenti per la foto, degna della miglior rivista patinata. Ammirazione, smisurata ammirazione ed inevitabile invidia.
La Duo-Cart, anche nella prima versione, non è una penna rara e si trova di solito anche a prezzi contenuti, proprio perché molti storcano il naso sulle penne a cartuccia, con una forse ingiusta generalizzazione. Come già scritto il cappuccio è un po' il suo tallone d'Achille: probabilmente per il contenimento dei costi il trattamento galvanico lasciava parecchio a desiderare.
P.S. tutte penne della prima serie avevano il pendolino all'interno (così il doppio senso è un pelo più difficile).

Offline Gong-oh

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 710
  • Sesso: Maschio
Re:Duo Cart - Sessant'anni e non dimostrarli.
« Risposta #7 il: Agosto 12, 2017, 15:05:50 pm »
 :set2010078:

Comunque la tua è proprio bella.

Se non altro quella attuale ha un bel cappuccio.

Tags:
 

       
Twittear